Utente
Buonasera ,
Vorrei illustrarvi la mia situazione ed avere se possibile un consiglio ..
Premetto che non ho mai avuto questa tipologia di problema!
Circa 40 giorni fà ho avuto un episodio influenzale con otite ad entrambe le orecchie , curata con Clavulin...già al secondo giorno a livello di orecchie stavo meglio , ma al 5 giorno ho avuto due forti scariche di diarrea ed ho interrotto l’antibiotico ed intrapreso cura probiotica...
Ma nonostante ho continuato ad avere feci molli e sul giallo/marrone chiaro per diversi giorni, e dolore addominale diffuso...visitato dal mio medico di base, mi valutava come una conseguenza virale e che sarebbe passata da sola...
Il tutto mediamente rientrato nel giro di 2 settimane...poi una settimana dopo riprendo l’influenza( più forte) con febbre anche alta, linfonodi mandibolari gonfi e dolenti , placche in gola ....sento il medico telefonicamente e mi dice di prendere il CEFODOX ...il giorno dopo viene e mi visita , e mi fà sospendere l’antibiotico ( prese 4 pastiglie) in quanto secondo lui si tratta di un’adenovirus....passa tutto in 5/6 giorni ma si ripresentano 2/3 scariche di diarrea e prendo una pasticca di IMODIUM e fermenti lattici per una settimana ancora...quattro giorni dopo faccio l’esame culturale delle feci e coprocoltura che ritiro dopo 12 giorni per dimenticanza è perché mi si ripresentano 4 scariche di diarrea in 5 ore, le due finali di tipo acquoso...quindi mi riviene in mente che avevo fatto l’esame delle feci e ritiro il referto...
-Negativo X sangue occulto
-clostridium difficile ( antigene fecale GDH). Positivo
-clostridium difficile (ricerca ceppo cromogenico) . Negativo
-diagnosi di infezioni enteriche , negativo X salmonella,Shigella e Campylobacter)
Premetto che prima dell’ultimo episodio delle 4 scariche, stavo prendendo un’inibitore della pompa protonica da 5/6 giorni..
Vado dal medico che a prima vista mi dà subito da fare 15 gg di antibiotico( non ricordo quale)per eliminare il batterio , poi parlando ed esponendo la mia perplessità, avendo letto che poteva non essere tossico ma dovuto a medicinali, propongo di rifare la coltura...lui acconsente e chiama la microbiologia dove mi hanno fatto l’esame x chiedere un consiglio..è la biologa gli dice che non devo trattarlo con nulla e di fare solo probiotici e dieta xchè non è presente il ceppo tossico e quindi tutto normale...
Oggi è il giorno successivo alle 4 scariche stò meglio, ma non bene..e non sò se andare a far valutare tutto da un gastroenterologo dopo chiaramente un nuovo esame colturale...sono preoccupato che sia una cosa seria e vorrei anche da voi un utile consiglio...se possibile!

[#1]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
buonasera , la diagnosi più affidabile per capire se il problema è di questo batterio si basa sulla metodica PCR su tossine del Clostridium nelle feci...
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#2] dopo  
Utente
Buonasera,
e questa metodica da lei suggerita, viene fatta nelle USL oppure in laboratori privati..potrebbe specificarmi in termini chiari cosa dovrebbe esserci scritto sulla eventuale richiesta X cortesia...

[#3] dopo  
Utente
E vorrei chiedere se giusto non trattare il solo batterio senza tossine?

[#4]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
ricerca tossine del clostridium difficile su feci mediante esame PCR.
lo può fare sia privatamente che in ospedale.
giusto non trattare se è presente solo il batterio senza tossine...
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#5] dopo  
Utente
Grazie Dottore,
Le comunico che oggi ho rifatto l’esame e martedì avrò il risultato, mentre giovedì ho preso appuntamento privato X visita Gastroentereologica..

[#6]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
ok ci aggiorniamo
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica