Utente
Buonasera dottori, sono una ragazza di 23 anni. È da circa un mese che ho dolori localizzati nella zona centrale dell’addome, vicino all’ombelico e sotto le costole, sia a destra che a sinistra. Questi dolori si accentuano quando premo su queste zone. Durante il giorno però i dolori si spostano, da destra a sinistra, in basso o in alto, sempre nella zona centrale dell’addome. Ho sempre avuto problemi ad andare di corpo in modo regolare: sono tendenzialmente stitica e vado poco in bagno. Non mangio male ma mangio poco e sempre le stesse cose. Non so se possa influire, perché comunque non tocco schifezze ne bevande gassate. Nel 2015 avevo avuto gli stessi problemi e avevo fatto tantissimi esami: tutti negativi. Un’ecografia all’addome aveva evidenziato tanta aria nella pancia e nello stomaco. La diagnosi del medico curante fu di colite spastica. I dolori erano passati da soli dopo terapie inefficaci, dopo qualche mese. Adesso siamo punto e a capo e la situazione sta diventando ingestibile dato che ho questi dolori da un mese e ho già provato plurilac per andare in bagno, ma mi ha provocato solo diarrea e non sono andata in bagno più di tanto, anche se devo ammettere che all’inizio ho provato un po’ di sollievo e il dolore era leggermente diminuito. Sento spesso dei rumori tipo bolle che scoppiano nella pancia. È possibile che tutto ciò sia provocato solo dall’aria? Che i dolori siano così forti e non passino da un mese? Ho assunto anche simeticone e carbone vegetale ma nulla. Non so più dove sbattere la testa. È corretta, nei vostri pareri, la diagnosi? Cosa potrei fare per cambiare la situazione? Vi ringrazio moltissimo anticipatamente.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Probabilmente solo intestino irritabile varietà stipsi.
Faccia una visita gastroenterologica per confermare.
Importante è risolvere la stipsi.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Dottore, innanzitutto la ringrazio molto per la celere ed esaustiva risposta. La zona in cui sento dolore è compatibile con la diagnosi di colon irritabile o con il meteorismo? Perché cercando su internet per dolore sopra all’ombelico e ho letto di malattie più serie legate a stomaco (che però non mi fa male attualmente) e pancreas e mi sono un po’ spaventata. Ho dimenticato di dire che i dolori sono molto forti soprattutto la mattina a stomaco vuoto, e vanno piano piano scemando durante la giornata. Mi scuso molto per l’insistenza ma data la durata del mio malessere sono un po’ agitata. Grazie mille ancora!

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Faccia una visita invece di leggere su Internet cose che non sa interpretare.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Gentile dottore ha ragione, purtroppo quando si tratta di disturbi fisici mi faccio prendere sempre dall’ansia. Mi scuso per aver menzionato la ricerca, mi rendo conto di essere stata irrispettosa.


Mi scuso se mi trovo a disturbarla nuovamente: la situazione dei dolori addominali è migliorata ma purtroppo si è presentato un altro disturbo, che non so se sia correlato o meno. Una sera della settimana scorsa, dopo cena, ho accusato bruciore di stomaco e dolore retrosternale, che è passato totalmente prendendo un biochetasi. Il giorno dopo non ho avuto alcun problema se non una sensazione di acidità diffusa e sensazione di vuoto allo stomaco durante la giornata ma per nulla invalidante. Da tre giorni invece ho al risveglio una fortissima sensazione di bruciore allo stomaco, che passa solo mangiando, temporaneamente. Si ripresenta durante la giornata a circa due ore dai pasti, e faccio fatica a digerire, mi si gonfia molto lo stomaco per circa mezz’ora. Lo stomaco durante la giornata non mi fa male, ne ho nausea o vomito, ma ho questa perenne sensazione di acidità, bruciore e vuoto allo stomaco. A volte durante la giornata avverto bruciore nel petto tra gola e torace. Sento lo stomaco gorgogliare spesso. Mi viene difficile anche dormire, devo per forza rialzare i cuscini. Ho chiamato il medico di base e mi ha detto che potrebbe essere reflusso, così mi ha dato limpidex 30 mg la mattina, geffer prima dei pasti e gaviscon al bisogno. Potrebbe darmi un parere anche lei? La ringrazio molto.

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Terapia corretta.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
Gentile dottore, scusi se la disturbo di nuovo, volevo aggiornarla e chiederle un parere su una cosa che mi sta succedendo da qualche giorno. Intanto vorrei dire che già dopo due giorni di cura con il lansoprazolo l’acidità di stomaco, il reflusso e il dolore sono completamente spariti, anche se il dottore mi ha detto di continuare la cura per un totale di 20 giorni. C’è una cosa che sta avvenendo di frequente, in queste ultime due settimane penso sia successo 5-6 volte, e volevo chiederle se secondo lei potesse essere collegato in qualche modo: pur non avendo più dolore, né acidità o reflusso, mi succede di svegliarmi la mattina e star bene, ma iniziare ad avere verso mezzogiorno dei dolori allo stomaco che descriverei come una fame esagerata, tantissima aria nello stomaco con eruttazioni e leggero senso di nausea che passa completamente una volta pranzato e non si ripresenta più per tutta la giornata. Secondo lei è un sintomo collegato ai miei precedenti problemi di stomaco? O al meteorismo? Mi scusi se l’ho disturbata di nuovo, la ringrazio in anticipo.