Calcoprectina alta e gastrite cronica

Buongiorno
Sono una donna di 42 anni,
A luglio scorso mi è stata diagnosticata dopo una gastroscopia fatta per disturbi forti di stomaco Una gastrite cronica di tipo lieve.
Ke analisi del sangue fatte in seguito, hanno mostrato che non si trattava di gastrite di tipo autoimmune e neppure dovuta a Helicobacter pylori.
La calcoprectina in quelle prime analisi fatte a agosto era a 64.

Ho effettuato dapprima cura con gastroprotettori Luan per circa un mese e poi da allora una cura con fermenti lattici, vitamina d3, regime alimentare accorto...devo dire che i miglioramenti notevoli ci sono stati, ogni tanto mi succede dopo avere mangiato qualcosa di particolare (dolci in particolar modo) di stare male per 2, 3 giorni perlopiù con dolori nella parte bassa della pancia (e non più come all'inizio con dolori di stomaco) ma poi va di nuovo meglio.

Attualmente ho effettuato alcune analisi specifiche (su indicazione del mio medico) una settimana fa sulle feci, con questi risultati: presenza di sangue occulto su 3 campioni negativa, presenza di helycobacter pylori negativa; candida nel sangue negativa; esame parassitologico per tre volte negativo.
Infine un analisi dell' indolo nelle urine che ha avuto valore 70 'disbiosi grave' e la calcoprectina che è risultata a 400.

La mia domanda riguarda proprio la calcoprectina e questo stato di disbiosi grave, può essere dovuto alla gastrite cronica?
Com'è che la calcoprectina è aumentata tanto in questi mesi?
Dovrei forse approfondire con una colonscopia?

Grazie
[#1]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,5k 216
I suoi disturbi non richiederebbero una colonscopia. La quale, invece , sarebbe da fare, come consigliamo a tutti, arrivati più o meno alla sua età, come esame preventivo. Nel frattempo, un ciclo con buone dosi di probiotici, può essere utile.

Prof. alberto tittobello

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie
Quindi se ho capito bene, il valore elevato di calprotectina e la disbiosi possono essere direttamente correlate alla gastrite cronica ? Oppure l'intestino é certamente infiammato?
Inoltre in base a quanto le ho detto mi sembra di capire che non riterrebbe necessario un approfondimento con colonscopia se non per uno 'screening' che consiglierebbe a tutti alla mia età?
Infine un'ultima cosa: questa gastrite e disbiosi dell'intestino possono essere provocate da qualche alimento specifico che non tollero (ho fatto le analisi dell'intolleranza al glutine risultata negativa)?
Ho solo dimenticato di dire che mi hanno tolto la colecisti nel 2015 per 2 episodi di calcoli .
Grazie ancora
[#3]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,5k 216
La calprotectina non è in relazione con la gastrite, né con la disbiosi. E per dimostrare la presenza di quest ' ultima non è sufficiente quell ' esame. Anche gli alimenti, non c ' entrano.

Prof. alberto tittobello

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio