Utente 565XXX
Buonasera, vorrei chiedere un consulto riguardo problemi intestinali che interessano mio marito. Ha 30 anni, ha da sempre avuto qualche fastidio gastrico ed intestinale, da anni assume pariet abitualmente e non ha avuto altre particolari patologie se non dolore alla schiena curato con dicloreum e lyseen. Circa 3 settimane fa ha avuto un episodio di 3-4 forti scariche di diarrea e tra cui una scarica di forte perdita di sangue con pochissime feci. Il medico curante ha associato questo episodio ad un infiammazione intestinale causata dalla concomitanza di un possibile visus (negli stessi giorni anche i nostri figli hanno avuto 3-4 scariche di diarrea ma non sangue) ed assunzione di dicloreum e lyseen per dolori alla schiena. Questo sanguinamento non si è mai ripresentato ma i fastidi intestinali che spesso aveva avuto sono peggiorati. In particolare avverte gonfiore, flatulenza, meteorismo, borborigmi, crampi a livello del colon sinistro, ed anche dolore se preme in questo punto. Inoltre, un giorno ha difficoltà ad evacuare le feci ed un altro diarrea, spesso dopo i pasti, scariche caratterizzate anche dell'emissione di molto gas. Dopo la perdita di sangue ha assunto fermenti lattici, diosmectal bustine e topster supposte ma terapia smessa perché i sintomi in parte peggioravano. Poi ga seguito una terapia con normix e fermenti lattici ma anche alla fine della terapia il problema non è risolto. Tutto questo sta destando in noi una forte preoccupazione per qualche problema più serio. Stiamo anche aspettando i risultati di un esame parassitologico, batterico e chimico fisico delle feci. La mia domanda è se possa trattarsi di una condizione di colon irritabile, di intolleranza alimentare, di problemi dovuti a parassiti ecc, o qualcosa di più serio o quale possa essere la causa? Possiamo stare tranquilli o è necessario effettuare ulteriori esami? Mi scuso per essermi dilungata aspetto una risposta che possa chiarire i nostri dubbi ed eventuali consigli su cosa fare.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Verosimilmente solo intestino irritabile.
Tuttavia dal momento che i sintomi.sono importanti, farei una visita gastroenterologica per confermare e per instaurare una terapia adatta.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 565XXX

Grazie per la disponibilità. Inoltre, abbiamo avuto i risultati dell'esame delle feci che risultano nella norma ed assenza di parassiti. Volevo anche specificare che senza assumere cibo non ha nessun fastidio, il tutto si presenta dopo i pasti... Sintomi di questo tipo possono confermare una possibile condizione di colon irritabile ed escludere altre patologie più gravi?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Possibile
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia