Gastroduodenite

Gentili dottori , sono una donna di 37 anni , racconto brevemente la mia storia : soffrivo da qualche anno di gonfiore addominale ,a seguito di un peggioramento di sintomi nel mese di agosto 2018 con un unico episodio di febbre seguito da nausea , qualche episodio di vomito, dolori addominali , diarrea , asma ,perdita di peso, calprotectina fecale elevata, ho eseguito una colonscopia (risultata completamente negativa ) una ecografia anch' essa negativa,e una gastroscopia con il seguente risultato :gastrite antrale con lievi note di flogosi cronica, H. Pylori assente, mucosa duodenale con villi intestinali di altezza e spessore variabili, solo alcuni corti e tozzi, alcuni disepitelizzati, lieve incremento della componente linfo plasmacellulare stromale, sono nella norma il numero di mitosi per cripta, il numero di linfociti intraepiteliali, la morfologia degli enterociti.
Dopo una cura di cinquanta giorni con Ranidil la mia situazione è migliorata, ho solo una leggera nausea sporadica. I test sierologici per la celiachia sono del tutto negativi ad eccezione del test genetico dove risulto positiva per l'eterodimero dq8. Sono tre mesi che sto seguendo una dieta priva di glutine da continuare.per un anno. Per quanto riguarda i valori del sangue ho ves e pcr nella norma. , tiroide perfetta , emocromo altalenante con emoglobina , globuli rossi e ematocrito che oscillano da valori perfetti a una leggera diminuzione , (appena sotto la soglia).Volevo gentilmente chiedere se il quadro rispecchia un'ipersensibilità al glutine o se si tratta solo di gastroduodenite.Inoltre mi chiedo perchè non riesca a riacquistare i cinque kg persi. Grazie per la cortese attenzione.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,5k 2,1k 87
Se con la sospensione del glutine ha ottenuto chiari benefici allora si può parlare di sensibilità al glutine. Purtroppo per tale forma d'intolleranza non ci son test diagnostici


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottor. Cosentino , la ringrazio per la celere risposta, volevo chiederle se sia possibile che i miglioramenti siano dovuti esclusivamente all'assunzione della ranitidina e se una duodenite in assenza di celiachia o di ipersensibilità puo' presentare un quadro istologico simile al mio, grazie.
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,5k 2,1k 87
Si, si tratta di un quadro aspecifico molto frequente.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio, ora mi sento più
tranquilla, le pongo un'ultima domanda, qualora tra un anno dovessi reintegrare il glutine, esiste la possibilità che il mio fisico, abituato a una dieta aglutinata, lo rifiuti? La ringrazio per la cortese disponibilità.
[#5]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,5k 2,1k 87
Dopo un anno c'è la possibilità che ritorni tollerante al glutine.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio infinitamente.
[#7]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,5k 2,1k 87
Di nulla, si figuri

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottor Cosentino, mi permetto di porgere un' ulteriore domanda, a seguito dei problemi che ho avuto, sono scesa da 54 kg a 48 kg e non riesco a riprendere peso, secondo lei è normale? Sono alta 1.60.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio