Calo ponderale fisiologico o no?

Buongiorno gent.
mi Dottori,
Vi sottopongo la mia situazione.
Da circa qualche mese ho un fastidio a livello dell’ipocondrio dx, soprattutto alla palpazione e contemporanea inspirazione.
Pensando potesse riguardare la colecisti, ho fatto un’ecografia all’addome risultata negativa e con il solo riscontro di una distensione della flessura epatica del colon per presenza di aria.

La mia sintomatologia comprende, oltre al suddetto fastidio, meteorismo, e alle volte feci molli che si regolarizzano subito, sensazione di tensione prima dell’evacuazione stessa che avviene circa due volte al giorno (mattina e pomeriggio/sera).

A fine marzo esami del sangue con, come unici valori elevati, colesterolo (TOT.
310, HDL 59 E LDL 238) che si è rialzato dopo sospensione di riso rosso fermentato (effetto rebound?) e acido urico a 7.60.
Altri valori ok, tra cui glucosio 86 mg/dL, acidi grassi 64 mg/dcL, amilasi pancreatica 26.00U/L (rif.
8 53) e lipasi 24 U/L (rif.
<78).

Ho fatto anche esame delle feci completo su tre campioni:
Consistenza PASTOSA
Colore VERDE
pH 7.0
Sangue macroscopico visibile ASSENTE
Fibre carnee parz.
digerite ASSENTI
Fibre carnee indigerite RARE
Amido RARO
Grassi neutri ASSENTI
Acidi grassi ASSENTI
Residui vegetali RARI
Formazioni parassitarie ASSENTI
PRESENZA DI MICETI

CALPROTECTINA fecale 26 ug/g feci (<40)

Ricerca parassiti NEGATIVA (a parte i sopracitati miceti)

Ho fatto tali esami poiché mi sono accorto della presenza di pezzi di cibo nelle feci.

Nell’ultimo periodo ho modificato la mia dieta escludendo latte e derivati (ma in realtà il latte non lo bevo da anni, a volte consumavo derivati) e glutine, cosi come altre forme di cereali.
Ho mangiato per circa 7-10 gg solo pesce, carne, uova, verdure soprattutto verdi e frutta (solo al mattino), introducendo di nuovo riso integrale, g.
saraceno, quinoa dopo visita con nutrizionista, il quele mi disse anche di non badare al disbiosi test urinario (indicano 48.90, skatolo <1).
Il dolore alla flessura epatica del colon è sparito da due settimane, la mia paura è il malassorbimento, poiché da circa 3-4 settimane ho perso circa 2, 5 kg.
Non ho fatto bioimpedenziometria ma visivamente mi vedo muscolarmente bene, allenamento intenso 3 volte/settimana senza cali prestazionali, ammetto che non mi peso nelle stesse condizioni (metà mattina, a volte la sera dopo aver evacuato e a digiuno da 4 ore), mi azzardo a dire che percepisco meno massa grassa soprattutto sull’addome.

Alla luce degli esami fatti e dei limiti di un consulto a distanza, il calo ponderale, dopo restrizione calorica della dieta pre-nutrizionista, è fisiologico o devo pensare ad un malassorbimento?
Può il quadro essere compatibile con una sindrome del colon irritabile?


Ringrazio per l’attenzione che vorrete darmi, saluto cordialmente e auguro buona Pasqua

p.
s. in questo periodo si parla molto di vitamina D, io presento un valore di 47 ug/L, posso considerarlo buono?
[#1]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,5k 216
L' ecografia ha rilevato distensione della flessura destra per accumulo di aria, cosa che corrisponde al disturbo che descrive. Credo che sia tutto qui, senza andare a pensare al malassorbimento o altre patologie. E' evidente che le piccole variazioni di peso dipendono da limitazioni dietetiche e dall ' attività muscolare.

Prof. alberto tittobello

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera professor Tittobello,
la sua opinione mi rassicura.
Grazie per l'attenzione
[#3]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,5k 216
Prego, auguri.

Prof. alberto tittobello

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio