Utente 338XXX
Buongiorno,
siccome mi capita saltuariamente (una o due volte all’anno) di avere periodi di sanguinamento delle emorroidi, ho fatto una visita colonproctologica, nella quale mi è stata fatta una anorettoscopia che ha evidenziato emorroidi interne prolassate e facilmente sanguinanti al contatto, ma mi è stato consigliato di fare anche una colonscopia, motivata anche dall’età (58 anni) e dalla familiarità per il solo fatto che a mia mamma era stato asportato un piccolo polipo a livello anale all’età di circa 80 anni.
Siccome so che la colonscopia non è esente da rischi (una mia parente ha avuto la perforazione dell’intestino), sono riluttante e pensavo di rivolgermi alla colonscopia robotica, di cui ho letto che ha pari capacità diagnostiche e quasi pari capacità operative ma è esente da rischi (almeno fintanto che non si trovano polipi da asportare).
Nel frattempo mi è arrivata la lettera di invito a sottopormi allo screening generale tramite sigmoidoscopia, che dovrebbe essere quasi priva di rischi ma non esplora tutto il colon.
Sono perciò indeciso sul da farsi, tra colonscopia robotica e sigmoidoscopia quale presenta minori rischi di complicanze? Inoltre, siccome vivo da solo e non ho familiari che possano accompagnarmi, questi due esami possono essere fatti senza sedazione permettendomi di tornare a casa da solo?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo,

la colonscopia robotica, per la sua atraumaticità, non ha necessità di sedazione per cui non è necessario che venga accompagnato.

Dal punto di vista diagnostico è sovrapponibile alla colonscopia tradizionale, ma non ha rischi di perforazione. In aggiunta possiamo dire che in caso di colon "difficili" (dolicocolon, ecc.) la colonscopia robotica ha maggiori possibilità, rispetto a quella tradizionale, di completare l'esplorazione (con il raggiungimento del cieco).

Come per la colonscopia tradizionale, la colonscopia robotica può giovarsi del Colon Wash, ossia della lavaggio retrogrado del colon (evitando così il classico beverone).

Dal punto di vista terapeutico consente le biopsie e la rimozione di polipi non superiori ai 2 cm.

https://www.medicitalia.it/news/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/6904-colonscopia-robotica-2017.html

https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/660-colonscopia-la-preparazione-e-piu-semplice-con-il-colon-wash.html


Resto a sua disposizione

.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it