Utente
L'hanno scorso mi capita di stare male e dopo vari esami di gastroscopia e colonscopia e del sangue mi diagnosticano un infiammazione intestinale, con diverticolosi del colon, curata con Mesavancol per 6 mesi, cicli di Normix e Nexium compresse diagnosticandomi anche sindrome da IBS. Ultimamente continuando sempre a persistere problemi intestinali,crampi,mal di pancia e sintomi diarroici il gastroenterologo a voluto provare a trattarmi con un farmaco antistaminico che si chiama Kestine liofilizzato sublinguale da 25 giorni. Risultato mal di pancia e i vari fastidi addominali spariti da 15 gg pero' e ritornato un certo reflusso e disturbo gastrico che mi ha costretto a riprendere il Nexium, e inoltre l'antistaminico datomi, Kestine da quando lo assumo ho notato sonnolenza e un po di deconcentrazione che non sparisce e in piu ripetuti risvegli notturni che prima non avevo assolutamente. Premetto che sono anche in terapia da anni con xanax 0,5 x 3 e Daparox 15 gocce al giorno per ansia e panico, piu psicoterapia. La mia domanda era rivolta al Kestine se puo causare tutti questi disturbi come reflusso e sonnolenza e risvegli notturni, inoltre sono un po preoccupato assumendolo con lo Xanax e paroxetina non ce rischio di troppe interazioni? Oltre al fatto che e quasi un anno che assumo IPP e anche questi recentemente sembrano portare grossi problemi ho letto.Il mio gastroenterologo non sembra preoccupato ,ma io ho letto che antistaminici e ansiolitici si potenziano a vicenda a volte .....dando anche disturbi cardiaci. Ora dovro tornare al controllo a fine maggio. Vi ringrazio del tempo e del parere o consigli che potrete darmi.

[#1]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
sono descritti disturbi del sonno tra gli effetti collaterali indesiderati dell'ebastina. Per quel che riguarda gli altri farmaci è consigliabile rivedere con lo specialista psichiatra la terapia che riferisce assumere "da anni".
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#2] dopo  
Utente
Gent Dott Alessandro, grazie della risposta,in effetti prossima settimana rivedro anche il mio psichiatra, pero volevo ancora due delucidazione se possibile,

1) questo antistaminico puo anche far riaffiorare oppure influire sul reflusso gastrico e un po di bruciore, che prima di assumerlo non avevo piu?

2) Possibile che anche se non allergico a nulla di conosciuto un antistaminico mi abbia fatto passare i disturbi addominali....e forse fatto pero riaffiorare un po quelli gastrici?

La ringrazio molto del suo tempo.

[#3]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile signore,
il farmaco in questione (ebastina) registra tra gli effetti collaterali indesiderati meno frequenti alcuni sintomi addominali. Un lavoro scientifico pubblicato a gennaio di quest'anno da ricercatori belgi ha dimostrato il possibile beneficio di questo farmaco sul dolore nella sindrome del colon irritabile, tuttavia i risultati, anche se apparentemente promettenti (lo studio è stato condotto su 200 pazienti), sono da ritenere preliminari per un ipotetico impiego in terapia.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#4] dopo  
Utente
Buonasera, in seguito,(con l'assunzione dell'antistaminico, )a un ritorno dei problemi gastrici quali mal di stomaco ,lieve bruciore,reflusso,peso e mattone sullo stomaco, lo specialista che mi segue mi ha fatto sospendere il Kestine da circa 10 gg e ripetere un test della calprotectina che haime si era normalizzata, ora invece e tornata a 257 valori normali sul referto 0-100 . Lui mi ha detto che puo succedere e ho una recidiva di lieve infiammazione intestinale, per cui mi ha sospeso il Kestine e ridato una compressa al mattino di Mesavancol da prendere in modo continuativo per tre mesi e poi ripetere l'esame,nonostante attualmente non abbia piu avuto ne diarrea ne particolari fastidi addominali ma solo gastrici, nonostante utilizzo continuativo di Nexium 20. A questo proposito,dato che lo specialista non mi spiega grandi cose , per cio che ho potuto leggere in giro, volevo chiedervi se e corretto che la Compressa di Mesavancol non si scoglie nello stomaco ma arriva intera nel colon dove si scoglie e fa effetto? Era per capire se anche il Mesavancol poteva dare problemi gastrici e se era il caso di chiedere allo specialista, dato la poca infiammazione attuale,di provare altri preparati analoghi come Asacol 800 o Pentacol 800 anchessi a rilascio modificato.
Vi ringrazio molto.

