Pantoprazolo a vita? cosa fare

Salve, volevo chiedere delle informazioni in merito al pantoprazolo. Io attualmente da circa 5 anni assumo Pantecta 20 mg come protettore gastrico perchè sono in terapia con Cardirene 75 mg per un Forame Ovale Pervio. Io soffro di reflusso gastroesofageo che mi è stato diagnosticato dopo visita otorinolaringoiatra con endoscopio. Ho letto però che questi inibitori della pompa protonica causano gravissimi effetti collaterali, ad esempio al cuore ed allo stomaco. Ho provato qualche volta a non prenderli più ma dopo uno o due giorni ho forte bruciore allo stomaco a volte proprio dolore. Le mie domande sono:
- Visto che io assumo questo farmaco da molti anni dopo quanto si manifestano questi gravi effetti collaterali?
- Esistono altri farmaci in grado di sostituire gli IPP, ho letto di Ranitidina ad esempio???
- Se sono così dannosi perchè vengono prescritti???
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68k 2,1k 88
Non c'è rapporto diretto fra durata della terapia con IPP ed effetti collaterali. Anzi alcuni recenti studi iniziano a mettere in dubbio tale relazione per mancanza di evidenze scientifiche. Può comunque provare a modificare la terapia con ranitidina e i nuovi prodotti a base di acido ialuronico.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2018 al 2020
Ex utente
La ringrazio per la risposta Dr Cosentino. Quindi pur continuando con gli IPP a vita non è detto che avrei rischi gravi come leggo ?
Lei cosa mi consiglierebbe?
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68k 2,1k 88
Si, è così e può procedere come le ho indicato sopra.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test