x

x

Dolicosigma marcato

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Buonasera, ho 37 anni e dal mese di Agosto ho sempre dolori di pancia. Tutto inizia con una situazione d infiammazione generale per cui non potevo capire da dove provenivano i disturbi. I sintomi, addome duro e gonfio, pesantezza generale e soprattutto al livello della vescica, dolore addome basso sinistro, dolore alle gambe e reni e per un breve periodo temperatura a 37 che per me non è normale. Per prima cosa vado dalla mia ginecologa, sapevo già di avere dei fibromi, ma la visita è ok, nulla di diverso dalla visita Dell anno prima dopo la gravidanza. Parto con taglio cesareo. Lei pensa forte cistite quindi faccio una serie di esami privati dall urologo, anche questi ok a parte qualche microcalcolo. Queste visite sono state fatte a Settembre,Ottobre. Poi procedo con ecografia, esami vari del sangue compreso tiroide, endometriosi e celiachia...tutti ok. Premetto che mangio pochissima pasta e davvero poco pane. La mia alimentazione è sempre stata un po' carente di verdure e Ricca di dolci. Infine il clisma opaco per ipotetici diverticoli. Da questo ultimo risulta un dolicosigma di grado marcato. Decido di andare da un Gastroenterologo visita che faccio a Gennaio. Nel frattempo elimino da sola i latticini e bevo solo latte di soia, tolgo quindi diversi dolciumi, riduco il caffè, mangio più verdura, elimino brodo di carne e fritti ma è cambiato poco. Non sono proprio al livello di agosto perché la situazione si alterna ma ho sempre dolore a sinistra moltissima aria, pancia gonfia e stanchezza cronica. Se faccio un minimo errore di trattenere ad esempio l urina 5 minuti in più mi ritornano i dolori, se sto troppo seduta stessa cosa... Non attribuisco più tutto questo solo al cibo. Altra cosa in passato ho fatto spesso uso di lassativi ma da tre anni a questa parte mi aiuto con un integratore di magnesio al bisogno, polimagfast, non sono stitica cronica, vado a periodi. Il gastroenterologo mi ha ridato una dieta che più o meno stavo già facendo quindi la situazione non è cambiata. Vorrei un suo consiglio perché questa situazione mi sta causando diversi problemi, tra cui la ricerca di un lavoro. Io che ero sempre in movimento ora trovo davvero difficoltà perché sempre dolorante. Altra cosa per quanto riguarda il movimento, a volte una camminata mi sembra la manna dal cielo e altre pare mi faccia peggio e a volte movimenti di sforzo mi hanno fatto stare peggio. Vorrei poi sapere quanto secondo lei conta la sfera psicologica perché tutto questo è iniziato con un brutto periodo ma ad oggi che sono un po' più tranquilla sono molto provata dallo stare sempre male. La ringrazio anticipatamente dottore.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69.8k 2.2k 88
Si tratta di una sintomatologia aspecifica, ma sicuramente non legata al dolicocolon. Mi orienterei su eventuali intolleranze alimentari e/o disbiosi intestinale.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (La Madonnina), Roma (Villa Benedetta) Calabria (Reggio-Crotone)
www.endoscopiadigestiva

[#2]
dopo
Utente
Utente
Innanzitutto grazie dottore.. Cosa s intende per disbiosi intestinale? Quali esami si possono fare e dove?
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69.8k 2.2k 88
Si tratta di un'alterazione della flora batterica intestinale ma gli accertamenti devono essere scelti e indicati dal gastroenterologo con visita diretta.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Si si certo...dovrei infatti tornare dal mio gastroenterologo, non l ho ancora fatto per motivi di distanza e orari... Mi chiedevo se intanto potevo fare qualche esame con il mio medico di base, mi è sembrato di capire che come prima cosa c'è da fare un esame delle urine specifico. Concludo specificando che quando dico dolore addome sinistro nel momento in cui si localizza intendo nella parte bassa del colon
[#5]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69.8k 2.2k 88
Non ha senso che io le indici degli accertamenti, anche costosi, ch poi potrebbero essere "bocciati" dal suo gastroenterologo che poi deve curarla.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Ho capito, la ringrazio infinitamente, Saluti