x

x

Dolori persistenti all'addome

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Salve, vorrei un consulto in merito ad alcuni problemi intestinali che mi porto dietro da circa 5 mesi. Tutto cominciò con dolori al basso addome dopo aver evacuato, dolori che mi portavo avanti anche per ore. Poi ho cominciato ad avere fastidi ai lati della pancia come se sentissi un peso che peggiora quando tiro il fiato intensamente. Ad oggi è un alternarsi fondamentalmente di questi 2 sintomi praticamente per tutta la giornata, rendendomi incapace di poter fare anche le cose più stupide. Le feci anche sono cambiate, morbide poltacee e spesso con muco. Sporadici episodi di diarrea.
Gli esami che ho fatto sembrano tutti negativi :
Emocromo, VES, immunoglobulina, intolleranza al glutine, BT glucosio. Ho anche fatto ecografia all'addome, ricerca di sangue occulto nelle feci su 3 campioni( per 2 volte) , coprocultura, analisi chimico-fisica delle feci e calprotectina. Tutto negativo. Il gastroenterologo mi ha inizialmente fatto prendere Duspatal per 6 settimane con probiotici ma nessun beneficio e successivamente Obimal al mattino e Obispax alla sera, e sono stato poco meglio. I problemi rimangono ma il medico sostiene che sia un attacco di colite e che vorrebbe procedere con una colonoscopia anche se secondo lui non ci sono neanche le basi. La domanda è : possibile che una colite duri 5 mesi e abbia questi sintomi? I dolori a volte sono insopportabili e anche se lievi sono comunque costanti per tutta la giornata.
[#1]
Dr. Carmelo Favara Gastroenterologo 866 30 2
Il colon irritabile può dare questi problemi anche per più di 5 mesi se la terapia non viene eseguita in maniera corretta ma soprattutto se non si associa un'alimentazione corretta, cosa di cui lei non ne accenna; pertanto le consiglierei di rivedere il tutto... il colon irritabile pur essendo una patologia benigna deve essere trattata in maniera adeguata con farmaci specifici e con alimentazione corretta ed equilibrata.

Dr. Carmelo Favara
www.gastroenterologi.altervista.org

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta tempestiva. Riguardo l'alimentazione, il medico mi ha detto di poter mangiare tutto e che stava a me capire quali sono gli alimenti che mi danno fastidio. Purtroppo però sono arrivato alla conclusione che i miei fastidi e dolori non dipendono da quello che mangio, anche perchè sono diversi mesi che mangio solo patate bollite carote e alcune verdure, petto di pollo e pasta cucinata in modo semplice con pochissimo condimento. Capita una tantum di mangiare più pesante.
Lei crede che i sintomi descritti precedentemente e la sensazione che spesso si presenta di dover defecare o di non essersi svuotato completamente siano sintomi di una colite? Le chiedo anche se è possibile che io abbia problemi al fegato visto che le mie feci sono quasi sempre molto chiare.

Saluti e grazie ancora.
[#3]
Dr. Carmelo Favara Gastroenterologo 866 30 2
i sintomi sono da colon irritabile, le feci chiare potrebbero derivare da carenze enzimatiche; può eseguire degli esami di laboratorio per valutare la funzionalità pancreatica ed epatica.
cordialità
[#4]
dopo
Utente
Utente
Nello specifico che esami potrei fare?

Grazie
[#5]
Dr. Carmelo Favara Gastroenterologo 866 30 2
lipasi ed amilasi

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio