Utente 567XXX
Buonasera,
premetto che sono in dolce attesa da circa 5 mesi.
Da sempre ho preferito le bevande bollenti: caffè, tè ed in generale cibi caldi. Dopo un periodo di nausee iniziali è da un paio di mesi che bevo caffè latte bollente tutte le mattine e talvolta mi è capitato di ustionarmi la lingua (me ne accorgo perché nella zona colpita ho perdita di sensibilità e ci viene uno spacchettino). Non ultimo stamattina, stessa cosa con ustione della lingua.. . ho inoltre fastidio allo stomaco (non so se è la gravidanza o altro e fastidio alla gola). Mi domando: con la frequenza di assumere bevande bollenti potrei danneggiare oltre alla bocca anche l’esofago? Magari con ustione dello stesso? E comunque leggevo che assumere bevande troppo calde è cargerogeno.. . vorrei avere un vostro parere. Devo fare qualche controllo?? Grazie mille

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Certamente. È vero quanto dice, fino al tumore dell'esofago. Quindi, interrompa tale cattiva e dannosa abitudine

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 567XXX

Buongiorno,
la ringrazio. Secondo lei dovrei fare qualche indagine data la mia cattiva abitudine? perchè la sensazione che ho, oltre al fastidio alla bocca dello stomaco è fastidio alla gola e leggera difficoltà di deglutizione (mi sento tipo catarro).
Fare una gastroscopia in gravidanza non so se è indicato, ma magari ci possono essere altri accertamenti meno invasivi? Sinceramente ho paura anche di un'ustione all'esofago (data l'ustione della lingua).
Sono abbastanza in ansia.

Ringrazio di nuovo e cordialmente saluto.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Potrebbe tranquillamente eseguire una gastroscopia per via nasale, atraumatica e senza farmaci.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 567XXX

La ringrazio per la risposta,
chi le esegue questo tipo di gastroscopia? Ci sono centri specializzati? Io abito nella provincia di Arezzo e non ne ho mai sentito parlare (tra l’altro ho il setto nasale un po’ chiuso e deviato in una narice e anche l’otorino durante una visita durò fatica, la posso fare lo stesso??)
Saluti.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Su internet può trovare il centro più vicino. Anche con il setto nasale deviato l'esame è fattibile (nel 95% dei casi),
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it