x

x

Dispepsia e mrge

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Egregio Dottore, buon pomeriggio.

Le scrivo perchè oggi son stato dal mio gastroenterologo per problemi di reflusso e gastrite. Praticamente son da Gennaio di quest'anno con mal di stomaco, digestione lenta e difficile, tantissima aria e ansia, sopratutto tachicardia, che mi hanno spinto ad eseguire tutta una serie di esami cardiologici (ECG, ECO Cardio, Test da Sforzo e addirittura due Holter) tutti fortunatamente negativi.

Ho eseguito un RX stomaco e duodeno: "Normale il transito esofageo. Marcato ispessimento delle pareti gastriche per ipertrofia significativa delle plicche. In corrispondenza della piccola curvatura gastrica, si apprezza un immagine che è correlabile con quadro di ulcera cronica. Ipertono antrale. Regolare l'aspetto del duodeno. lieve ispessimento delle plicche anche apprezzabile anche a livello del duodeno. Regolare l'aspetto della prima anta digiunale".

Il gastroenterologo si è naturalmente accorto che molto dipende dall'ansia, ma non ho mai capito bene se è l'ansia che mi crea i disturbi gastrici con tachicardia, o sono i disturbi gastrici che mi creano tachicardia e senso di oppressione che si trasforma in ansia visto che comunque son un tipo ansioso... mistero!

Comunque ho fatto un ecografia addome completo ed ecografia delle anse intestinali: "In Condizioni basali, non si evidenziano anse intestinali con parete di spessore aumentato e/o dilatate. In particolare, a livello della fossa iliaca destra, si evidenza l'ultima ansa ileale che presenta pareti di normale spessore con normale rappresentazione della struttura multistrato di parete e normale attività motoria. Il colon destro appare normalmente austrato. assenza di versamento libero addominale. In via collaterale si segnala il dotto di wirsung lievemente aumentato (3 mm: v.n Meno di 2mm). Pancreas normale per dimensione ed eco struttura. Si consiglia Colangio RM per escludere pancreas divisum).

Egregio Dottore, la terapia è stata questa: 2 mesi di Pariet 20 la mattina a digiuno; TUBESCOLON una capsula prima di pranzo e prima di cena.
Finiti i due mesi: LEVOPRAID 10 gocce prima di andare a letto per un mese e poi tornare dallo specialista per il punto della situazione.

Vorrei gentilmente farle delle domande:
1-Le sembra adatta la cura?
2- Potrei, dopo pranzo prendermi un Gaviscon ogni tanto giusto per togliermi quel senso di "fuoco" in gola che mi sento spesso? Oppure il Pariet provvede anche a quello? (mi son dimenticato di domandarlo allo specialista questa mattina);
3- Ho letto poco fa che il Levopraid causa problemi al cuore QT lungo e aritmie. Faccio corsa, palestra e non vorrei rimanerci secco durante l'attività fisica. Pensa che siano rischi elevati?
4- La lastra allo stomaco evidenzia qualcosa di grave? Il gastroenterologo non mi ha risposto, mi ha detto di stare tranquillo e seguire la cura e riparlarne tra 3 mesi a fine terapia.

La ringrazio di cuore e le auguro buon pomeriggio!
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
1. La cura va bene

2. Va bene l'antiacido.

3. Rischio minimo

4. Dato radiologico irrilevante


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio