Utente 510XXX
BUONASERA,
10 ANNI (10/02/2008) FA DOPO BRUCIORE DI STOMACO PERSISTENTE HO FATTO UNA GASTROSCOPIA CON SEGUENTE ESITO : STRIE IPEREMICHE LUNGO LA GRANDE CURVA DEL CORPO GASTRICO E DELL'ANTRO ALLA BIOPSIA GASTRITE CRONICA LIEVE AD IMPRONTA FOLLICOLARE, ATROFIA GHIANDOLARE LIEVE IPERPLASIA FOVEOLARE. HELICOBACTER PYLORI POSITIVO .
DOPO TRATTAMENTO FARMACOLOGICO SONO STATO ABBASTANZA BENE , SALVO BREVI EPISODI, DUE VOLTE L'ANNO, DELLA DURATA DI UN PAIO DI SETTIMANE , DI EPIGASTARLGIA E REFLUSSO G.E. EPISODI CHE SI RISOLVEVANO CON RIOPAN E PANTORC, . 5 ANNI FA (20/10/2013) HO RIFATTO UNA GASTROSCOPIA PERCHE CI FU UN LUNGO PERIODO , DUE MESI CIRCA DI DOLORE EPIGASTRICO, BOCCA AMARA , ERUTTAZIONI E SOPRATTUTTO IL TRATTAMENTO CON PANTOPRAZOLO NON FUNZIONAVA PIU'. IL REFERTO DELLE BIOPSIE FU DI GASTRITE CRONICA LIEVE A LIEVE ATTIVITA'.
IL GASTROENTEROLOGO MI CONSIGLIO' DI USARE LEVOBREN PRIMA DEI PASTI PER DUE SETTIMANE E IN EFFETTI LA COSA ANDO' BENE. SUCCESSIVAMENTE HO AVUTO I SOLITI UNO/DUE EPISODI ANNUALI DELLA DURATA DI 20-30 GIORNI CON BRUCIORE E EPIGASTRALGIA CURATI CON GEFFER E RIOPAN E ANCHE CON TRIPTOZIM.
A MARZO DI QUEST'ANNO MI RIPRENDE IL SOLITO DISTURBO MA STAVOLTA SEMBRA NON FUNZIONARE PIU' NULLA (GEFFER , RIOPAN, PANTOPRAZOLO ECC ) FACCIO UNA ECOGRAFIA ADDOMINALE MA E' TUTTO NELLA NORMA COSI COME PURE GLI ESAMI DEL SANGUE ( CON SANGUE OCCULTO E CALPROTECTINA FECALE ENTRAMBI NEGATIVI ) .
IN ESTATE SEMBRA A TRATTI DI STARE MEGLIO MA POI A SETTEMBRE CI RISIAMO . IL MIO MEDICO DI FAMIGLIA MI PRESCRIVE LEXIL E SEMBRA DI STARE UN PO' MEGLIO MA VISTO IL DOLORE PERSISTENTE MI DICE DI RIFARE LA GASTROSCOPIA (20/10/2018) IN CUI SI RILEVA AMPIE EROSIONI AL FONDO E CORPO GASTRICO .L'ESAME ISTOLOGICO DEI FRAMMENTI BIOPTICI HANNO DATO SEGUENTE ESITO :
a) FRAMMENTI DI MUCOSA GASTRICA TIPO ANTRALE CON NOTE DI FLOGOSI CRONICA HP ASSENTE
b) FRAMMENTI DI MUCOSA GASTRICA TIPO CORPO CON NODULO LINFOIDE INTRAMUCOSO
MI E' STATO PRESCRITTO RABEX 20 1 CPR MATTINO E SERA PER 30 GIORNI MA AL MOMENTO NON CI SONO MIGLIORAMENTI DOPO UNA ORETTA DAL PASTO RICOMINCIA IL DOLORE , LA TENSIONE 5 /10 CM SOTTO LA PUNTA DELLO STERNO , NON E' UN BRUCIORE MA UN SENSO DI PIENEZZA , DI TENSIONE QUASI COME SPASMO CONTINUO , PREMESSO CHE NON FUMO E NON SONO UN BEVITORE ACCANITO, UN MEZZO BICCHIERE DI VINO AL PASTO SERALE .
PUO' DARMI QUALCHE CONSIGLIO ? DIETETICO , FARMACOLOGICO O ALTRO . GRAZIE

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Trattandosi di malattia acido-correlata bisogna trovare, con l'aiuto del gastroenterologo, la giusta "dritta" con i farmaci, mentre per la corretta alimentazione ecco dei suggerimenti:


https://www.medicitalia.it/salute/gastroenterologia-e-endoscopia-pdigestiva/44-reflusso-Igastroesofageo.html

Cordialmente
Felice Cosentino - Milano

.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it