[#5]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' verosimile che la scelta del collega sia stata orientata dalla necessità di un dosaggio più elevato in dose unica a rilascio prolungato; questa formulazione è anche gastroresistente.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#6] dopo  
Utente
Grazie Dottore delle risposte.
Approfitto della sua gentilezza per chiederle un ultimo parere.
Un anno fa quando ho iniziato la prima volta a star male di intastino e stomaco, ho passato 6 mesi ad avere sempre nausea oltre reflusso ecc e la lingua bruttissima patinata sempre appiccicosa. Ora che mi sono ripresi i disturbi di stomaco e tornata questa situazione, lievemente meno marcata di allora ma al risveglio e tutta patinata di bianco a volte lievemente anche di giallo al centro, e nonostante mi lavi i denti risciacqui ecc viene piu pulita per qualche ora solo mangiando e poi tende a tornare sporca per arrivare il peggio nella notte. E una vita che mi chiedo da cosa e dato questo problema? Cattiva digestione con reflusso? Batteri che risalgono stomaco e intestino? All' epoca mi passo dopo la terapia col Mesavancol ma ora non vuole saperne e o come la sensazione che tutto il giorno dei gas tornino su dall'esofago. La ringrazio molto. Ps tendo gia ad osservare gli altri quando parlano per vedere se anche loro anno questo problema , ma non ll'ho mai notato.....

[#7]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' piuttosto frequente un aspetto insolito nella lingua quando vi sono problemi dell'apparato digerente; di solito questa condizione regredisce allorché si risolvono i sintomi gastrointestinali. Intanto può esserle di giovamento utilizzare per un breve periodo una soluzione di acqua e bicarbonato di sodio come collutorio due-tre volte al giorno.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#8] dopo  
Utente
La ringrazio molto del suo tempo,dei consigli e della gentilezza....
Seguiro' sicuramente il suo consiglio....
La terro' al corrente dell'evoluzione e l'andamento, del problema. Grazie e buona serata

[#9] dopo  
Utente
Buonasera Dottore,volevo aggiornarla sulla mia situazione e chiederle un paio di consigli. Sono stato dal mio gastroenterologo che, visto il netto miglioramento da 15 giorni dei disturbi intestinali ma il persistere di disturbi gastrici da reflusso,bruciore,senso di peso ecc mi ha indicato un altra gastroscopia, lultima era di due anni, che ho eseguito oggi,ma sono un po preoccupato per il referto perche cosa che non era presente la volta scorsa ora sembra esserci anche gastrite e non capisco anche la scelta del peridon se ce scritto che ho una peristalsi accentuata.....

La gastroscopia vecchia presentava duodenite aspecifica di grado moderato.


Le riporto il referto di quella di oggi.

Indicazione: dispepsia persistente con Hp negativo ,pregressa duodenite e possibile sensibilita al glutine.


Esofago regolare,mucosa indenne da lesioni.
Cardias in sede modestamente continente.
Stomaco: lago mucoso limpido, Pareti di norma,vivacemente peristaltiche,e distensibili. Mucosa di aspetto regolare,indenne da lesioni. Mucosa antrale iperemica. Biopsie.
Piloro pervio.
Bulbo e D II NELLA NORMA. Biopsie D II

CONCLUSIONI,

ipocontinenza cardiale,
Gastropatia antrale lieve
In attesa di istologico.

Si consiglia peridon co 1 co prima di pranzo e cena
Nexium Control 20mg una compressa
Continua Mesavancol 1 die

Lei cosa ne pensa devo preoccuparmi? Oltre al fatto che ho letto in rete che dalla gastrite antrale non si guarisce?

La ringrazio molto.