Utente 558XXX
Buongiorno, scrivo per un altro consulto riguardo un disturbo che mi ha colpito a partire da luglio di questo anno. La comparsa di dolore addominale da prima diffuso e ultimamente focalizzato a destra sotto le ultime costole. Ho effettuato ben dodici visite specialistiche da allora ed esami strumentali/di laboratorio tra i quali ecografie e tac completa senza mezzo di contrasto (non posso assumerlo) la diagnosi è stata colon irritabile e lieve sabbiolina biliare, per la quale ultimamente mi è stato sospeso il trattamento. L’ultima ecografia effettuata in Italia in data 20/08 (le altre ecografie, la radiografia e la tac sono da collocare tra fine luglio e inizio agosto) non ha rivelato alcuna alterazione se non una piccola remissione della steatosi epatica e minute immagini compatibili con sabbia biliare. I sintomi sebbene alcuni siano scomparsi (pesantezza dopo mangiato e problemi digestivi) altri ancora compaiono (qualche volta prurito) e più che altro questo dolore quotidiano che rispetto all’esordio è più localizzato ma meno intenso, lo avverto specialmente quando non sono impegnata, ad esempio la sera o al weekend ma la notte non si manifesta e mi fa dormire tranquilla. Ho effettuato circa una settimana fa controlli del sangue i quali oltre ad un leggero colesterolo rialzato (144/139, mi hanno detto dovuto all’obesità per la quale sono in trattamento) è risultato tutto nella norma, emoglobina, fosfatasi alcalina, bilirubina, transaminasi e gamma gt e tutto il resto perfettamente nella norma. Ho solo questo doloretto e episodi di irregolarità con talvolta feci galleggianti. Ho 27 anni e in famiglia non ci sono storie neoplasiche a carico di nessun organo. Devo insistere per fare altri accertamenti o posso rassicurarmi con la diagnosi di colon irritabile? Purtroppo soffro d’ansia e questa situazione mi ha portata a visitare ben 12 medici e non tranquillizzarmi nonostante tutto.

[#1]  
Dr. Vincenzo Fazio

20% attività
12% attualità
0% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2017
Gentile Signora
Da molte ed autorevoli fonti scientifiche il colon irritabile non esiste. Bensì un non corretto regime alimentare. Sarebbe interessante valutare tutte le indagini che ha fatto finora e stabilire un regime alimentare adeguato.
Se lo riterrà necessario ed opportuno sono a sua disposizione previo appuntamento
Dr. vincenzo fazio

[#2] dopo  
Utente 558XXX

Gentile Dottor Fazio, purtroppo al momento mi trovo a vivere in Giappone per cui non potrei prenotare un appuntamento con lei. La mia paura è che si possa trattare di cancro al colon o al pancreas perché questo dolore si irradia qualche volta solitamente per qualche giorno alla schiena altezza circa del gancio del reggiseno. Tutti i medici che ho visto in base agli esisti degli esami strumentali (ecografie, rx e tac) e laboratoriali (esami del sangue) associato alla mia giovane età e ad una assenza di familiarità hanno ritenuto di escluderlo. Lei ritiene possa stare tranquilla?

[#3]  
Dr. Vincenzo Fazio

20% attività
12% attualità
0% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2017
Gentile Signora.
Il Giappone è un bellissimo paese.
Se lo goda
Dr. vincenzo fazio