Utente
Gentili dott.
ri,
sono una donna di 34 anni, ho un fisico magro, longilineo (da modella, dicono) ma non gracile (ex sportiva, spalle larghe, 170cm, 48kg, neanche la prima taglia di seno).
Non ho mai saltato un pasto, ho un metabolismo veloce.
C'è un problema, che "stona" e appare decisamente anomale: il gonfiore addominale abnorme e quotidiano identico a un 4 mese di gravidanza.
A volte, guardandomi i piedi da eretta, vedo solo la punta delle dita.
Ho un'alimentazione sana, da circa 10 anni non mangio carne (sì pesce, latticini, uova) né glutine (ipersensibilità e diagnosticata predisposizione genetica alla celiachia).
Mangio pasta senza glutine, riso, verdure, pochissima frutta solo fuori dai pasti (per lo più mele, pere), pesce, formaggi (pochi, per lo più grana, feta, ogni tanto zola - non bevo latte), legumi (cannellini, ceci, lenticchie), semi vari, pesce, biscotti/torte/e simili solo a colazione (fatti in casa, senza glutine, senza latte), tuberi, tofu... Insomma, tutto fuorché carne e glutine.
Ho dovuto eliminare, con grande rammarico, la famiglia delle crucifere  (peggioravano la situazione, piegata a letto con fitte simile alle coliche).
No caffè da anni, no fumo, no superalcolici, bevo 1/2 calici di vino 2/3 volte/sett.
Bevo acqua solo fuori dai pasti.
Non ho episodi di dissenteria/stipsi, mi scarico con regolarità tutte le mattine, escludo colon irritabile.
Fondamentalmente sto bene.
Difficile definirla "aria nella pancia", perché non ho aria da espellere (sarà forse questo il problema?).
La mattina sono piatta come una tavola da surf e mi dilato sempre più fino a sera, quando raggiungo le forme delle 16 settimane di gravidanza e non riesco ad allacciare i pantaloni (sul serio, non è un eufemismo) che la mattina stavano comodi.
A volte arrivo a un tale stato, soprattutto nei giorni di ciclo mestruale quando già ci si gonfia, da far fatica a respirare.
Ho fatto un ciclo di 9 mesi di probiotici (Probioti della OTI) ma non hanno risolto il problema.
Ho provato il carbone vegetale dopo i pasti, del tutto inutile.
Tengo un diario alimentare per via del glutine, e posso dire con certezza che non ci sono alimenti o combinazioni di alimenti che non mi dilatano.
Non ho dolore, né ciccia, solo un abnorme gonfiore che mi crea problemi facendomi sentire pesante, affaticata, irritabile e a disagio, anche per via dell'aspetto estetico fortemente sproporzionato che mi conferisce.
Non ho uno stile di vita stressante né problemi che mi affliggono.
Non prendo farmaci di alcun tipo, neppure da banco, non ho mai fatto l'influenza in tutta la vita.
Non ho le tonsille.
Il problema è presente da anni, forse da che ho ricordi in età adulta.
Non faccio gli esami del sangue da 5 anni (sono in programma).
Intolleranze?
Significherebbe essere intollerante proprio a tutto.
Carenze vitaminiche?
SIBO?
Qualcosa legato alla ginecologia?
Testosterone elevato?
Cosa ne pensate?
Idee?
Visite/esami consigliati?
 Vi ringrazio e vi porgo distinti saluti.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tratta di meteorismo e questo è legato agli alimenti o a una forte disbiosi intestinale ( SIBO, alterazione del microbiota, ecc).

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Buonasera Dr. Cosentino,
la ringrazio per la sua risposta. Può essere meteorismo nonostante la mancanza di gas intestinali (non ho niente da espellere, neppure con eruttazioni), dolore all'addome, gorgoglii addominali, diarrea, e altri sintomi al di là del mero gonfiore? Inoltre, non bevo bibite/acqua gassate, non fumo, non mangio mai chewing-gum, non bevo con la cannuccia, e ho uno stile di vita piuttosto sano. La condizione è costante 7su7 365 giorni l'anno.

La ringrazio.
Cordialmente