Utente
Buongiorno,
chiedo un breve consulto poiché qualche giorno fa mi è successo, nell'arco della giornata e dopo aver regolarmente evacuato alla mattina, di avere necessità di tornare al bagno nel pomeriggio, le feci avevano forma cilindrica di colore marroncino (con molti residui di cibo), quando mi sono però asciugata sulla carta è comparso del muco in parte trasparente in parte marrone scuro, non in grande quantità, tale da farmi pensare, visto che mi trovavo in fase ovulatoria (precisamente al 12 giorno da ciclo), che potessero essere delle perdite vaginali, controllando, leggermente in profondità in vagina, la carta igienica, però, non era assolutamente sporca, allora mi sono allarmata.
Sono seguita dal proffessor Dino Vaira, ho fatto nell'arco degli ultimi 7 anni 2 gastro, Breath test e esame feci per Helicobacter pylori, e a fine novembre del 2018 una esame all'addome superiore il cui quadro evidenziava organi in perfetto stato, ultima gastro fatta nel 2015 diagnosticava gastrite lieve in fase quiescente e Helicobacter pylori negativo, visita di gastroenterologia, effettuata sempre dal professor Vaira, diagnosticava sindrome colon irritabile. Ho effettuato anche una proctorragia che evidenziava emorroidi di 2 grado (che non hanno però mai sanguinato). Devo fare, a breve, esami del sangue per controllo celiachia, ultimo controllo celiachia risale a 7 anni fa (negativo), ma, facendo altri esami sangue per intolleranze alimentari sono risultata molto intollerante al grano duro, per questo voglio verificare nuovamente la celiachia.
Considerato che, questo episodio di muco si è verificato solo lunedì sera e che da ieri, nonostante stia andando in bagno molto spesso, il muco non si è fatto più vedere, può essere che si trattasse davvero di perdite vaginali (anche se la carta asciugandomi era pulita), oppure residui alimentari che hanno dato il colore scuro al muco, la sera prima avevo mangiato del cioccolato extra fondente e la mattina della marmellata di prugne e del caffè d'orzo che non si era perfettamente disciolto nel bicchiere.
Specifico che le feci sono sempre state di un perfetto colore nessuna striature di sangue né rosso vivo né rosso scuro (almeno ad occhio nudo), e neanche ricoperte da eccessivo muco, acqua gabinetto pulita, il muco scuro l'ho visto solo sulla carta igienica quando mi sono pulita e era presente nella parte esterna dell'ano. Io sto bene faccio molto sport e ultimamente sono anche ingrassata, quindi non credo questo episodio sia da tenere in considerazione, se non si ripresenta, ma il vostro parere sarebbe gradito.
Avendo comunque mangiato molto male nelle ultime settimane sento che l'intestino è infiammato, borborigmi, flatulenza e gonfiore ma a parte l'episodio di lunedì, non ho avuto mai particolari problemi. Il mio gastroenterologo ha detto che non mi vuole rivedere per i prossimi due anni, vi chiedo se questo episodio deve quindi allarmarmi o meno.
Grazie per la risposta che vorrete darmi e buona giornata.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Un caro saluto al Prof. Vaira.
La mucorrea si osserva nell'intestino irritabile.
Nulla di spaventoso.
Cordiali saluti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Gent.mo Dott. Bacosi,
lo saluterò sicuramente da parte sua.
Grazie infinite per la pronta risposta, quindi anche se di colore non trasparente e più scuro non mi deve preoccupare, visto il mio quadro clinico.

Grazie ancora e buona giornata.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Il colore del muco deriva da quello delle feci: più le feci si "sciolgono" nel muco, più esso è "colorato".
Lei è in buonissime mani!!!!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Gent.mo Dott. Bacosi,
il professor Vaira è davvero un ottimo medico, ha saputo anche minimizzare il mio problema legato all'ipocondria, per questo mi ha detto di non farmi rivedere a breve, ma come vede avere sempre una conferma in più mi aiuta.
le faccio davvero un ultimissima domanda.
Quindi se nelle feci non si apprezzano tracce di sangue ad occhio nudo e il colore è ottimale è impossibile che lo scuro del muco che ho visto sulla carta fosse sangue digerito, sennò le feci sarebbero state tutte scure corretto?. Più probabile si tratti di una colorazione dovuta a cibo male assorbito?.
Grazie ancora e scusi se la tedio.
Buon lavoro e a presto!

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Il sangue digerito è di colore NERO come la pece ed emana un odore nauseabondo.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
Dott, Bacosi buona sera,
scusi se la disturbo, considerato che è un periodo che sono molto sotto stress, mi capita spesso di avere il colon molto irritato, come le avevo già detto, gonfiore e dolore addominale/intercostale (lato destro) e di andare in bagno, anche 2 volte al giorno, ormai da tempo non avevo più perdite di muco, oggi pomeriggio, invece, mi è capitato di avere una piccolissima perdita il muco e mi è sembrato, solamente in un piccolissimo punto, che fosse di colore roseo, ieri sera ho mangiato la pizza e della marmellata di prugne a colazione.
Ho verificato meglio e sulle feci non vi era alcuna traccia ematica, possibile si tratti di sangue il colore roseo che ho visto???.
Premetto che la carta igienica non era assolutamente sporca di rosso e quando ho controllato meglio anche questo piccolo filamento non la sporcava e macchiava solo di giallo, magari si è trattato di una colorazione dovuta al cibo, come mi spiegava.
Ad ogni modo sono molto gonfia, possibile si tratti di qualche intolleranza al glutine, devo fare ancora esami sangue per la celiachia, le farò sapere.
Devo preoccuparmi?.
Grazie per la risposta che vorrà darmi.
Saluti

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Credo che lei stia vivendo da malata pur essendo sana!
Stia tranquilla.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente
Ha ragione al 100%, solo che a volte è meglio non leggere su internet perché poi se ne sentono di tutti i colori.
Avevo letto che il muco se roseo e/o con tracce ematiche presenti è molto preoccupante.
Certo che nel mio caso era veramente esiguo ciò che ho notato, quindi volevo avere sua conferma che non potesse trattarsi di nulla di che, in quanto, presuppongo che se fosse stato sangue avrebbe macchiato la carta igienica e ne avrei trovato traccia sulle feci e comunque nella sindrome del colon irritabile può succedere?.
Inoltre ho letto anche che deve essere presente in grandi quantitativi per essere preoccupante e per lungo tempo, il roseo che ho visto a questo punto non credo fosse sangue se non ha macchiato la carta, corretto?.
Grazie per la sua gentilezza come sempre e buon fine settimana.

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ci sono tumori che non sanguinano e sanguinamenti che nulla hanno a che fare con i tumori.
Smetta di leggere o soccomberà sotto il peso di informazioni che non sa interpretare (sempre ammesso che siano corrette)!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia