Utente
Salve,
Volevo chiedere un consulto riguardante un dolore che avverto ormai da una settimana.
Lunedì scorso mi sono svegliato con un dolore fortissimo al fianco destro che mi girava fino al rene.
Era un dolore insostenibile che non mi faceva nemmeno Stare nel letto.

Il pomeriggio sono andato dal medico che ha detto che poteva trattarsi o di una colica renale o di una biliare (ha detto Murphy positivo).
Avevo anche l’ALT a 47 e mi ha detto che avevo un po’ il fegato ingrossato alla palpazione.
Mi ha prescritto del cortisone.

A distanza di una settimana, il dolore va e viene, ma più come se mi pungesse.
Continua a rimanere a destra un po’ sotto le costole.

Ora, il mio medico è risultato positivo (2 giorni dopo la mia visita), al COVID19 e quindi io sono in quarantena obbligatoria Fino al 25/03.
Avrei dovuto fare una ecografia ma ovviamente ho rimandato, non sapendo con certezza se ho o no il virus e visto anche l’obbligo di rimanere a casa impostomi dall’ASL.

Ora, cosa potrei prendere per tentare di attenuare il dolore almeno fino al 26, giorno in cui spero di prenotare una visita eco addome completa?

Grazie mille,
Un saluto.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il dubbio è di una colica renale, potrebbe assumere antispastici e analgesici (paracetamolo)

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia/Endoscopia digestiva - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone, Reggio)
www.endoscopiadigestiv

[#2] dopo  
Utente
Salve dottoressa e grazie per la risposta.
A oggi i problemi persistono. Non ho più dolori lancinanti ma più un fastidio, come se mi pungesse uno spillo all’altezza non del fianco ma dietro le costole a destra. Il fastidio a volte continua a ruotare verso la schiena. Prendendo il buscopan mi passa per qualche ora e poi torna.
Visto il persistere della situazione virus, secondo lei dovrei aspettare prima di effettuare l’ecografia? Ripeto, non ho dolore, nemmeno al tatto, solo un fastidio che mi condiziona le giornate. È una cosa ancora rimandabile per un po’ o dovrei fare l’ecografia il prima possibile?