Utente
Buongiorno
Premesso che da molti anni soffro di questo disturbo volevo chiedere un consiglio: ultima gastro settembre 2018 referto esofago non iperemia del terzo distale.
cardias risalito 1cm olttre impronta iato diaframmatico
Stomaco normoconformato pliche si distendono bene mucosa presenta una modesta iperemia in sede antrale
Referto biopsie mucosa antrale lieve fibrosi della lamina propria
Mucosa gastrica esente da altetazioni
Epitelio esofageo esente da alterazioni
H. pylori negativo
Ciò detto cmq anche se tutto negativo si ripropone sempre la sintomatologia reflusso cattiva digestione sensazione di cibo che non passa dolore alla bocca dello stomaco e retrosternale insomma qualità della vita pessima ansia nervosismo
La scorsa settimana mi sono recata a visita da un gastroenterologo mi ha prescritto nexium 20 (che prendo da maggio) viagas enzimi ed essoxx one
Nel leggere la mia ultima gastro e guardando le foto allegate mi ha fatto notare che il mio cardias risulta ipotonico ed ha anche aggiunto che la gastro non é necessaria ogni due anni come ho fatto io ormai da anni.
domenica mi sono lasciata andare ad un peccato di gola un po di vino carbonara e biscotti di cioccolata e frutta secca ne é conseguito vomito, verso sera, perché non avevo digerito ed anche un po di diarrea... . cioè capite che stress
Il gastroenterologo per questo episodio ha aggiunto gerdoff e per l. intestino debridat per qualche giorno
Ad oggi stessi disturbi sempre lo stesso malessere cattiva digestione bruciore retrosternale raucedine mattutina ecc ecc
Faccio presente che la mia dieta da anni è composta da carne bianca pesce legumi uova verdura e frutta no grassi no alcool, se non in occasioni sporadiche e pochissimo, no fritti no salumi no cioccolata no dolci. Due caffè al giorno e non fumo
Ho eseguito a fine ottobre esami del sangue completi e nessuno dei valori sono risultati fuori dalla norma tutto perfetto
Psicologicamente non reggo più questo circolo vizioso che si è creato nella mia vita e vorrei non assumere più nessun genere di medicinale ma al contempo mi preoccupo e vorrei chiedere a voi un consiglio su come procedere
Geazie mille

[#1]  
Dr. Roberto Mangiarotti

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2004
Gentile Utente, premesso che una corretta alimentazione è fondamentale per controllare i sintomi del reflusso, le consiglio di effettuare un trattamento con pantoprazolo 40 mg prima di colazione e prima di cena per almeno due settimane e poi ridurre a una la mattina. Utkle l’esoxx one a fine pasto. Se con questa terapia i sintomi non migliorano consiglio una gastroscopia di controllo. Cordiali saluti
Dott. Roberto Mangiarotti

[#2] dopo  
Utente
Il gastroenterologo ha aggiunto 8 gocce di laroxyl la sera
Che ne pensa?

[#3] dopo  
Utente
Dottor Mangiarotti
sto seguendo il suo consiglio
Le farò sapere
Grazie

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore
Il reflusso é migliorato tantissimo seguo la terapia con pantorc 20
Da una settimana però è aumentato il dolore diffuso al colon come crampi tanta aria rumori e defecazione un po molle non diarrea
Aspetto sue
Grazie

[#5]  
Dr. Roberto Mangiarotti

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2004
I sintomi sono verosimilmente da colon irritabile. Opportuna una visita gastroenterologica.
Dott. Roberto Mangiarotti

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio dottore la cosa strana è che quando mangio da subito appena ingoio il cibo mi sento lo sromaco gonfio e mi duole il colon
Seguirò il suo consiglio

[#7] dopo  
Utente
Buongiorno dottore
Il 29 ho prenotato una visita dal gastroenterologo e spero mi prescriva la gastro e la colon
Attualmente il reflusso è migliorato e non ho difficoltà a digerire però è peggiorato il colon ho crampi e diarrea ma solo una volta al giorno da oggi però si è aggiunto il dolore alla bocca dello stomaco
Spero solo di non chiudere il 2020 con qualche brutta notizia ossia un tumore
I tempi non aiutano psicologicamente e il pensiero c.è
Grazie anticipatamente la sua cortese risposta e tanti auguri