Utente
Salve, sono una ragazza di 33 anni, molto preoccupata.
Vi riassumo in breve la mia storia.
Ho assunto la pillola, prima il Diane, poi il Minulet, per 13 anni ma con ricorrenti periodi di sospensione, per sindrome dell’ovaio policistico.
Lo scorso luglio ho smesso per cercare una gravidanza. Primo ciclo in ritardo di 10 gg, secondo ciclo 28/09/2006, poi più nulla sino al 15/01/07.
Ad oggi non ho ancora avuto le mestruazioni. Insospettita e fiduciosa ho fatto 2 test di gravidanza dopo la prima settimana di ritardo, con esito negativo. La scorsa domenica, il 25/02/07, ho fatto un’ulteriore test, con risultato debolmente positivo. Nel frattempo il 30 gennaio avevo fatto la visita dal ginecologo, visto il ritardo, che aveva evidenziato un corpo luteo all’ovaio sx.
Il 27/02/07 dosaggio HCG 0,118 U/mL, ripetuto il 02/03/07 0,153 U/mL.
Avendo lievi dolori al basso addome ho fatto una visita con eco( 28/02/07), in cui non era visibile la camera gestazionale né altro( tutti gli annessi liberi, non versamenti, ovaie regolari).
Oggi ho ripetuto HCG 0,205.
Durante la visita il medico mi ha detto che quasi sicuramente avevo avuto un aborto spontaneo e che i valori di HCG dovevano scendere. Oggi mi ha detto che c’è il rischio che si tratti di una gravidanza extra-uterina e di ripetere HCG tra 3 gg.
12/03 hcg=0,099; 21/03 hcg=0,124
Il 10 marzo, dopo mezz’ora di dolori e malessere generale, è cominciato una “mestruazione” che non è ancora terminata.(22/03).
Ho consultato 2 ginecologi: non riescono a fare una diagnosi certa.
Cosa mi devo aspettare? Possibile che non esista un modo per sapere cosa mi sta succedendo?
Sono molto spaventata all’idea di perdere una tuba o un ovaio.
Cosa ne pensate?
Grazie per il consulto
Torella 73

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La diagnosi di gravidanza extrauterina è sì legata ad anomalo andamento della Beta HCG, ma anche a criteri ecografici. La "base" ormonale per fare diagnosi di gravidanza extra-uterina è collocata fra 800 e 1000 mUI/ml di Beta HCG. Questo vuol dire che se la quantità dell'ormone non è almeno quella indicata, la diagnosi di gravidanza extrauterina è quasi impossibile farla.
Da quello che riporta, mi sembra verosimile possa trattarsi di una "gravidanza biologica" terimne non da tutti riconosciuto, ma che, invece, rende bene l'esito di queste gestazioni, dove la sola cosa che le testimonia è un lieve incremento dell'ormone della gravidanza e null'altro.
Se le cose stanno come penso, stia tranquilla. Le sue tube e le sue ovaia non rischiano nulla.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
Salve dott. Santoro,
la ringrazio molto per la sua risposta.
Oggi 27/03 ho ritirato l'ultimo HCG = 0,045 U/ml, quindi un valore tranquillizante.
Inizio anche a sentirmi un po' meglio ed il flusso è quasi sparito, insieme ai dolori pelvici.
Potrebbe darmi qualche delucidazione in merito al termine "gravidanza biologica"?
A suo parere, quanto dovrò aspettare prima di ritentare un gravidanza?
La rigrazio nuovamente per la cortesia.
Torella 73

