Utente 475XXX
Sto scrivendo qui nella disperazione più totale, tanto non ho nulla da perdere. A luglio ho subito un bypass duodeno digiunale per sindrome del compasso aorto mesenterico, dopo l'intervento però, i miei sintomi sono rimasti tali e quali a prima (anzi sono peggiorati), non riesco ad alimentarmi e mi nutro con la parenterale, i medici hanno addirittura messo in dubbio che il mio problema fosse il compasso o che oltre quello ci fossero altri problemi vista la mia sintomatologia. Quando mangio, dopo circa 20 minuti dal pasto è come se mi fermasse totalmente la digestione, inizio a provare una pesantezza fortissima e tutti gli alimenti li sento fermi, bloccati nella parte alta dello stomaco (zona sopra l'ombelico), sento come se un macigno mi schiacciasse lo stomaco e per tutto il giorno continuo ad avere ripienezza e ristagno degli alimenti nello stomaco. La pienezza che provo è talmente forte che sudo freddo e ho sempre un senso di "blocco" in tutta la parte alta dell'addome. Spesso mi capita di avere una fortissima oppressione epigastrica, e di sentire un senso di compressione nella zona sopra l'ombelico che peggiora se mangio!!! Rimango piegata in due dal dolore.... Ho spesso nausea e tutte le volte che mangio arrivo a fine giornata stremata dalla sofferenza. Ho fatto diverse indagini, ma l'unica cosa che è emersa è uno stomaco estremamente dilatato ed atonico (per via della sindrome mi è stato detto) e che questa "gastrectasia" potrebbe essere la causa del mio malessere, oppure mi è stato detto che potrei avere un volvolo gastrico parziale che non sempre si manifesta e si faranno ulteriori indagini..... Sono affranta.... Quale potrebbe essere il problema???

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Mi chiedo quali accertamenti siano stati fatti prima dell'intervento per affermare come causa dei disturbi la sindrome del compasso mesenterico.

Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 475XXX

Erano stati fatti Rx con brio ed angio tac,comunque la ringrazio per la celerità nella sua risposta, adesso però mi chiedo come mai io continui a stare male... La gastrectasia potrebbe giustificare i miei sintomi??

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La gastrectasia potrebbe giustificare i suoi sintomi, ma via web non è facile darle suggerimenti diagnostici/terapeutici.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it