Utente
Buonasera ho eseguito un'ecografia di controllo con questo esito: Il fegato deborda dall'arco costale con struttura iperriflettente a tipo steatosi.
La colecisti contiene un calcolo di circa 15 mm.
Gli altri organi controllati sono a posto.
Ora ho fastidio sia a destra (anche al fianco) che a sinistra dell'addome alto.
Feci morbide e di colore chiaro dallo scorso gennaio.
se tocco al centro dell'addome appena sotto la cassa toracica sento dolore (sarà il fegato?) .
Preciso che a dicembre ho assunto per 5 gg zimox una volta al giorno, 4 bustine di oki e 4 compresse di bentelan.
Può quest'ultima cura aver ingrossato il fegato?
nell'ultima ecografia di maggio il fegato era a posto mentre il calcolo era 0. 8. Ultime analisi del sangue effettuate ad agosto ed erano a posto.

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
No, non credo che si tratti del fegato. Deve capire se il disturbo proviene , invece , dal colon trasverso.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore e grazie per la risposta.Secondo lei il fegato perché si è ingrossato?Il fastidio a dx può essere dato dalla colecisti?premetto che ho effettuato sia colonscopia che gastroscopia è hanno evidenziato solo una lieve gastrite.

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Purtroppo è impossibile darle una risposta precisa, senza poterla visitare. Lo dovrebbe fare il suo medico, visitandola.
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente
Buonasera dottore questa sera dopo aver mangiato oltre a sentirmi gonfio nella parte destra dell' addome e ad avere digestione lenta ho avuto una vampata di calore che partiva dal fegato e infatti toccandolo era caldo.cosa potrebbe essere?ho anche mal di schiena da 6 mesi

[#5]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Mi mandi l' esito delle analisi, perché il fegato non c' entra. A questo punto una diagnosi differenziale va fatta tra un dolore a carico della flessura destra del colon e un dolore che invece parte dalle strutture della parete , come muscoli, colonna vertebrale : ha detto che ha anche mal di schiena e talvolta il dolore è a sinistra.
Prof. alberto tittobello

[#6] dopo  
Utente
Salve dottore si ho dolore all'addome alto a sx e mal di schiena(forse dovuto a prostatite).Gli esami del sangue che ho effettuato ad agosto erano nella norma.Questi invece sono gli esiti della gastro e della colonscopia.Gastroscopia: Non alterazioni di rilievo a carico del calibro e della mucosa dell'esofago.
Linea Z a 37 cm dall'ads, di aspetto frastagliato.
Cardias in sede, incontinente in antero e retrovisione.
Non alterazioni di rilievo a carico del fondo e del corpo gastrico.
In sede antrale la mucosa è di aspetto edematoso.
Biopsie.
Si esegue inoltre la biopsia antrale per la ricerca rapida enzimatica dell'Helicobacter Pylori.
Superato il pyloro, edematoso, si esplora il bulbo e la II porzione duodenale che non presentano alterazioni di rilievo.
Conclusioni: Incontinenza cardias e gastropatia in attesa di definizione istologica.

Colonscopia: Previa esplorazione rettale ed anoscopia che rilevano la presenza di emorroidi interne non congeste al momento dell'esame, si esegue una colonscopia totale.
Scarsa toilette intestinale.
A livello del retto la mucosa si presenta iperemica.
Biopsie.
Non altri alterazioni di rilievo a carico di tutti i tratti visibili splorati fino al cico visibile.
La mucosa appare ovunque, ove visibile, rosea, lucida, elastica e lascia trasparire il reticolo vascolare sottomucoso di aspetto normale.
Nella norma l'ileo distale esplorato per circa 15 cm.
Conclusioni:Proctite in attesa di definizione istologica.
Gozzi emorroidari del canale anale.

Esami istologici: Lembi di mucosa gastrica antrale con congestione della lamina propria foveolare; Lembi di mucosa dl grosso intestino con strutture ghiandolari a profilo regolare e muciparità conservata.
Lamina propria sede di edema e di flogosi cronica linfonodulare.

[#7]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Infatti, gli esami sono praticamente nei limiti della norma. Provi a fare quella diagnosi differenziale che le ho detto.
Prof. alberto tittobello

[#8] dopo  
Utente
Buonasera dottore sono stato dal mio medico e mi ha detto che il gonfiore che ho e il calore che ho avuto è stata la cistifellea che si è infiammata.Ha detto anche che secondo lui il fegato si è ingrossato a causa della cistifellea.secondo lui meglio asportare il calcolo che togliere la cistifellea.Voi cosa ne pensate?

[#9]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Deve seguire il consiglio del suo medico.
Prof. alberto tittobello

[#10] dopo  
Utente
Dottore il gonfiore non passa.Secondo lei con i limiti della distanza può essere la cistifellea o il fegato?Secondo lei una cistifellea che non funziona bene può far ingrossare il fegato?

[#11]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
La risposta è sì. E' il suo medico che deve valutare la necessità ( o meno ) di asportare la cistifellea.
Prof. alberto tittobello