x

x

Valori transaminasi alte, esami del sangue

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Salve in seguito a delle analisi del sangue che eseguo ogni anno per controllo e prescritte dal gastroenterologo, ho notato alcuni valori alterati. Da premettere che poco più di 1 mese fa sono stato dal gastroenterologo in seguito a continui fastidi di stomaco, crampi, nausea che persistevano (e tutt'ora ancora) da alcuni mesi (ho richiesto un consulto online su medicitalia due giorni fa e potete verificare). Mi ha dato una cura con pariet che sto tutt'ora assumendo e mi ha detto di ritornare da lui dopo 1 mese con delle analisi del sangue. In effetti visto che martedì devo ritornare da lui per il controllo, ho eseguito stamattina queste analisi e in serata ho avuto i risultati che mi hanno un pò turbato.
Tutti i valori analizzati sono nella norma ad eccezione di :
- AST :71 su un riferimento da 1 - 40 U/L
- ALT: 47 su un riferimento da 1 - 40 U/L
- ALP: 92 su un riferimento da 98-275 U/L
- BILIRUBINA DIRETTA- ESTERIFICATA: 0,28 su un riferimento 0,00 - 0,25 mg/dl
- ALFA-2 : 0,5 su un riferimento da 0,6 - 0,9 g/DL
Non ho mai avuto valori alterati e visto che mangio anche regolarmente, senza abusare di grassi, fritture, bevande gassate ed alcolici, la cosa mi meraviglia un pò. Inoltre 1 mese fa, quando sono stato dal gastroenterologo, mi è stata fatta una ecografia dell'addome completo, quindi anche fegato e organi vicini e mi ha detto che è tutto nella norma.
Vorrei capire come è possibile che questi valori siano alterati, potrà essere stato il pariet che assumo ormai da più di 1 mese (ho fatto 4 settimane da 20mg e da qualche giorno sono passato a 10mg e l'ho preso anche stamattina poco prima di fare il prelievo), oppure può essere stata l'attività fisica che ho svolto ieri in serata? (faccio nuoto due volte a settimana).
Tutto ciò potrebbe essere correlato ai fastidi allo stomaco che sto accusando o sono valori causati da qualcosa in particolare?
Spero di ricevere un vs parere anche in merito all'altro consulto che purtroppo non ho avuto ancora risposta.
Grazie
[#1]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7,6k 207 8
Il valore lievemente aumentato delle transaminasi non deve allarmare. Chieda al curante di eseguire il controllo dei markers per epatiti se questi saranno negativi ripeta gli esami di controllo delle transaminasi tra tre mesi.

