Utente cancellato
Dalla metà di Luglio sono vittima di 2/3 episodi di diarrea mattutina quando mi alzo, talvolta più o meno acquosa ma nei fatti si tratta sempre di diarrea. Durante il resto della giornata non ho più episodi diarroici, se mi capita di tornare in bagno in giornata, le feci sono di aspetto chiaro, più sottili rispetto al normale, ma sono comunque formate, per adesso la certezza è che le scariche avvengono solo al mattino.
In un primo momento mi sono rivolto al medico di base che mi ha prescritto imodium ed enterogermina, in un primo momento le cose sembrarono andare meglio ma come smisi di assumere imodium il problema si presentò nuovamente.
Verso la fine di Luglio, al mattino, ebbi una decina di scariche acquose, andai al pronto soccorso dove mi fecero una rx al basso ventre (negativa) e numerose analisi del sangue tra cui globuli, Ves ecc, nessun parametro era fuori dai valori normali.
Il medico del pronto soccorso mi prescrisse diverse analisi su sangue e feci oltre che una visita specialistica da un gastroenterologo.
Nelle settimane a venire ho fatto le analisi su sangue per:
- Morbo Celiaco e tiroide (negativi)
Analisi delle feci:
-Coprocultura, calprotectina (valore 11, nel foglio il range era 50-100 per incerto e oltre 100 certo), sangue occulto nelle feci in 3 momenti diversi (negativo), ricerca del clostridium (negativo), ricerca di miceti, salmonella shigella (negativo), parassitologico e uova (negativo).
Gli esami di parassitologico e miceti li ho ripetuti una seconda volta ed erano sempre negativi.
Aggiungo che in questo mese e mezzo non ho mai avuto dolori di nessun genere, non ho febbre, la pressione è nella norma, e nonostante la diarrea riesco a mangiare e sono sempre del mio peso.
Il gastroenterologo mi ha dato Lexil e Kaleidon da assumere per 1 mese, per sospetto dismicrobismo da antibiotici. Per adesso la cura non mi ha portato grandi benefici e sono sempre alla situazione di un mese e mezzo fa. La diagnosi di dismicrobismo nasce dal fatto che l'anno scorso ho avuto un'infezione da pseudomonas aeruginosa alle vie urinare che ha necessitato dell'uso di diversi antibiotici per essere debellata. Ogni volta, finito l'antibiotico, il batterio sembrava essersene andato per poi tornare nel giro di 1 mese, costringendomi a prendere un nuovo antibiotico non resistente, l'ultimo assunto a Giugno sembra aver funzionato. Tra gli altri ho assunto: Unidrox 600, Levoxigram 500, Unixime 400 e per ultimo Ciproxin 1000 a Giugno. Non solo questi, ne ho assunti anche altri di cui non ho tenuto le confezioni e non ricordo il nome. Nel bugiardino del Ciproxin 1000 leggo che può dare diarrea grave e persistente. Per adesso la cura del gastroenterologo sembra non funzionare, gradirei sentire un altro parere e capire cosa fare. Debbo proseguire con i proboitici oppure devo provare dell'altro? Non ho idea se un eventuale dismicrobismo, sempre che si tratti di questo, possa essere così lungo da guarire. Attendo una risposta, grazie.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La diarrea al mattino si verifica prima o dopo la colazione ?


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
462081

dal 2019
Prima, alcune mattine mi sveglio proprio per fare la scarica di diarrea, altre mattine vado in bagno 10 minuti dopo che mi sono alzato, altre anche 1 ora dopo, ma sempre prima di colazione.
Come scrivevo ieri, dopo i pasti non ho mai bisogno di andare il bagno, fatte le scariche nel momento in cui mi sveglio, il resto della giornata è normale, dopo colazione (che non faccio tutte le mattine), dopo pranzo e dopo cena, e come scrivevo ieri, se devo tornare in bagno nel corso della giornata, pomeriggio o sera, le feci sono formate, chiare ma formate, la diarrea acquosa è solo al mattino come mi sveglio, cambia solo il momento in cui vado, o subito, o qualche minuto dopo, comunque di solito al massimo entro 1 ora da quando mi sono alzato.
Aggiungo che sempre al mattino ho molto rumori alla pancia che non la smettono fino a che non ho finito di fare la diarrea, e ho anche molta aria che accompagna la diarrea.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Eseguirei il Breath test al glucosio per escludere una sovracrescita batterica intestinale (SIBO). È un'ipotesi.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
462081

dal 2019
Salve, la aggiorno sul quadro.
Visti gli scarsi risultati della cura con Kaleidon e Lexil, ho provato a rivolgermi a un altro gastroenterologo, anche lui in base ai sintomi e alle analisi di sangue e feci negative non ha ravvisato niente di patologico, in più mi ha fatto un'ecografia dove non ha trovato niente di rilevante. Il foglio dell'ecografia recita "addome ben trattabile, peristalsi regolare, fegato e milza nei limiti, non masse palpabili, non reperti patologici".
Lui sospetta una diarrea funzionale, mi ha prescritto una terapia con Debridat compresse, 1 al mattino e 1 alla sera per 20 giorni, poi eventuale riduzione a 1 se migliora, per un altro mese.
Ha pure aggiunto che se nel giro di 1 mese non ci sono miglioramenti, si potrebbe provare una colonscopia anche se non l'ho visto molto convinto della cosa data la mia età e il quadro generale secondo lui non allarmante.
L'8 di settembre ho iniziato ad assumere il Debridat e già dal giorno dopo ho notato miglioramenti, per farla breve, tutta la settimana scorsa da Lunedì 11 a ieri, Domenica 17, non ho avuto più nessun episodio di diarrea mattutina come nei 2 mesi precedenti, le feci erano formate e di aspetto abbastanza normale, un successo se paragonato alle scariche continue che mi hanno accompagnato da Luglio in avanti.
Le scrivo nuovamente perchè stamattina purtroppo, mi sono svegliato con un gran fermento/flautolenza nella pancia, che ha comportato poco dopo una nuova scarica di diarrea acquosa.
Purtroppo il mio gastroenterologo in questo momento è in ferie e non posso aggiornarlo sul quadro, per cui ho pensato di scrivere nuovamente a Lei per avere qualche delucidazione.
La cura che sto facendo secondo lei è giusta e un episodio di diarrea può ricapitare, oppure dopo diversi giorni in cui le cose andavano meglio, questa scarica implica che la cura è sbagliata? Non vorrei adesso ricominciare ogni mattina a fare scariche e accorgermi che il Debridat ha funzionato ma solo per poco.
In chiusura, mi sono informato per il Sibo da lei consigliato, ma ho trovato molti laboratori e/o ospedali che non lo fanno oppure tempi di attesa di 3 mesi.
Attendo una risposta, grazie

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Direi di continuare con il farmaco e valutare, potrebbe funzionare.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it