Inoltre soffro maggiormente di reflusso dopo circa un'ora o due da quando inizio a pranzare o

Buona sera Dottore
Purtroppo e da un anno e mezzo che soffro di reflusso gastroesofageo con sintomi che vanno da bruciore di stomaco a dolori retrosternali sino a bruciore di gola,.
Un anno fa ho eseguito gastroscopia che ha evidenziato una esofagite classe A, una moderata pangastrite , piloro plastico, non ho ernia e il cardias è in sede.Positivo ad elicobacter.
Ho iniziato una prima cura di 20mg di lucen mattina e sera ma dopo un mese nessun miglioramento, cosi sono passato al pantoprazolo , ma nessun miglioramento nonostante adotti tutte le norme alimentari e comportamentali antireflusso,sino ad usare la ranitidina ,insieme a vari procinetici e alginati.
Praticamente quando inizio una nuova cura farmacologica con Ipp, i primi due o forse tre giorni sto bene , successivamente ritorno a stare male , ma perchè..? inoltre soffro maggiormente di reflusso dopo circa un'ora o due da quando inizio a pranzare o cenare
Ho eseguito anche una manometria che ha evidenziato un les ipotensivo ( 7.8mmhg).
Dottore che cosa mi consiglia di fare ,sono davvero stanco di soffrire .
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.6k 1.1k 12
Ha eseguito terapia per l'eradicazione dell'helicobacter Pylori?
Resto a sua disposizione! Cordiali saluti!

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
Utente
Utente
Purtroppo no , a causa del reflusso cosi severo, ho cercato di calmare un po la situazione ,ma non ci riesco , lei pensa che sia il batterio a causarmi questi problemi.
[#3]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.6k 1.1k 12
Sicuramente contribuisce.
Io le consiglierei di eliminare l'H.P.
[#4]
Utente
Utente
il problema e che prendere degli antibiotici senza avere una valida copertura gastrica , con un reflusso cosi severo sarà difficile da sostenere, comunque la ringrazio per il consiglio.
[#5]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.6k 1.1k 12
La dose piena di esomeprazolo è 40 mg quindi non ha ancora provato.....
[#6]
Utente
Utente
Si ho già provato la dose di 40mg di esomeprazolo con 300 di ranitidina la sera, ma con scarsi risultati, le ripeto i primi due giorni di terapia stavo bene, poi ricomparsa dei sintomi . Mi chiedo il perchè ?
[#7]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.6k 1.1k 12
Dipende dalla sua risposta al dolore.
Elimini l'H.P.
[#8]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.6k 1.1k 12
Ha eseguito terapia per l'eradicazione dell'helicobacter Pylori?
Resto a sua disposizione! Cordiali saluti!
[#9]
Utente
Utente
Purtoppo, nn ho eseguito fino ad adesso nessuna terapia di eradicazione , mi hanno dato una terapia chiamata Pylera ma sinceramente per uno che ha un reflusso cosi severo che nn ha il pieno controllo dei sintomi nemmeno con una dieta ristretta , assumere 12 pasticche di antibiotici al giorno per 10 giorni nn credo possa sopportarlo una simile terapia.
Lei mi consiglia comunque di provare ad eradicarlo..?
saluti
[#10]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.6k 1.1k 12
la terapia eradicante SI DEVE FARE CON ASSOCIATA TERAPIA CON PPI!
Dove è il problema?
[#11]
Utente
Utente
Buon giorno dottore, da circa un mese e mezzo ho intrapreso in accordo col mio gastroenterologo una nuova terapia antireflusso ; esomeprazolo 40mg al mattino a digiuno, e tre volte al goiorno levopraid ,mezz'ora prima dei pasti, mattina ,pranzo e cena , gaviscon dopo i pasti principale , sembrava andare un pò meglio ,ma da tre giorni che ho sopratutto reflusso notturno con bruciore di gola e retro sternali , che prima non avevo se non sporadicamente ma non di questa intensità , vorrei capire se un problema correlato ai farmaci che sto usando o meno (prima usavo il Rabeprazolo e non usavo il levopraid) .
Reflusso gastroesofageo

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto