Utente 570XXX
Salve, sono una ragazza di 29 anni, non fumatrice e astemia. Soffro da diversi mesi di iperacidità di stomaco che "curavo" all'occorrenza con antiacidi; da circa due mesi a questa parte però, avverto un dolore costante allo stomaco e da 15 giorni seguo una terapia, dietro prescrizione del mio medico, di Lansoprazolo e Riopan e una dieta leggera prevista per i problemi di acidità e reflusso. Il problema è che nell'ultimo periodo (da una settimana circa) il dolore è diventato più forte, sopratutto la notte, accompagnato soltanto da inappetenza, non accuso né nausea né problemi intestinali, soltanto dolore. Inoltre ho avuto per quattro giorni episodi di febbre da 37, 8 a 38, 3, solo febbre senza sintomi influenzali o altro. Ho prenotato una EGDS con biopsia ma sarà a Gennaio! Vorrei capire se è normale che il dolore persista e aumenti nonostante la terapia e, quindi, sono costretta a sopportarlo fino a che i farmaci non faranno effetto o se può trattarsi di qualcosa di diverso da acidità di stomaco e reflusso.
Grazie.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Evidentemente ha necessità di potenziare la terapia con altri IPP. Utile la gastroscopia.




Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 570XXX

Salve dottore, La ringrazio per la risposta. Il dolore si è decisamente attenuato dopo qualche giorno, il medico di base mi ha detto che la febbre e i problemi allo stomaco non sono collegati. Sono stata anche da un Otorinolaringoiatra che mi ha diagnosticato un marcata ipertrofia faringea e della base linguale e discreta iperemia dei processi vocali. Io, nella mia ignoranza in materia, suppongo sia collegato tutto ad una gastrite.
Al prossimo appuntamento col medico chiederò se è possibile potenziare l'attuale terapia come da Lei consigliato. Nel frattempo non mi resta che attendere gastroscopia, laringoscopia e tracheoscopia tra qualche mese.
Saluti.