Dr. Roberto Rossi

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta, quindi l'attività fisica e/o il pariet non hanno potuto influenzare i valori?
le vorrei chiedere un parere anche su di un'altro consulto che ho richiesto qualche giorno fa, sempre su medicitalia, potrebbe verificare?
[#3]
dopo
Utente
Utente
ho appena notato che il consulto precedente è ancora in fase di accettazione, se non è un problema, glielo incollo qui:
E' dal mese di dicembre 2015 circa che sto avendo fastidi allo stomaco, per fastidi intendo: crampi come la senzazione di "buco" allo stomaco, nausea e a volte anche rallentamento nella digestione nel senso che dopo mangiato a volte mi sento pieno. Da come potete notare dalla mia storia clinica, ho già richiesto consulti in passato per episodi simili, in effetti negli ultimi e spesso nei cambi di stagione, mi capita sempre di soffrire un pò con lo stomaco, ma mi ero abituato in quanto dopo un pò di giorni passava da solo. Invece adesso è da dicembre che sto avendo questi fastidi, non tutti i giorni ma spesso.
Sono stato 1 mese fa dal gastroenterologo, il quale mi ha eseguito una ecografia addome completo, tutto nella norma e mi ha prescitto pariet da 20mg per 4 settimane e poi successivamente pariet 10mg per altre 4 settimane e di ritornare da lui dopo il primo mese di cura con alcuni esami del sangue per un controllo. A giorni ci dovrò andare.
Devo dire che ho notato un miglioramento nella sintomatologia, ma non una risoluzione. I crampi si sono ridotti notevolmente, a volte mi capita se sto a stomaco vuoto per parecchio tempo di avvertirli ma non come prima, la nausea inizialmente era del tutto sparita ma devo dire che negli ultimi giorni si sta ripresentando e sto notando che si presenta sia a stomaco vuoto che dopo aver mangiato, una sensazione veramente sgradevole. Ad esempio ieri sera ho mangiato un hamburger di pollo ,melanzane e zucchine grigliate e un assaggio di fiorilli in padella, per qualche fragola con spremuta di arancia e qualche goccia di limone. Ho cenato intorno alle 21 e sono stato sul divano fino a mezzanotte circa e poco prima ho iniziato ad avvertire questo "giramento di stomaco", sensazione di gonfiore che si alleviato dopo una mezz'oretta quando poi sono andato a dormire. Stamattina mi sono svegliato con questa sensazione ancora di nausea che perdura tutt'ora.
In generale posso dire che è una sensazione di malessere allo stomaco che mi sta accompagnando da ormai un pò di tempo, a fasi alterne ma fastidiose tanto che a volte mi preoccupo di andare da qualche parte se poi mi dovessi sentire male. Ovviamente in tutto ciò c'è anche una componente ansiosa e di stress che non gioca un ruolo favorevole al benessere dello stomaco e lo sò benissimo, ma non credo sia tutto legato a questo.
Faccio un'alimentazione normale, variegate con frutta e verdura, non mangio abitualmente fritture e cibi grassi, non assumo bevande gassate o alcolici (se non consideriamo il bicchiere di vino di tanto in tanto o una grappa ma raramente), non fumo da ormai 3 anni, il caffè max due volte al giorno a stomaco pieno, faccio sport amatoriale (nuoto). In questi mesi non ho notato altra sintomatologia come perdita di peso, mancanza di forze o vomito. Il testo delle feci per Hp è negativo.
Secondo voi devo fare qualche esame più approfondito?Di cosa potrebbe trattarsi?
[#4]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7,6k 207 8
Personalmente sono contrario alla prescrizione di IPP senza che sia eseguita una gastroscopia con biopsie che comprovino la presenza di una patologia infiammatoria gastrica specialmente se tali farmaci vengono consigliati per periodi temporali protratti.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Martedì ritornerò da lui e vediamo cosa dice. E' probabile che mi devo fare la gastroscopia. Ho letto di un esame, il gastropanel? potrebbe essere utile?
[#6]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7,6k 207 8
Meglio la gastroscopia con biopsie
[#7]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio, credo che quasi sicuramente la eseguirò. Vorrei chiederle un'ultima cosa, dalla sua esperienza ed in base a ciò che ho scritto precedentemente, secondo lei, di cosa potrebbe trattarsi?
[#8]
dopo
Utente
Utente
Purtroppo continuo ad avere fastidi allo stomaco. In questi ultimi giorni sono veri e propri crampi che si manifestano indipendentemente dal pranzo, cena. Nel senso che a volte compaiono lontano dai pasti ed altre volte dopo i pasti, avverto anche una sensazione di bruciore talvolta. Sta cosa mi sta rovinando anche un pò la qualità di vita, purtroppo è un continuo pensare al fastidio (ed immagino che la cosa faccia aumentare la sintomatologia). Mi sento molto giù al pensiero che possa essere qualcosa di più grave, vivo in campania e qui ogni giorno si sentono di malattie per colpa anche di quella maledetta terra dei fuochi. Per il 20 di questo mese dovrei eseguire la gastroscopia e fino ad allora mi sembra un'eternità. Sia lei che il gastroenterologo non avevate consigliato di eseguire questo esame però vorrei avere una diagnosi, o qualcosa che mi facesse stare meglio. Solo quando vado ad allenarmi in piscina e nuoto non avverto nessun fastidio, è l'unico mio svago al momento!

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio