Utente 488XXX
Buongiorno,
Ho 27 anni, premetto che sono una persona ansiosa ma qualche anno fa, dopo aver fatto un percorso per controllare l'ansia la questione è molto migliorata. Dal mese di ottobre però, a causa di un periodo di stress ho cominciato ad accusare sintomi come insonnia (per cui ho trovato beneficio con melatonina), e tutti i problemi possibili legati allo stomaco (gastrite, gonfiore addominale, a volte diarrea, intestino dolorante, bruciore di stomaco e anche un dolore allo sterno). Il medico mi ha dato lansoprazolo per un tot di giorni e la questione del dolore allo sterno, che era quella che piu mi preoccupava perché credevo fosse qualche problema cardiaco, è andato via. Il 10 ottobre ho fatto anche un ecg per la palestra e a detta del medico che lo ha fatto sembrerebbe tutto ok.
Questi giorni, dopo aver avuto un episodio di diarrea che sto curando con fermenti lattici, sto avendo nuovamente la gastrite (almeno credo sia quella, ormai riconosco i sintomi a memoria) e nuovamente questo dolore al petto, nonostante non abbia un vero e proprio ritorno di acidità, quindi non capisco come il malessere possa arrivare al centro del petto. Ovviamente cerco di razionalizzare che non sia il cuore, perché ce l'ho da 3 giorni, con alti e bassi, che poi invece di un dolore e un vero e proprio fastidio che quasi vorrei alleviare grattandomi se si potesse. È comunque un fastidio che appena mangio sembra alleviarsi. A volte quando ho bruciori e fastidi sento il cuore leggermente piu veloce, considerando che ho sempre la frequenza bassa.
Sto facendo yoga e attività fisica, sto mangiando bene, anzi sembrava stessw andando tutto bene e invece di nuovo i problemi. Secondo lei devo approfondire qualcosa al cuore? Premetto che ho sempre fatto ecg nella norma, addirittura nel 2012 ho fatto un ecocardio tutto ok.
Sicuramente dovrò fare una gastroscopia, ma anche solo l'idea di fare questo esame mi mette troppa paura.
Grazie.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Faccia una visita gastroenterologica per valutare la reale situazione è la terapia appropriata.
Farei breath test per helicobacter p.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 488XXX

Salve Dottore, ho effettuato analisi del sangue generiche con ferro e controllo celiachia ma era tutto nella norma. Ho fatto una visita dal gastroenterologo, il quale dopo una visita approfondita, manovre di palpazione e quant'altro ha riscontrato Gerd, disbiosi fermentativa e da valutare eventuale HP. Mi ha dato una cura, esoxx bustine, microflorana e altre cose non farmacologiche oltre a consigliarmi esami del sangue piu approfonditi e delle feci e Test HP, rassicurandomi che questi approfondimenti sono piu per far stare tranquilla me che per una diagnosi piu certa (tranne il test dell helycobacter che va comunque fatto).
Ora, io sto cercando di rassicurarmi e tranquillizzarmi ma ho letto che una diagnosi di cancro allo stomaco può essere fatta solo con gastroscopia e cosi simili. Lo dico perché se premo forte nella parte tra ombelico e sterno sento spesso dolore anche se acidità e reflusso e quel dolore allo sterno che sentivo vanno un po meglio (ho iniziato la cura da pochi giorni). Per sicurezza farò anche sangue occulto nelle feci, anche se il medico non me lo ha prescritto. Cosa pensa?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Cancro allo stomaco?
Non diciamo sciocchezze.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia