Utente
Buongiorno a tutti

Scrivo poiché vorrei avere un consulto da parte di voi medici,che su questa piattaforma offrite un servizio davvero eccezionale.
Ho avuto problemi di stomaco,con visita dal gastroenterologo che mi ha diagnosticato un reflusso deudoneo secondario.
La cura doveva articolarsi in questo modo
Pantorc 40 mg mattina e sera
Levopraid prima dei pasti principali
Gadral 3 volte al di
Vengo al dunque, vado dal medico curante che mi dice che devo eliminare pantorc per 20 gg poiché mi vuol far fare l'esame per l'helycobacter (perdonate se non scritto bene) e mi dice di fare attenzione con il levopraid perché agisce sul sistema nervoso centrale e altre cose che a dire il vero non capii molto bene poiché ero in preda ad una crisi di panico.
Vado dal cardiologo venerdì passato che mi fa la visita con ecg e misurazione pressione che sono perfetti.
Parlando con lui , e spiegando che avevo una forte tachicardia e senso di oppressione toracica, lui da la colpa allo stomaco,mi prescrive peridon 20 mg una compressa prima dei pasti al posto di levopraid e mi lascia gadral.
Ora però e poco prima che cominciasse a scrivere(saranno le 5.30) mi sono svegliato in preda a un forte dolore all'altezza delle costole a sx quando respiravo e conseguente immancabile tachicardia. Mi sono accorto che eruttando è come se avessi ancora la cena sullo stomaco.
Il dolore alle costole è cominciato proprio poco dopo che io cominciassi a prendere peridon e anche diarrea, ed è forte il dolore alle costole anche quando tocco sia a dx che sx.anche la camomilla che ho preso mi sta creando acidità.
La mia domanda è, che cura devo fare secondo voi?c'è connessione tra dolori alle costole e stomaco?
Grazie mille per il gran lavoro che fate.

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Disturbo gastrico e tachicardia possono essere collegati. Non é da escludere che anche il dolore toracico possa essere un disturbo riflesso. Procederei con la terapia preferendo la levosulpiride.


Cordialmente

Felice Cosentino - Milano

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore,
La ringrazio per la risposta

Avendo ora fatto un miscugli e falsato la cura del principio,per quanto tempo dovrei continuare?

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
15-20 giorni con la levosulpiride, mentre la terapia per il reflusso per almeno 45 giorni......


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Gentilissimo dottore

Quindi mi consiglia di fare test per helycobacter e sospendere pantorc,oppure fare proprio la terapia del principio?

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La presenza dell'helicobacter va accertata....

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it