Utente 570XXX
Buongiorno, vi scrivo da Solofra.
Non ho problemi di salute preoccupanti.
Quando nacqui avevo un lieve problema allo stomaco (non ho idea del nome) che favoriva un forte reflusso gastrico che non faceva dormire ne me ne i miei genitori.
Crescendo è passato, non ho mai seguito una dieta.. alternavo anni in sovrappeso mangiando anche parecchia frittura, pizze e cioccolata ad anni di peso forma dove magari mangiavo meglio o facevo molti sport (sono sempre stato uno sportivo).
Il bruciore di stomaco forte veniva 1 volta ogni 2-3 settimane oppure una volta al mese.. . spesso non veniva per mesi
Dato che ai 16 anni ero in grave sovrappeso iniziai a fare palestra e un alimentazione migliore (mai andato da un dietologo). Ora dopo anni sono in salute e in peso buono.. . alcuni dicono che sono sciupato.
Venendo al dunque.. . è stato un periodo difficile per colpa di un trauma preso.. . purtroppo una brutta storia di famiglia.
E vi posso giurare che da quando sono un pò più nervoso dopo che mangio alcuni alimenti in primis legumi e sugo avverto di nuovo questo bruciore molto forte.. . ovviamente non cosi forte da prendere Gaviscon ma fastidioso. Delle volte accuso senso di pienezza e delle volte leggero bruciore di stomaco anche mangiado alimenti semplici come pollo, verdure etc. Passano da soli, facendo una semplice passeggiata che favorisce eruttazioni oppure una camomilla o semplicemente tappando (fetta biscottata) i succhi gastrici.. . sotto consiglio di mia madre che davvero ha una patologia. Un altra cosa molto strane e che delle volte se il pomeriggio non mangio nulla.. . verso le 18. 30 avviene nel mio corpo un senso di peso, di nausea che passa solo mangiando qualcosa.
La cosa più importante che vi volevo chiedere è: oggi ho mangiato per la prima volta a casa della mia ragazza e sua madreha preparato porzioni di carote condite con molto olio e sale. Per non dirle nulla le ho mangiate e m'hanno lasciato un senso di bruciore alla gola e la bocca molto salata.. . . . per caso faranno molto male allo stomaco? oppure è il gusto del salato e di un forte condimento?
In linea di massima perchè il mio incubo è tornato proprio nel mio periodo più buio e più stressante e come mai delle volte più sono angosciato più mi dà fastidio lo stomaco?
Una gastroenterologa visitata 2 mesi fà disse che lo stomaco è un secondo cervello e sta soffrendo con me.
Ora non so più che fare, non perchè questo m'induca sofferenza, i porta solo fastidi e non so se ho qualcosa oppure è solo un periodo nero.
Per il fatto delle carote e del cndimento posso stare tranquillo? il fastidio in gola farà male anche allo stomaco?
Grazie, buonasera

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Tranquillo.
Solo ansia ed una lieve sindrome da reflusso gastroesofageo.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 570XXX

Salve.
Quindi dato che è una lieve sindrome che passa senza forti sofferenze da sola o con rimedi naturali, lei crede sia favorita molto da questo ultimo periodo?
Nel senso, so torna un po di serenitá lei crede passi come è passata negli anni precedenti?
Posso mangiare qualsiasi cosa?
tenga presente che io non mangio eccessivi dolci e mai frittura.
Serena serata

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Può mangiare tutto.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia