x

x

Una laringite, i disturbi sono iniziati praticamente subito gonfiori alla pancia difficoltà

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Buongiorno circa 1 mese e mezzo fa in seguito ad una corsa ho avvertito un dolore alla parte destra sotto lo sterno che mi ha costretta a fermarmi....ho continuato a camminare e a respirare e sembrava essere passato, nel frattempo ho avuto una forte laringite e ho dovuto ricorrere a un antiinfiammatorio, smesso quello ho iniziato ad avvertire un fastidio toccando la parte che mi faceva male mentre correvo.
Presa dall'ansia sono andata dal medico che mi ha consigliato per stare tranquilla un'ecografia dell'addome superiore per escludere problemi agli organi come fegato e cistifellea.
ecografia fatta..tutto nella norma non ci sono calcoli nulla di nulla ma il fastidio continuava ad essere presente.
Dopo alcune settimana ho iniziato ad avvertire bruciori alla bocca dello stomaco, il tutto è iniziato dopo aver fatto uso di un antibiotico (macladin) a largo spettro prescrittomi dal mio medico per curare una laringite, i disturbi sono iniziati praticamente subito gonfiori alla pancia difficoltà digestive ecc...
Di ritorno dalle ferie sono tornata dal medico che mi ha prescritto il gastroloc 20 mg che ha avuto poco successo così sono andata da un gastroenterologo anche se il mio medico non lo riteneva necessario.
Mi ha visitata...eco addome completo ha riscontrato corde coliche ma per il resto tutto negativo mi ha aumentato il gastroprotettore a 40mg e mi ha consigliato di prendere del peridon mezz'ora prima dei pasti principali.
il bruciore in effetti è calato, le difficoltà digestive sono in fase di miglioramento ma il dolore alla parte destra persiste.... e purtroppo soffrendo di ansia la mattina vado davvero in crisi.
L'intestino in queste settimane è stato un pò irregolare sto prendendo enterolactis e debridat e alcuni giorni avverto dolori nella parte alta dell'addome, la parte che mi faceva male mentre correvo continua a farmi male, domani tornerò dal gastroenterologo per una visita di controllo.
Sono preoccupata per questo dolore, lo avverto quando tocco la parte mentre quando sto sdraiata non lo sento?
Cosa devo pensare?
la mia mente lavora troppo in questo periodo e ho il timore di avere qualcosa di brutto.
Grazie
[#1]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7,6k 207 8
I sintomi che delinea potrebbero essere correlati con una sindrome dell'intestino irritabile. Purtroppo senza una visita diretta non è possibile esprimere un parere attendibile.

Dr. Roberto Rossi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore la ringrazio per la risposta raccontare al gastroenterologo i miei sintomi e facendomi visitare secondo lei è sufficiente per fare una diagnosi certa?
L'intestino irritabile come si cura?
Grazie ancora
[#3]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 631 347
Una gastroduodenite ad esempio. Consideri una gastroscopia secondo le indicazioni del suo gastroenterologo. Prego.

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
La gastroscopia mi spaventa abbastanza...si potrebbe fare per via nasale?
ho sentito dire essere meno fastidiosa...
E un'altra domanda se il dolore che percepisco fosse invece un dolore di tipo muscolare, sarebbe sufficiente fare un'ecografia?
Scusate le mille domande ma vorrei davvero risolvere questo disturbo al più presto.
Grazie mille.
[#5]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 631 347
Si e si.
Ha gia' eseguito un'ecografia.
[#6]
dopo
Utente
Utente
si ne ho già fatte due....entrambe non hanno rilevato nulla di anomalo a livello viscerale se non delle corde coliche.
Mi scusi dottore non ho capito se la sua era una domanda o un'affermazione...
[#7]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno la visita dal gastroenterologo fatta ieri ha dato esiti positivi, mi ha calato il gastroprotettore per altri 10 gg a 20mg poi se procede tutto bene lo dovrei sospendere.
Secondo il medico dopo una accurata visita i dolori/fastidi al tatto che avverto potrebbe essere di natura muscolare e mi prescritto una ecografia addominale "muscolare" per vedere se può esserci un risentimento o traccia di qualche trauma dovuto alla corsa.
Volevo chiedere un parere mi capita soprattutto la sera e soprattutto dopo aver praticato nuoto di avvertire dolore al tatto alle costole da entrambe le parti.....anche questi secondo voi potrebbero essere sintomi di affaticamento muscolare o di infiammazione?
Grazie mille
[#8]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 631 347
Bene. Si, puo' essere. Prego.
[#9]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno oggi ho effettuato una ecografia addome completo nella quale è stata studiata anche la parte muscolare, inutile dire che tutto è risultato negativo, i muscoli retti dell'addome non hanno subito lesioni o stiramenti l'unica cosa che ha notato il medico è la presenza di aria nell'intestino, queste dilatazioni possono provocare i fastidi/dolori che avverto?
Il mio gastroenterologo ha diagnosticato la sindrome da intestino irritabile e mi ha consigliato dopo aver finito la cura per la gastrite di prendere del relaxcol, questo può aiutarmi ad attenuare questi sintomi?
E un'altra domanda nel frattempo cosa posso utilizzare per lenire i dolori?
Grazie
[#10]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 631 347
Si, puo' servire. Si possono utilizzare analgesici, su indicazione medica.
[#11]
dopo
Utente
Utente
Il buscopan o l'antispasmina colica potrebbero andare bene?
[#12]
dopo
Utente
Utente
Buonasera ho fatto la gastroscopia su indicazione del gastroenterologo perché i sintomi della gastrite nonostante la terapia non sembrano passare questa la diagnosi:
Esofago:mucosa esofagea regolare, lume pervio, calibro e decorso nella norma.Cardia in sede, perciò. .linea z refolate.
Stomaco: mucosa del fondo e del corpo nella norma, plichi plastiche lago mucosa limpido.
La mucosa antrale appare moderatamente ipermercati con disegno vascolare accentuato come da gastropatia infiammatoria in assenza di lesioni ulcerative e o produttive..eseguite biopsie per istologia e ricerca hp.
Peristalsi gastrica regolare.
Piloti in deserto. .pervio.
Duodeno : bulbo duodenale e duodeno discendente nella norma.
Conclusioni: quadro endoscopica di gastropatia infiammatoria in sede antrale.
Eseguite biopsie.

Posso stare tranquilla in attesa dell'esame istologico? Dalla gastro si sarebbe visto qualcosa di brutto?
Grazie mille.
[#13]
dopo
Utente
Utente
scusate gli errori il t9 a volte impazzisce:
cardias in sede pervio, linea z regolare.
la mucosa antrale appare moderatamente iperemica
piloro in sede...pervio

Conosci l' endometriosi? Scoprilo con il nostro test