Utente

Buongiorno, da due anni combatto con il reflusso gastrico (secondo grado los angeles) e una esofagite per quanto posso con rimedi naturali.

Questo perchè quando il medico mi ha prescritto esomeprazolo dopo 9 giorni mi ha dato artralgia e orticaria con febbre. Ora però dopo anni di alti e bassi due mesi fa dal nulla ho avuto un forte peggioramento e i sintomi sono diversi.

Forte bruciore di stomaco (prima avevo nausea ma mai bruciore) e saliva marrone al mattino appena sveglio.

Vivo all'estero (Asia) e tra circa un mese tornerò in Italia dove effettuerò una visita con gastroscopia di controllo ma nel frattempo non ho retto e ho deciso di prendere 20mg di omeprazolo prima di cena per alleviare il bruciore.

Specifico che stranamente sembro avere reazioni con tutte le molecole "prazole". I sintomi sono leggermente migliorati ma dopo 9 giorni ci risiamo. Forte prurito in tutto il corpo. Ho provato a non prendere omeprazolo per un giorno e il bruciore é tornato. Lo prendo e mi gratto in continuazione.

In attesa del medico che mi visiterá al mio rientro voglio chiedere:

  1. Posso prendere omeprazolo associato a un antistaminico senza fermare omeprazolo? O la reazione è una sorta di rigetto del mio corpo che devo ascoltare per evitare complicanze?

  2. Ho sintomi concordanti con un'ulcera secondo voi? Aggiungo ai sintomi fastidi alla parte alta dell'addome sonostro e a volte sensazione di sapore metallico nel naso (come se ci fosse sangue che non c'è).

Grazie per la cordiale risposta.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Utilizzi ranitidina al posto dei "prazoli".
Può associarvi, ove non bastasse, un alginato in forma di sciroppo.
Cordiali saluti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
No, non è la soluzione. Bisognerebbe invece provare delle molecole alternative, come la ranitidina 300 mg (.antisecretivo di prima generazione).


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente
Grazie a entrambi per la risposta. La visita l'ho prenotata proprio presso di lei Dottor Cosentino! Purtroppo in attesa del consulto qui dove vivo (in Vietnam) la ranitidina (assunta in passato con scarsi effetti di sollievo) non la vendono. E il solo Gaviscon (3 volte al giorno) non alleviava i sintomi. Ho provato a evitare l'omeprazolo e simili quanto più ho potuto ma solo grazie a questo questi giorni sono sostenibili. Attendo la visita per spiegarle meglio il mio percorso..

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene. A risentirci.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it