Utente
Buongiorno, prima del referto vorrei spiegare la mia situazione, quest’ anno ho cominciato ad accusare mal di pancia, gonfiore seguito da reflusso gastroesofageo, si presentava per 4 volte al giorno circa, dopodiché ho cominciato 4 mesi fa una cura con lasopranzolo, finita la cura il reflusso si è ripresentato più insistente, penso anche perché il mio medico non mi ha detto di scalare il medicinale così da evitare un effetto rimbalzo, dopo una settimana dal interruzione del ipp infatti ho accusato una quarantina di reflussi al giorno e lì il medico mi ha prescritto lesomeprazolo e esoxx one, adesso son passati 2 mesi e dovrò cominciare lo scalo del medicinale, vorrei sapere come dovrei fare, non mi è stato spiegato bene, comunque apparte questo lascio qui il referto della gastroscopia eseguita un mese fa:

Notizie cliniche.

01) stomaco: antro
02) stomaco: corpo
Gastrite Ho correlata?

03) esofago distale: reflusso cronico?

Gal/die

Diagnosi microscopica del campione 1
Frammenti di mucosa gastrica di tipo corpo e di transizione:
Flogosi cronica quiescente, focalmente attiva
Iperplasia linfoide follicolare: presente
Iperplasia dellepitelio foveolare: presente
Helicobacter pylori: assenti

Diagnosi miscorscopica del campione 2
Frammenti di mucosa gastrica carpale priva di alterazioni significative.

Non si repertano bacilli spiraliformi nelle sezioni esaminate.


Diagnosi microscopica del campione 3
Frammento superficiale di mucosa esofagea con minimi segni di esofago te in stadio acuto lieve e frammento di mucosa gastrica di tipo cardiasico sede di gastrite cronica quiescente con iperplasia foveolare.


Conclusioni
Biopsia endoscopica stomaco: gastrite cronica.
Stadio OLGA: 0

Ecco apparte aver capito gastrite cronica, Vorrei capire il significato del resto e vorrei anche chiedere se è una cosa curabile o dovrò prendere a vita medicinali e in più come si potrà curare e se dovrò fare altre visite per capire il tutto, grazie mille.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
In pratica è un referto senza problemi di rilievo. La "gastrite cronica" è solo il naturale invecchiamento della mucosa e non necessita di trattamento specifico. Quindi, un riscontro normale e innocente

Cordialità
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta, ma quindi dovrebbe risolversi a breve? Perché la mia paura e che appena finito con l esomeprazolo tutto ricominci come prima, con i fastidiosi reflussi. vabbeh poi da come mi è stato detto io ho una digestione lenta, che sto da questi 2 mesi cominciando ad aiutare, mangiando più lentamente, mangiando meglio e muovendomi di più, sperando aiuti a migliorare, comunque per lesomeprazolo quindi come posso fare a scalarlo, quale sarebbe il metodo giusto per evitare un effetto rimbalzo?

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nulla di rilevante e può svezzarsi dal farmaco assumendo degli anticiacidi
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Da oggi ho cominciato a scalare L’esomeprazolo e ho cominciato ad avere
alcuni reflussi, è normale? La cosa comincia un po’ ad infastidirmi, sono 4 mesi ormai che vado avanti con IPP, non capisco... poi vorrei pure chiedere se potrei prendere qualcosa per lo stress/ansia perché in questo periodo ne ho abbastanza, credo che questa sia anche una delle cause di questo reflussi, anche perché tutto questo è iniziato l’altranno, grazie