Utente 492XXX
Buonasera,
ho 32 anni e da un paio di anni soffro di reflusso, che riesco a tenere sotto controllo con 20mg di Esomeprazolo durante i cambi di stagione. Il test dell'Helicobacter pylori è sempre stato negativo. Sto vivendo un periodo di forte stress a causa di un grave lutto in famiglia. Una settimana fa, dopo un colpo di freddo, ho cominciato a sentire dolori alla bocca dello stomaco; a distanza di giorni continuano a presentarsi dopo i pasti, soprattutto la sera. Sono dei veri e propri crampi, migliorano con la borsa dell'acqua calda e Gerdoff. Da due giorni, su consiglio del medico di base, ho aumentato la cura di Esomeprazolo a 40 mg. Dato che i dolori peggiorano dopo i pasti, ma passano durante la notte (la mattina non avverto nessun fastidio, neanche dopo colazione, fino al primo pomeriggio) chiedo se si tratta sempre di reflusso o è ipotizzabile anche una gastrite, magari di origine nervosa. In caso la cura è sempre la stessa?

Grazie mille

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Potrebbe essere su base ansiogeno il disturbo. Ad ogni modo la cura per reflusso e gastrite è la medesima.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it