Utente
salve
sono una donna di 35 anni e da due con mio marito stavamo cercando un figlio. Mercoledi 14/3 ho fatto una laparoscopia per verificare lo stato delle tube, mi hanno detto che sono intervenuti su una endometriosi di primo grado ma che le tube erano pelvie.Il 18/3 aspettavo il ciclo che non è arrivato. mi è stato detto che a causa dell'intervento mi sarebbe arrivato in ritardo.Giovedi 29 mi sono svegliata con un forte bruciore e prurito alla vagina,la quale si presenta tutta arrossata e a come un grappolo d'uva.il mo dottore mi ha consigliato un test di gravidanza .Ne ho fatti tre e risultano tutti positivi.è possibile che sia rimasta incinta dopo l'intervento? oppure ero già incinta e non se ne sono accorti?se ero già incinta l'anestesia generale avrebbe potuto danneggiare il bambino? è poi perchè questa forte infiammazione?

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Per quanto attiene alla vulvo-vaginite, credo sia legata ad una risposta anomala del Suo organismo al prodotto chimico utilizzato in Sala Operatoria per la disinfezione dei genitali. Farà bene a recarsi dal Suo Ginecologo per le opportune prescrizioni.
Riguardo al resto, non credo sia etico nè giusto esprimere pareri su ciò che è accaduto o sul comportamento dei Colleghi.
Monitorizzi, invece, la Sua gravidanza con serenità. L'anestesia generale eseguita in regime di gravidanza misconosciuta, in genere, non è dannosa sul prodotto del concepimento.
Buone Feste.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
la ringrazio
ieri 2 aprile ho eseguito una egografia dalla quale risulta che c'è una gravidanza di 6 settimane,quindi adesso so con certezza che ero incinta prima dell'intervento.Il ginecologo ha detto che con nessun esame era possibile stabilire che c'era in atto una gravidanza perchè troppo presto.Inoltre ha aggiunto che che l'unico rischio per l'intervento era un possibile aborto e che non ci sono complicazioni future per il bambino.
Capisco la sua posizione nel non voler esprimere pareri per rispetto nei confronti del collega,ma si metta nei miei panni sto cercando un figlio da due anni e mezzo e adesso che ...io non voglio accusare nessuno anche perchè ho sempre stimato il mio ginecologo.Io sono solo preoccupata per il bambino e non so se dovrei fare altri esami oppure rivolgermi ad un altro ginecologo.E poi mi scusi ma penso che noi abbiamo diritto di sapere, e se non da altri dottori allora da chi?Si tratta della mia vita e quella del mio bambino

[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile amica
Lei è, ora, alla sesta settimana di gstazione. In questi periodi di gravidanza, la risposta della stessa a traumi fisici o sostanze chimiche/farmacologiche potenzialmente tossiche, spesso, è del tipo "tutto o nulla"; nel senso che il prosieguo stesso della gestazione, di per sè, è indice quasi sicuro e certo dell'innocuità di ciò che la gravidanza ha, in ualche modo, subìto.
Le invio, perciò, un messaggio di forte speranza e di notevole rassicurazione su quello che è avvenuto.
Quando La invitavo a monitorizzare la Sua gestazione, era proprio questo, quello che volevo dire: se la gravidanza prosegue senza anomalie per le prossime settimane...stia tranquilla: non può esserle accaduto nulla.
Eppoi, come sempre dico alle mie pazienti: "Guardi il mondo e la vita...in rosa".
Il fatto che ora ci sia questa gravidanza, vuol dire molte cose. Quali?
a) lo sperma di Suo marito è fecondo
b) il collo dell'utero non è ostile al passaggio degli spermatozoi
c) c'è l'ovulazione
d) le tube (almeno una) sono pervie (è pervia)
e) l'utero non dà problemi di attecchimento
f) il Suo patrimonio genetico e quello di Suo marito non presentano anomalie rilevanti (la gravidanza sarebbe stata anomala fin dall'inizio)
e) non vi sono infiammazioni clinicamente rilevanti
f) non vi sono movimenti anticorpali anomali con effetto bloccante o inibente i vari passaggi relativi alla fecondazione ed al trasporto dell'uovo.
Cosa voglio dire con questo? Semplice. Ora c'è questa gravidanza; la segua con serenità e tranquillità. Qualcosa mi dice che andrà tutto benissimo (anch'io ho operato donne in gravidanza senza sapere che lo fossero, perchè lo avevano tenuto nascosto o sono arrivate in Ospedale d'urgenza e quasi mai la gravidanza inizialissima come la Sua si è interrotta)!!
Se, malauguratamente, questo non fosse? Si consoli pensando che, ormai, il suo stato di sterilità, ormai, non è più tale: la gravidanza, com'è arrivata adesso, può farlo di nuovo. Se è credente: si affidi nelle mani di Dio: non conosco miglior Medico di Lui!!
Se vuole mi tenga informato sul decorso della gestazione nei prossimi mesi.
Buone Feste.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente
la ringrazio
voglio essere positiva e non pensare al peggio...
la terrò informato
un'ultima domanda ho delle perdite bianche, è normale?
E poi dovrei stare a riposo?

