Utente

Salve,
è da agosto 2016 che di punto in bianco soffro di presunta colite (secondo gastroenterolo e medico di base) con i seguenti sintomi sempre presenti: improvvisi e estremi gonfiori dell'addome che durano qualche ora, crampi continui attorno ombelico e dolore anche sfiorando l'addome in ogni punto da bocca dello stomaco in giù soprattutto centralo, continui movimenti intestinali anche di notte rendendo difficile sonno, nausea a mangiare e meno appetito  (non ho perso peso), con eruttazioni dopo i pasti, feci mattutine improvvise, sempre molli e molto maleodoranti, mal di schiena zona lombare e senso di dover evacuare.

Esami fatti:  analisi sangue regolari (negativo per glutine), calprotectina bassa, negativo helicobacter, no sangue feci, negativo allergia lattosio, ecografia addome nulla di strano, colonscopia nella norma, con biopsia ileo per mucosa granulare, lievi note flogosi cronica ( il medico l'ha definita negativa)

Farmaci assunti senza miglioramebti: debridat, valtinax, vari fermenti prebiotic e integratori.

Premetto che non credo sia ansia in quanto è un periodo a posto, semplicemente inizio a non poterne più dopo 6 mesi.

I sintomi si accentuano mattina e sera. 
Sto seguendo alimentazione sana. Non so più che controlli eseguire per uscirne: consigli? E' colon irritabile?

Grazie dell'attenzione

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
A distanza e senza visita: molto probabilmente si!
Ne parli con il gastroenterologo che la tiene in cura per mettere a punto una terapia che la possa aiutare (a distanza è impossibile!).
Resto a sua disposizione!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia