Utente
Salve a tutti,
ultimamente sto avendo diversi fastidi che stanno compromettendo il regolare svolgimento delle mie attività quotidiane.

Quest'estate ho iniziato ad avvertire pruriti nella zona inguinale e dopo aver consultato il dermatologo mi è stato detto di avere dermatite da contatto allergico (ho sempre sofferto di dermatite seborroica inoltre) ed ho scoperto di avere dei molluschi contagiosi sul pene; intanto lavoravo di mattina e di pomeriggio studiavo per prepararmi all'esame di stato che avrei dovuto affrontare a settembre. Anche se apparentemente tranquillo, sono un soggetto abbastanza ansioso ed ammetto di aver avuto momenti di stress e ansia nel periodo prima citato. Ho sempre sofferto di problemi (lievi) allo stomaco e due anni fa, a seguito di una gastroscopia, mi furono evidenziate esofagite e gastrite erosiva (lievi). Dopo l'esame ho iniziato ad accusare prurito alle gambe (soprattutto nel tardo pomeriggio/sera) e mi sono ritrovato, inoltre, , con una prostatite acuta. Mi sono fatto rimuove i molluschi, ho iniziato a curare la prostatite ma, durante la cura di brufen prima, e levoxacin dopo ho iniziato ad avvertire giramenti di testa, lieve abbassamento della vista, leggero intorpidimento delle braccia e fastidi tra stomaco ed esofago. Ho fatto le analisi del sangue (due volte, le ho ripetute perché nelle prime analisi era uscito il CPK un po' alterato) e sono risultate buone in tutti i valori (VES 2, CPK 89, globuli rossi, bianche, piastrine, colesterolo ecc. tutto nella norma, ad eccezione della ferritina leggermente alta -valore massimo 400, la mia era 474-); ho consultato un paio di internisti, un altro dermatologo, il mio urologo ed un gastroenterologo: secondo tutti non ci sarebbero disfunzioni organiche ma il tutto sarebbe da ricondurre all'eccessiva somatizzazione dei disagi (TUTTI insieme) che sto avvertendo.
Sto cercando di capire quali possano essere le vere cause dei miei problemi. Sto facendo attenzione all'alimentazione, bevo 2 litri di acqua al giorno, ho fatto una cura con il lucen per 3 settimane (il gastroenterologo ha detto che non c'è bisogno a suo parere di fare una gastroscopia, solo nel caso in cui continuassi ad avere problemi nel giro dei prossimi mesi) e prendo pro fluss integratore per la prostata.
La prostatite sembra sia passata dopo l'ultima visita urologica, da un mese però persiste questa condizione di leggero giramento di testa, lieve abbassamento della vista, dolori alle braccia quando le tengo impegnate per un minuto (tipo tenere a mezza altezza il cellulare tra le mani), precisamente in zona tricipite; senso di fastidio allo stomaco (nè dolore nè bruciore, sembra più una lieve nausea, con interessamento della gola, come se si formasse un nodo) che va a fasi alterne; prurito alle gambe o nella zona della vita (dove si poggiano gli slip) durante il tardo pomeriggio/sera.
Possono stress ed ansia causare tutti questi disagi o può esserci qualcosa di più preoccupante sotto? Quali consigli mi date?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Propendo per una somatizzazione d'ansia.....

https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1064-quando-il-corpo-va-in-ansia-i-sintomi-fisici-dei-disturbi-d-ansia.html

Cordialmente

Felice Cosentino - Milano

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Innanzitutto la ringrazio per la cordiale e tempestiva risposta.
Non pensavo che l'ansia potesse arrecare tutti questi "danni" al fisico. Mi sono preoccupato per il mio stomaco perché in passato ho sofferto di esofagite e di gastrite erosiva.
Attualmente provo una strana sensazione, difficile da descrivere, un misto tra pienezza e nausea allo stomaco, e sempre questo leggero senso di sbandamento.

Lei cosa mi consiglia di fare? Consigli naturali o qualche cambiamento nello stile di vita?

Grazie ancora.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Proverei ad eliminare il glutine perché va esclusa la gluten sensitivity....




Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Mi scusi l'ignoranza, ma il glutine andrebbe evitato per i fastidi legati allo stomaco? Intanto sto cercando di eliminare agrumi, cioccolata e altri cibi che tendono ad aumentare l'acidità del mio stomaco.

Vorrei capire come combattere questi stati d'ansia che, di riflesso, mi stanno creando diversi disagi fisici (leggero disturbo alla vista, sbandamenti, orticaria, stanchezza ed affaticamento e fastidi allo stomaco) ma, al contempo, vorrei evitare farmaci.

Grazie ancora.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il glutine, se si è intollerante, può dare disturbi sistemici....

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Capisco, mi toccherà fare un test per le intolleranze. Consigli per quest'ansia in fase acuta?

Grazie

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Purtroppo gestire l'ansia non è di mia competenza .....

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it