Fastidi addominali

Buonasera,
Scrivo un consulto online dato che con l’attuale problema del Covid richiedere una visita da uno specialista è alquanto complicato.

È da circa 2 mesi che sto soffrendo questa condizione, a giorni meno a giorni molto più insistente.
In pratica sento un forte fastidio, come un senso di torsione o rigonfiamento nel quadrante sinistro basso dell’addome.
All’inizio ho notato questo rigonfiamento molto visibile, ho avuto episodi di stitichezza e diarrea; tale rigonfiamento appare e scompare.
Allorché mi sono rivolta al mio medico curante che mi ha prescritto Yovis e Asacol 400 compresse ed ho iniziato ad andare in bagno normalmente, ma i fastidi addominali non si sono mai placati.
La sensazione è come se avessi molta aria nella pancia, ma mi viene da espellerla solo la mattina e alla sera quando sono nel letto, durante il resto della giornata non mi viene mai lo stimolo o comunque faccio difficoltà ad espellerla.
Sono andata al PS perché un giorno ho avuto anche forti dolori nella stessa zona ed anche sotto le costole sempre a sinistra.
Mi hanno fatto un’eco addome ed è risultato tutto nella norma e analisi altrettanto.
Premetto che soffro di reflusso da anni e che tendo a somatizzare molto a livello della pancia lo stress e il nervosismo, che certamente non è mancato in questi giorni chiusi in casa.
Al momento sto prendendo il carbone attivo sperando che (se fosse aria) passi questo insopportabile fastidio, perché quando sto in piedi sento proprio una sensazione di vuoto ed è come se qualcosa mi tirasse la parte sx dell’addome.
Sono molto preoccupata perché mio nonno è morto di tumore al colon.

Ringraziando in anticipo per la Vs attenzione, saluto cordialmente.
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 23,5k 918 12
Verosimilmente solo intestino irritabile.
Solo una visita gastroenterologica diretta potrà sciogliere il dubbio.
Intanto può provare ad assumere fermenti lattici per 3 o 4 settimane.
Cordialmente.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio vivamente per la tempestiva risposta. Effettivamente ho dimenticato di scrivere che ho anche continui borbottii e movimenti a livello intestinale. Che tipo di fermenti consiglierebbe? Devo continuare con il carbone?
Grazie
[#3]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 23,5k 918 12
Un tipo con differenti ceppi batterici.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio