Utente 457XXX
Buon pomeriggio, sono un ragazzo di 23 anni che ha da qualche giorno una sensazione di pesantezza mista a fastidio(non catalogabile come dolore vero e proprio) nella parte appena sotto l ultima costola destra. Premetto che questo fastidio spesso avviene dopo i pasti e rimane pressapoco localizzato nell area detta in precedenza. Fastidio e pesantezza che ho sia da seduto che in posizione eretta.
Il mio primo pensiero è stata subito l alimentazione, soprattutto il fatto che assumo(non per esigenze ma per scelta) un quantitativo di cereali integrali elevato( o almeno... così mi sembra): la mattina, ad esempio, oltre uno yogurt greco assumo circa 40/50 gr di crusca d avena. Nel pomeriggio assumo altri 50 gr di pane di segale integrale. Ovviamente nei pasti canonici(pranzo e cena) non lascio fuori le verdure rigorosamente crude(con dosaggi dai 100 ai 200 gr a pasto)e se possibile unita con frutta. Come fonte proteica spazio tra il pesce/molluschi/crostacei a carne, prevalentemente bianca e albume. Ho assunto per un determinato periodo integratore vitaminico. Questo regime alimentare ce l ho da circa 2 anni e, essendo ipocondriaco, svolgo ogni anno analisi del sangue.
Può esser l alto contenuto di fibra a causarmi questi fastidi? Dovrei approfondire il tutto facendo una ecografia addominale? Di corpo vado regolare, non raramente noto una densità bassa probabilmente per le fibre ma non ho grandissimi problemi ad evacuare. Aggiungo, in conclusione, di esser in un periodo stressante in quanto ho un familiare in stato terminale per una neoplasia al pancreas/fegato( e ciò, inevitabilmente, mi preoccupa indirettamente essendo ipocondriaco).

In attesa di una risposta,

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Credo che non abbia nulla oltre l'ansia.
Per sicurezza (visto che io non posso visitarla) si faccia federe dal medico di base e faccia una ecografia dell'addome!
Nell'attesa della visita diminuisca la quantità di fibre (mi pare eccessiva) ed assuma probiotici.
Resto a sua disposizione!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 457XXX

La ringrazio per la celere risposta!
Mi sono dimenticato di scrivere che a colazione, oltre la crusca d avena, mangio alternativamente o albume d uovo oppure yogurt greco(rigorosamente senza zuccheri aggiunti). Non sono né un fumatore né un consumatore di alcolici(se non in rarissime occasioni). Riguardo la fibra temevo fosse un dosaggio elevato ma fino ad ora non ho mai avuto problemi ma seguiró il suo prezioso consiglio. La componente ansiogena sicuramente è presente in quanto, come detto, ho mia nonna che combatte con questo terribile male e sto soffrendo molto: in famiglia siamo tutti concordi nel fare uno screening annuale(quindi esami sangue+ eco addominale) proprio per tenersi sotto controllo.

La ringrazio nuovamente

Cordiali saluti.