Utente 543XXX
Buongiorno a tutti.
Sono un ragazzo di 26 anni e ad inizio mese, per la precisione il 2 e il 6 aprile, ho avuto due episodi di ematochezia. Nelle feci e sulla carta igienica era presente sangue rosso vivo, non tantissimo ma nemmeno poco, tanto che al secondo episodio per lo spavento mi sono recato subito in pronto soccorso dove mi hanno fatto un controllo digitale dal quale però non è emerso nulla e perciò mi è stata prescritta una sigmoidoscopia che ho fatto il giorno 10 e dalla quale, ancora una volta, non è emerso nulla: niente polipi o altro. Il gastroenterologo e il mio medico mi hanno detto entrambi di stare tranquillo e che poteva essere stato un caso di emorroidi o di qualche vaso che si era rotto.
Da allora però vivo costantemente con l'ansia quando devo evacuare (dormo poco e mangio poco), sia per la paura che possa ricapitare, sia perché ogni volta controllo attentamente le feci e mi capita di osservare piccole tracce rosse (non come ovviamente nei due episodi descritti all'inizio) che non riesco a capire se si tratti di sangue o altro.
Stamattina per esempio ho osservato nuovamente queste piccole tracce rosse ma ieri sera ho mangiato pizza con pomodoro con bucce, tanto che le bucce nelle feci si riconoscevano ma il rosso appunto mi chiedo se sia sempre legato al pomodoro o si tratti di sangue.
Devo stare tranquillo? Cosa può essere?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non può vivere guardando le feci.... Stia tranquillo, solo sanguinamento emorroidario e niente altro.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 543XXX

Gentile dottore, grazie per la risposta. Ciò che non riesce a darmi pace è il fatto che dalla sigmoidoscopia non sia emerso NULLA...era tutto perfetto. Avrei forse dovuto fare una colonscopia (che comunque il gastroenterologo mi ha detto non essere necessaria)? Com'è possibile che a distanza di 4 giorni dall'ultimo sanguinamento la visita abbia dato questo esito? Se avessi avuto qualcosa di diverso dalle emorroidi avrei avuto altri sintomi?

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
E' un bene non aver visto nulla.. Quindi un semplice sanguinamento emorroidario
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it