[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Cara amica
come Le dicevo, si tratta di una gravidanza biologica. una gravidanza, cioè, evidenziata solo da un incremento lieve delle Beta HCG che, poco dopo, spesso a fra seguito ad un flusso mestruale, si negativizzano, senza lasciare alcun reliquato.
Come nel Suo caso.
Per una nuova gravidanza quanto deve aspettare?
Nulla. Anche domani.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente
Sale dott. Santoro,
la ringrazio per la risposta ed approfitto ancora una volta di quasto speldido ed utile sito per togliermi qualche perplessità.
Il flusso mestruale mi è durato 22 giorni, con continui mal di pancia da primo girno del ciclo; sembrava che finisse, ma il giorno dopo nuovi dolori e perdite.
Il mio endometrio nell'eco del 28/02 era di 13 mm, mentre di solito è di 8 mm o anche meno.
E' per questo che le perdite sono state così lunghe e dolorose?
Il fatto che l'endometrio si fosse inspessito è un segno sufficiente per ritenere che si sia trattato di una gravidanza in utero?
Io soffro di emicrania primaria e di fibromialgia: i FANS ed i triptani possono indurre l'aborto spontaneo?
Grazie ancora

[#5]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Cara amica
anche se la Sua è stata solo una gravidanza biologica (in utero o meno), la produzione di HCG ha comportato comunque una "trasformazione" in senso deciduale della mucosa endometriale. A ciò si deve, probabilmente, il maggior spessore della mucosa uterina che Lei riporta. Credo sia meglio, per fare cessare questi problemi, in accordo col Suo Ginecologo, assumere un preparato estroprogestinico (la pillola) per un periodo di 2 o 3 cicli, se avverte questi fastidi.
Riguardo ai FANS ed alle molecole dei triptani che Lei indica, esse, a dosi terapeutiche, non possono indurre aborti.
Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#6] dopo  
Utente
Gentilissimo dott. Santoro,
le scrivo dopo tutti questi mesi perchè, nonostante i continui tentativi "mirati"(uso del dispositivo "Persona" e tests di ovulazione) non sono ancora riuscita a restare incinta.
Nei miei msg precedenti le avevo accennato ad una diagnisi di ovaio micropolicistico; ho letto che cosa ne pensa in altri msg. Può dirmi se con i miei valori ormonali è questa la causa della mia infertilità e cosa si può fare per risolvere il problema(esami, terapie, ecc.)
I medici che ho consultato mi dicono solo di aspettare "perchè se ci si fissa i bambini non vengono".Mio marito ha 37 anni ed io 34 e desideriamo molto questo figlio(veramente anche 2 o 3), ma non siamo depressi o esauriti,ne stressati, io sono anche a casa dal lavoro(sono ing., ma lavoro a progetti ora fermi).Mio marito ha fatto lo spermiogramma con questo risultato:conc. 102 milioni/mL (>20),numero tot. 367,2 mil. (>40), vitalità 80% (>75),motilità dopo 1 ora 58%, progressivi 52%, forme tipiche 86% (>30).
Tutti i valori sono regolari, eccetto il ph 8,2 (7,2-8,0);ha un varicocele di primo grdao sx,da non operare.
I miei esami al 21°giorno sono: progest. 22,5 ug/L(0,6-16), estradiolo 199 ng/L (48-309), prolat. 13,6 ug/L (1,4-24,2),LH 4,2 UI/I (0,6-17), FSH 2,2 UI/I (1-13), TSH 2,17 uU/mL (0,25-4,5), testost. 0,76 ug/L (0,63-1,4).
I valori di riferimento sono per la fase luteale.
I miei cilci sono di 35 gg, non molto regolari, ma le mestruazioni durano 3 gg e sono molto dolorose, con perdite di materiale anche denso.
Scusi per la lunghezza dell'intervento, ma spero che mi possa dare qualche utile cosiglio. Nel frattempo pensavo di andare in un ambulatorio per la cura dell'infertilità.
La ringrazio di cuore per la disponibilità.
Torella 73

[#7] dopo  
Utente
PS:Mi scuso anche per la marea di errori di battitura, ma ho scritto in fretta e spero si capisca comunque.
Grazie

