Utente

Buongiorno Egregi Dottori,
soffro da sempre di reflusso, durante gli anni ho fatto una decina di gastroscopie, cercato di debellare ben 12 volte l'hp con tutti gli schemi possibili (non ci sono mai riuscita), ho fatto anche manometria e ph-impedenziometria delle 24 h (3 anni fa) che evidenzia reflussi patologici non acidi, e una lastra che evidenzia lo stomaco in sede. Inoltre ho una piccola ernia iatale.
Il mio problema principale è il cardial beante, che mi provoca il reflusso, non ho bruciori di stomaco, ma sempre bruciori alla gola, infiammazioni, laringiti, bronchiti e, ultimamente, bruciori alla parte alta dell'esofago.
Rispondo agli IPP solo a dosi alte (minimo 40 pantopranzolo).
Ho trovato un beneficio enorme alzando la testata del letto, tanto che avevo smesso gli IPP ma dopo circa sei mesi, pare che il reflusso si sia abituato anche a questa pendenza.
L'ultima gastroscopia, nelle biopsie, ha dato questi risultati:(gastroscopia effettuata l'8/2 u.s. dopo circa sei mesi senza IPP per vedere la differenza con una gastroscopia fatta circa 6 mesi prima (giugno 2016) dove c'era sempre HP, gastrite ma non metaplasia intestinale.
Biopsia antro:gastrite cronica moderata ad attività severa con follicoli linfoidi e microfocolaio di metaplasia intestinale. HP presente, moderato
Biopsia corpo: gastrite cronica lieve, focalmente attiva ed iperemia. HP presente, moderato
Biopsia cardias: gastrite cronica lieve, focalmente moderata, ad attività lieve, focali ectasie ghiandolari ed iperemia in frammenti di mucosa ossintica. HP presente, moderato
Mi è stato proposto l'intervento di collarino magnetico, ma sono molto impaurita, specialmente dal post operatorio e dell'idea di avere un corpo estraneo all'interno dello stomaco
Leggendo su internet, ho sentito parlare della 'stretta'.
E' possibile avere un Vostro parere, sia sulla mia gastroscopia, in particolar modo mi spaventa il microfocolaio di metaplasia intestinale (ho letto che puo' trasformarsi in qualcosa di più grave) che sui due tipi di intervento ed eventualmente a chi mi potrei rivolgere e dove per la 'stretta' ?
Un'altra domanda, la metaplasia intestinale è causata dal HP o dal reflusso?
Ringraziando per l'attenzione che vorrete darmi, colgo l'occasione per porgere cordiali saluti.
Monica

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non pensi al microfolaio di metaplasia che non comporta rischi, mentre se ha reflussi patologici non acidi credo che debba prendere seriamente in considerazione l'intervento chirurgico affidandosi ad un centro con esperienza nel settore per scegliere la soluzione più congeniale al suo caso.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
grazie mille per la tempestiva risposta.
Chiedo troppo per un parere sul collarino magnetico vs stretta a livello di effetti post intervento e di successi?
Ringrazio nuovamente
Saluti

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gli interventi sono altrettanto validi, ma la scelta è indirizzata sulla base del risultato della manometria e ph-impedenzometria esofagea.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it