Utente 484XXX
Buongiorno, sono affetto da problemi di reflusso gastroesofageo, già descritti all'interno di precedenti quesiti. Ho notato che riesco a contenere i sintomi assumendo esomeprazolo 20 mg regolarmente una volta ogni 3 giorni, invece della posologia consigliata (40 mg di esomeprazolo ogni giorno per 7 o 8 settimane, e poi qualche mese di interruzione). Sto facendo bene a utilizzare questa modalità di assunzione "personalizzata", calata sul mio fisico, oppure devo per forza attenermi a quanto scritto sul foglio illustrativo?
Nel caso andasse bene, posso proseguire questo trattamento "diluito" per più di 8 settimane?

Ringrazio anticipatamente per la Sua cortese risposta.

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Corretto. Bisogna utilizzare la dose minima per controllare i disturbi

Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 484XXX

La ringrazio. E per la seconda domanda? Posso attuare questo protocollo light per più di 7-8 settimane? Oppure è meglio fare una interruzione comunque, per cautela.?

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Va bene il periodo di 7-8- settimane
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it