x

x

Zantarc 300 o lucen 20?

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Salve, oggi mi sono recato dal medico di famiglia perchè sono fortemente intenzionato a farmi prescrivere una colonscopia. Soffro da un anno di disturbi gastrici: dispepsia,dolore addominale,scialorrea e acidità. Dalla gastroscopia è emersa un'ernia iatale da scivolamento. Inizialmente pensai ad un intervento, in seguito si riveló non indespensabile in quanto dalla phimpedenziometria(sotto Lucen40) non si verificó nessun episodio di reflusso. La dispepsia e la relativa acidità che ne conseguiva la curo da un anno con esomeprazolo (inizialmente 40 poi scalato a 20). Il problema è che in passato ho sofferto di prostatite causa colon irritabile (stitichezza). Prostatite che curai con una terapia intestinale. Nell'ultimo anno, anno in cui ho cominciato ad assumere inibitoti,procinetici ecc. ho notato che il mio intestino è molto sensibile, tant'è che negli ultimi 3 mesi ci sono stati 4/5 episodi di recidive di prostatite (attualmente anche) dovuta come sempre ad un relativa sensazione di mancato svuotamento dell'evacuazione. Al che ho pensato che un esame come la colonscopia potesse offrirmi delucidazioni in materia perchè sono esausto di questi infiniti fastidi. Il medico di famiglia peró mi ha detto che in mancanza di sanguinamento non ci sono indicazioni alla colonscopia. Mi ha prescritto Neo-sindracoll e mi ha consigliato di cambiare Lucen 20 con Zantac 300. Io peró, oltre a non essermi rincuorato perl il continuo circolo vizioso:disturbi gastroenterici/urologici, sono fortemente preoccupato nel sostituire l'inibitore con raniditina in quanto lessi che potesse portare a iperprolattinemia e quindi un conseguente calo della libido nonchè disfunzione erettile. Vorrei chiedervi delucidazioni a riguardo oltre ad una definitiva analisi (credetemi sono stanco di scrivere su questo sito nonostanto l'ottimo lavoro svolto da voi medici,ma vorrei star bene!) riguardo la mia ernia iatale. La mia dispepsia è dovuta all'ernia iatale oppure l'ernia iatale è chiamata in causa solo in caso di reflusso? Mi conviene sostituire Lucen con Zantac, tra l'altro mi è stato prescritto da prendere la sera. Sarebbe opportuna una colonscopia? O per lo meno una visita colonproctologica per comprendere se c'è la possibilità di una "causa intestinale-anale" alla mia stitichezza che mi provoca prostatiti recidive? Sarebbe opportuno, come feci già notare in un altro post da me pubblicato, sulla possibilità di SIBO? Spero di essere chiariti tutti i miei punti da me elencati. Grazie anticipatamente
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,4k 2,2k 88
Troppi quesiti a cui si può rispondere nel corso di una visita Gastroentrologica diretta e non via web....
Posso solo dirle che l'ernia può predisporre al reflusso, la ranitidina è sicura e la Colonscopia nel suo caso non ha alcun razionale.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it