Utente
Cari medici di MedicItalia,

Ringrazio innanzitutto per questo fantastico servizio.


Ho 42 anni e da oltre 6 mesi soffro di una tosse strana (prima secca e poi diventata poco produttiva e molto insistente), con dolore all'emitorace sinistro (irradiato al dorso ed alla scapola sx, ma non centrale) ed emoftoe intermittente (di lieve entita').


Essendo un ex-fumatore, ho effettuato tutti i test necessari per escludere un tumore al polmone (2 TAC torace a distanza di 2 mesi, broncoscopia e RMN torace e addome, piu' numerose visite pneumologiche), tutte negative.

Ho anche escluso problemi cardiaci effettuando un ecocardio sotto sforzo, anch'esso negativo.


Non manifestando sintomi tipici da MRGE, erroneamente ho lasciato questa patologia in fondo alla lista delle possibili cause fino a che, nella completa disperazione, ho iniziato a prendere delle pastiglie di gaviscon dopo i pasti.


Ho osservato una lieve riduzione del dolore ed un interruzione dell'emoftoe.
Quindi mi sono recato da uno specialista, che mi ha effettuato una gastroscopia, con biopsia ad esofago, stomaco e duodeno (attendo i risultati).
La gastroscopia tuttavia non ha mostrato erosioni o nient'altro, almeno macroscopicamente.


Sono a conoscenza che esiste una forma di esofagite non erosiva (ho letto l'articolo del Dott.
Cosentino), ma mi chiedevo se fosse possibile che la NERD con sintomi atipici e trascurata per 6 mesi possa causare questi sintomi e se si, qual'e' lo standard di trattamento?


Ringrazio in anticipo.


Cordialita', Alessandro

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Sì , è possibile. Probabilmente quelle tracce di sangue provengono da un tratto delle vie digestive, infiammate dal reflusso, sotto lo sforzo della tosse. La terapia standard comprende prodotti che riducano l ' acidità. Aspettiamo l ' esito della gastroscopia.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Caro Prof. Tittobello,

Grazie mille per la rapida risposta. Mi toglie davvero un peso. Esclusa l'origine polmonare (sebbene siano state trovate alcune tracce di emosiderina di origine ignota nei bronchi e nei macrofagi polmonari), potrebbe quindi esser sangue risalito dall'esofago per depositarsi nei bronchi durante il sonno?

L'aggiornero' con l'esito della biopsia non appena disponibile. Grazie ancora per l'aiuto e questo servizio che svolge per la comunita'.

Alessandro

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Prego, a presto.
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente
Caro Dott. Tittobello,

Scusandomi per il ritardo (una stupida frattura alla falange prossimale della mano sinistra giocando con mio figlio di 2 1/2 anni al parco) le riporto i risultati dell'EGDS e relativa biopsia.

Premetto che le scrivo da Sydney, Australia, dove vivo con la mia famiglia da 5 anni. Perdoni quindi se la traduzione non e' perfetta dal punto di vista medico.

EGDS:
Il fibroscopio e' stato inserito agilmente attraverso la cavita' orale, fino alla seconda porzione del duodeno. La procedura e' stata completa senza difficolta' in paziente sedato con cocktail di Midazolam e Fentanyl.
- Esofoago normale in apparenza (distanza alla giunzione gastro-esofagea = 35cm)
- Stomaco normale macroscopicamente
- Porzione del duodeno esaminata anch'essa normale.
Nessuna complicazione post-intervento. Biopsie alla giunzione gastro-esofagea, stomaco e duodeno.

BIOPSIA
Biopsia esofagea - Le sezioni mostrano mucosa colonnare di tipo gastrica e secretiva nella quale si osserva una moderata infiammazione cronica attiva. Una porzione di giunzione squamo-colonnare viene identificata. Una piccola striscia di mucosa intestinale viene rilevata (probabilmente un artefatto nel posizionare la biopsia). Nessun segno di HP, metaplasia o malignita'.

Biopsia antro dello stomaco - La superficie mostra cambiamento a carattere rigenerativo. Vi e' iperplasia foveolare.La lamina propria mostra dilatazione vascolare e occasionalmente dei linfociti. Nessun evidenza di infiammazione, metaplasia, HP o malignita'.

Biopsia duodeno - Architettura dei villi regolare. Nessun organismo patogeno (Giardia) o malignita' presenti.

Diagnosi - Infiammazione cronica attiva a livello della giunzione gastro-esofagea.

In seguito a visita con gastroenterologo mi e' stato prescritto Nexium 20mg 1x giorno per 3 mesi, seguito da 1x a giorni alterni per un mese ed interruzione del trattamento per valutare la situazione. 1 pastiglia di Gaviscon all'occorrenza dopo i pasti. Ad oggi ho avuto dei miglioramenti, ma il dolore al torace ancora persiste, sebbene abbia introdotto uno stile di vita salutare (no alcol, dieta con pochissimi grassi, sport giornaliero e tre cuscini per dormire).

Ho avuto un ulteriore episodio di emoftoe (o pseudo-emoftoe a questo punto, non saprei) l'indomani dopo una corsa all'aperto.

Cosa ne pensa?
1. Crede che la cura sia appropriata?
2. Quando mi potro' aspettare la risoluzione dei sintomi?
3. La corsa mattutina puo' avere effetti negativi sulla mia MRGE?

Scusi se approfitto della sua bonta', ma sebbene preparati. tendo a fidarmi di piu' del consiglio dei medici connazionali (ed ecco spiegata la mia richiesta di consulto online).

Grazie tante per l'aiuto.

Cordiali saluti, Alessandro.


Mi chiedo se secondo lei

[#5]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Sì, la cura è appropriata. Spesso occorrono 2-3 settimane per avere effetto. Corra pure quanto vuole. È la contrazione dei muscoli addominali che può favorire il reflusso, come sollevare pesi, ecc.
Prof. alberto tittobello

[#6] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta rapida.

Terro' a mente i suoi suggerimenti.

Le chiedo soltanto un'ultima cosa, se possibile: riguardo l'origine del sangue nel catarro, pensa che possa originare da un erosione dell'esofago o piuttosto da rottura di capillari nei bronchi o altro?

Giusto per mettermi la coscienza in pace..

Non la disturbero' oltre e grazie mille per il consulto.

Alessandro

[#7]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
E' più probabile dall' esofago, a meno che uno non abbia qualche malattia broncopolmonare in corso.
Prof. alberto tittobello

[#8] dopo  
Utente
Caro Dottore,

Fortunatamente nessuna patologia broncopolmonare (almeno secondo i risultati ottenuti da 2 TAC torace ed una broncoscopia).

Volevo semplicemente ringraziare per i chiarimenti ed augurarle di trovare lo spazio per trascorrere un sereno Natale, nonostante tutto quello che sta accedendo intorno.

Alessandro

[#9]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Grazie e altrettanto a lei.
Prof. alberto tittobello