[#8]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Mia cara amica
gli esami che riporta sono tutti nella norma, sia per Lei quanto per Suo marito.
Dice di avere un ovaio policistico.
L'ovaio policistico si caratterizza, sul piano ormonale, anche per una serie di picchi endogeni incontrollati di LH, picchi che potrebbero far risultare Lei "in ovulazione" col metodo Persona, anche quando la vera ovulazione, poi, non c'è.
Per questo motivo, il metodo Persona non è completamente affidabile (essendo sensibile al picco di LH) nelle donne con PCO.
Più utile, a questo punto, ritengo il monitoraggio ecografico della crescita follicolare spontanea, con ecografie TV eseguite ad intervalli seriati nel corso del ciclo mestruale, concentrando i rapporti nei soli giorni giusti, allorquando, cioè, vi sono i segni ecografici di immediata ovulazione.
Non pensi, quindi, in negativo, assolutamente, per la Sua capacità riproduttiva, nè come singola persona nè come coppia.
Di figli certo ne potrete anche avere tanti, non v'è dubbio!!
Un cordiale saluto ed augurio di buon anno.
Che il 2008 vi rechi ciò che più desiderate, nella gioia del Signore.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#9] dopo  
Utente
La ringrazio per gli auguri, che ricambio, e per le parole di incoraggiamento.

Deduco dalla sua risposta che sia proprio il caso di rivolgersi ad un centro specialistico (e non ad uno psicologo). O il monitoraggio dell’ovulazione si esegue anche in ospedale? Perché un anno fa sono rimasta incinta al primo tentativo (anche se poi c’è stato l’aborto) ed ora non ci riusciamo?Per quanto riguarda l’ovaio policistico, non le ho scritto che nelle eco le mie ovaio sembrano un alveare(quella dx è anche in posizione anomala,dietro l’utero, quindi la vedono 1 volta su 4),soffro di lieve irsutismo, perdo i capelli, mi è ritornato l'acne, soprattutto sul collo e sotto il mento e sono sovrapeso ( 77 kg/165 cm) e non riesco a dimagrire.
Finché prendevo la pillola, naturalmente non era così.
In questi giorni mi è anche successa una cosa strana, che mi preoccupa un po’: in seguito ad una gastroenterite, mi è venuta un po’ di candida, il medico mi ha dato il Pevaryl (2 ovuli). Il giorno successivo all’applicazione, ho avuto perdite rosa, gelatinose, di modesta quantità, x 2 gg. Ero al 34° giorno del ciclo. Il 21/12 (27° g.) mi era successa una cosa simile:dolori in corrispondenza dell’ovaio dx e perdite rosa.
Ieri (1/1/2008) sono arrivate le mestruazioni (38° g), scarse, dolorose e “grumose”. Si possono essere rotte delle cisti ovariche?
Cosa ne pensa del trattamento con Clomifene citrato, nel mio caso?
Grazie di nuovo per lo slendido servizio che operate attraverso questo sito.

[#10]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Cara amica
con le donne policistosiche occorre essere un pò...burberi, perchè si fanno spesso troppi "film" in testa!!
PRIMO: DEVE DIMAGRIRE!!!
ASSOLUTAMENTE, senza se e senza ma (va di moda adesso).
DIETA ferrea + Palestra (l'esercizio fisico riduce anche l'iperinsulinemia spesso associata a questa condizione).
Perdita desiderata? Almeno 10 Kg!
Se ci si mette di buona lena, otterrà questo traguardo in tre o quattro mesi. Tanto ci vuole, non di meno non di più.

PRENDA LA SITUAZIONE IN MANO CON VIGORE!!!
Una volta dimagrita (cosa che le gioverà ANCHE PER LA GRAVIDANZA FUTURA), monitoraggio ecografico del ciclo ovarico che sarà, quasi certamente, ovulatorio e rapporti mirati.
Vedrà che il test positivo non tarderà molto ad arrivare.
Coraggio! Spesso fra i nostri desideri e la loro realizzazione c'è un solo ostacolo: la nostra effettiva volontà.

Mi tenga sempre informato, se vuole.
AUGURONIII!!
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli