Utente 578XXX
Buongiorno,
ho 56 anni, esente da patologie, sportivo, stile di vita sano e non familiarità con neoplasie colon rettali.
Screening salute annuali da oltre 25 anni senza mai problemi.

Dopo una prima colonoscopia effettuata nel 2009 (negativa) ed una succesiva nel 2013 (negativa) ne ho appena effettuata una ulteriore ieri nella quale sono stati rimossi n.
02 polipi di cui uno minuto (colon discendente) asportato con pinza bioptica e l'altro peduncolato di circa cm 2 (giunzione retto-sigma) asportato con ansa diatermica in attesa di esame istologico.


Domande:

1) È ipotizzabile che in cinque/sei anni un polipo cresca e si trasformi in maligno?

Cito testualmente quanto riportato dal Vs collega Prof.
Cosentino:
"Considerando che il tempo di passaggio da adenoma a cancro è mediamente 10-15 anni, questo ci consente di poter attuare una diagnosi precoce e l'asportazione endoscopica di tali polipi rappresenta la più valida forma di prevenzione del cancro colo-rettale in quanto interrompe la sequenza adenoma-carcinoma"

2) Nell'ipotesi ciò fosse accaduto, essendo stato completamente rimosso potrebbe comunque aver già causato danni irreversibili al mio organismo?


3) Che procedure mediche verrebbero adottate in caso di risultato istologico nefasto?


Ringrazio anticipatamente per le gradite risposte.

Cordialità
Fabrizio

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1) no
2) verosimilmente no
3) molto Probabilmente intervento chirurgico ma dipende dalla situazione.
Cordiali saluti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 578XXX

Gentile Dott. Bacosi,
nel ringraziarLa per le celeri ed esaurienti risposte ai miei quesiti, Le auguro un buon week-end.
Cordialmente
Fabrizio

[#3] dopo  
Utente 578XXX

Gentile Dott. Bacosi,
approfitto della Sua disponibilità e competenza per inviarLe il referto dell'esame istologico relativo all'asportazione di n. 02 polipi intestinali come già precedentemente descritto nella mia dell' 11 gennaio u.s.
Nel ringraziarLa anticipatamente, resto in attesa di un Suo gradito parere.
Cordialità
Fabrizio


Paziente: Sig.
Materiale: polipo colon discendente; polipo giunzione retto-sigma, base e apice.

REPERTI MACROSCOPICI
- Polipo colon discendente: tre frammenti, fra 0.3 e 0.4 cm.
- Polipo retto-sigma, base: frammento di circa 1.5x1.4x1.2 cm.
- Polipo retto-sigma, apice: frammento di circa 1.4x1x0.7 cm.
REPERTI MICROSCOPICI
64 Polipo colon discendente: piccoli frammenti di mucosa colica con una zona costituita da
ghiandole tubulari affollate, il cui epitelio presenta caratteri di iperplasia, con atipia nucleare di grado
lieve e moderato; nessun carattere invasivo.
65-67 Polipo retto-sigma, base (3 inclusioni): asse stromale rivestito da mucosa colica con
architettura prevalentemente tubulare; l’epitelio presenta caratteri di iperplasia, con atipia nucleare di
grado lieve, talora moderato; nessun carattere invasivo.
68 Polipo retto sigma, apice: mucosa colica con architettura prevalentemente tubulare; l’epitelio
presenta caratteri di iperplasia, con atipia nucleare di grado lieve; nessun carattere invasivo.
DIAGNOSI
- Minuto adenoma tubulare del colon discendente, con displasia di alto grado (atipia moderata), in
assenza di caratteri invasivi.
- Adenoma tubulare della giunzione retto-sigma, con focale displasia di alto grado (atipia
moderata), in assenza di caratteri invasivi.

[#4]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Nulla di cui preoccuparsi.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#5] dopo  
Utente 578XXX

Gentile Dott. Bacosi,
ancora una volta La ringrazio per la pronta ed esauriente risposta.
Mi congratulo altresì con Lei e con tutto lo staff di MEDICITALIA per l'encomiabile utilità del servizio da voi svolto.
Un cordiale saluto
Fabrizio