Utente 481XXX
In seguito ad esame bioptico a gastroscopia, m'è stata identificata una gastrite cronica d'intensità moderata, non attiva.
Di seguito riporto il referto completo:
"Diagnosi: gastrite cronica superficiale d'intesità moderata, non attiva. Non evidenza di metaplasia intestinale. Negativa la ricerca di helicobacter pylori. "
Al momento sto prendendo da un mese i seguenti farmaci:
- Ranitidina 1 cp al mattino + 1 cp alla sera per 20 gg,
- Riopan gel bustine (1 bustina un'ora dopo i pasti per 3 volte al giorno e 1 bustina prima di coricarsi per 20 gg).
- Levopraid 25 mg 1 cp prima dei pasti per 2 volte al gg per 7gg;
- fermenti lattici 1 bustina al giorno ore 10 per 10gg.
La mia domanda è: questa gastrite cronica diagnosticata è grave? Guarirà da sola o sarò costretto a prendere farmaci a vita? Perchè ho letto che le gastriti croniche son causate o dal batterio o da una risposta autommunitaria, cui quest'ultima possibile tenere solo sotto controllo tramite farmaci e gastroscopie. Inoltre continuo ad avvertire un'inappetenza continua pur mangiando poco.
In attesa d'una vostra risposta, porgo distinti saluti.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tratta di una semplice gastrite cronica normale alla sua età. Non pensi alla sua evoluzione ed i farmaci servono solo se ha sintomatologia


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 481XXX

Grazie per la risposta, dottor Cosentino.
Solo due ultime domande per levarmi ogni dubbio:
- 1) Cosa significa "non attiva"?
- 2) Anche se lo già chiesto, c'è la possibilità che la gastrite cronica regredisca fino a scomparire oppure me la porterò sempre?
In attesa d'una sua risposta, Le pongo distinti saluti.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non attiva significa con assenza di stato infiammatorio. La gastrite cronica è un'evoluzione naturale della mucosa gastrica. In pratica è l'invecchiamento naturale: invecchiamo all'esterno e invecchiamo all'interno.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 481XXX

Grazie dottore. Gentilissimo, paziente ed esauriente come sempre.
Mi son dimenticato d'aggiungere che dalla gastroscopia eseguita precedentemente mi son state diagnosticate:
- Gastrite microerosiva antrale;
- Duodenite microerosiva di grado lieve.
Il tutto può essere correllato alla gastrite cronica, compresa una leggera inapppetenza ? C'è possibilità che smettano la loro attività microerosiva ? Infine, dov'è la zona antrale nello stomaco ?
In attesa d'una sua risposta, le porgo distinti saluti.