[#5]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Le perdite bianche all'inizio della gravidanza sono del tutto normali se non si associano ad altri sintomi come prurito, cattivo odore e bruciore.
Il riposo giova sempre alla gravidanza. Non occorre, però, fare come le ...mummie egiziane. Un pò di sano movimento non può che giovare.
In medio stat virtus: è la massima che dovrà sempre tenere presente.
Buona Pasqua.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#6] dopo  
Utente
salve
scusa se la disturbo ancora
ho fatto una nuova egografia e tutto procede bene però il mio gine mi ha prescritto del progesterone uso vaginale per precauzione.Che cosa significa?
e poi in alcuni momenti mi sento il battito del cuore molto accellerato ,anche se sono seduta o sdraiata.
grazie

[#7]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La tachicardia è una delle situazioni cliniche collegate allo stato gravidico e rappresenta una delle "risposte" dell'organismo materno (i cosiddetti "fenomei gravidici") alla presenza del circolo placentare in via di formazione e sviluppo definitivi.
Non se ne dia peso.
L'uso del Progesterone per via vaginale è un rimedio molto efficace quanto comune.
Il Progesterone (lo dice la parola stessa) è un ormone fisiologicamente prodotto dapprima dall'ovaio (prime 7 - 8 settimane di gravidanza) e poi dalla placenta che ha una serie di effetti sull'utero gravido.
Il primo di questi è quello di bloccare le mestruazioni della donna gravida, il secondo è quello di esercitare un effetto "calmante" sulle contrazioni uterine, favorendo il fisiologico espandersi del viscere che si adatta progressivamente all'incremento volumerico del suo contenuto.
L'utilizzo dell'ormone per via vaginale (ormone perfettamente identico a quello naturale in formulazione micronizzata), perciò, è esente da rischi specifici (ovviamente a dosi normali).
Se il Suo Ginecologo ha deciso di farglielo utilizzare, perciò, segua tranquillamente il suo consiglio.
Auguri e continui a scrivermi se lo ritiene opportuno.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#8] dopo  
Utente
la ringrazio sentitamente
ho un altro problema e il mio gine è via per il ponte delle festività.
ho ancora tante perdite biancastre e da ieri ho un forte bruciore alla vagina e non so se associarlo all'uso del progesterone che ieri non ho messo perchè mi bruciava troppo.inoltre durante la penetrazione anche mio marito ha avvertito il bruciore cosi forte da dover smettere. devo preoccuparmi ? aspetto il mio gine oppure è meglio andare afare un controllo in ospedale?
il bruciore lo avverto soprattutto quando urino
grazie

[#9]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Spesso alcune vulvo-vaginiti (specie micotiche) si associano ad uretriti o infiammazioni che colpiscono l'uretra, quel piccolo canale che porta fuori l'urina a partire dalla vescica, causando "stranguria", ovvero dolore urente alla minzione...quello che ha Lei.
Si tratta, in genere, di affezioni di poco conto, ininfluenti sul prosieugo della gravidanza; ciononostante farà bene a trattarle.
Se il Suo Ginecologo non è reperibile, si affidi al Pronto Soccorso dell'ospedale della Sua città. Sapranno certamente formularLe la diagnosi corretta e darLe la conseguente terapia.
Mi fa piacere che la gravidanza stia continuando senza intoppi.
Le auguro, davvero, tante belle cose.
Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli