Utente 503XXX
Buonasera, 3 anni fa dopo una gastroscopia che ha rilevato gastroduodenite moderata mi è stata prescritta la terapia con Pantoprazolo prima da 40 mg poi da 20 mg. Da allora (oggi ho 31 anni) ogni mattina assumo Pantoprazolo 20 mg (ho provato a sospendere Ma i bruciori di stomaco si ripresentavano esattamente dopo un'ora e mezza dal pasto). Quello che vorrei sapere è se posso riprendere l'assunzione, per un periodo di 28 giorni, del Pantoprazolo 40 mg, visto che a seguito di un'indigestione mi si sono riacutizzati i sintomi della gastrite (senso di pienezza, nausea, bruciore di stomaco). Vorrei precisare che la mia è una gastrite su base nervosa e non riguardante la dieta, visto che ho già eliminato i fritti, le bibite gassate, cibi piccanti o speziati, bevo solo un caffè al giorno, non ho mai bevuto alcolici e nemmeno fumato. Ed avrei anche un'altra curiosità: la terapia da 20 mg posso proseguirla in modo continuativo, o a lungo andare mi creerà disturbi o altre patologie?
Ringrazio anticipatamente, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1) si
2) può proseguire per tempi lunghi.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 503XXX

La ringrazio moltissimo per la sua veloce risposta.
Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Di nulla.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 503XXX

Buonasera, scusi se la disturbo nuovamente, io ho iniziato da una settimana il pantoprazolo 40 mg, succede però che da un paio di giorni il bruciore è aumentato (Non di intensità ma di frequenza), inoltre ho sensazione di nodo in gola, voce rauca e stamattina avevo bruciore alla gola (che poi bevendo è passato), e non so se questo centra (visto che soffro di rinite cronica e magari è attribuibile a quello), ma anche scolo retronasale, che mi aumenta la necessità di deglutire andando ad irritare ancor di più la gola. Quello che volevo chiederle: è normale questo "peggioramento" dei sintomi con l'aumento del dosaggio di pantoprazolo?
Mi scusi ancora per il disturbo, la ringrazio anticipatamente e le porgo i miei più cordiali saluti.