Utente 297XXX
Gentilissimi dott.ri, ho 41 anni compiuti a gennaio, nel mese di dicembre scorso ho avuto un raschiamento per un aborto spontaneo alla 6 settimana. In realtà la gravidanza si era presentata subito anomala perchè i valori delle beta erano sempre ai livelli iferiori delle settimane corrispondenti, ed ai controlli ecografici già dalla 6 settimana di gestazione si evidenziavano la camera gestazionale, il sacco vitellino ma assenza di embrione.Alla 8 settimana la mia ginecologa decise di effettuare un raschiamento per abrto spontaneo. Voglio precisare che ho un mioma intramurale sottosieroso di 5 cm che però la mia ginecologa non ritiene essere responsabile dell'aborto.A distanza di nemmeno 2 mesi sono dinuovo in stato interessante, l'ultima mestruazione c'è stata il 13 febbraio, il 20 marzo ho eseguito le Beta ed erano 2610, le ho poi ripetute il 28 marzo ed erano 17200, dopo di chè il 29 marzo ho effettuato un controllo ecografico e dallo stesso è risultata la presenza alla 6 settimana circa, della camera gestazionale, del sacco vitellino ma ancora una volta non si evidenzia ancora l'embrione, ed ora sono entrata in ansia. La mia domanda è: E' normale l'andamento sia delle beta che della ecografia, si potrebbe ripresentare lo stesso problema, a quante settimane è certa la presenza del battito,e cosa potrebbe determinare la facilità della gravidanza ma la successiva difficoltà dell'embrione. Grazie per l'attenzione e spero di ricevere vostre notizie presto.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Di Felice

32% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Cara signora, capisco l'ansia dovuta al primo evento negativo, ma da quello che riferisce in questa seconda situazione lei deve solo aspettare, tantissimi auguri
Dr. Maurizio Di Felice

[#2] dopo  
Utente 297XXX

Gentilissimo dott. Di Felice, la ringrazio per la confortante risposta inviatami,spero con tutto il cuore che le cose procedano bene, la terrò comunque informato.Nel contempo vorrei chiederle se può consigliarmi una eccellente collega donna che possa seguirmi a napoli città, visto che la mia ginecologa è ad Avellino e per me è diventato molto disagevole.
Grazie di cuore

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Di Felice

32% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Purtroppo non conosco colleghi della sua zona, ma un consiglio mi sento di darglelo: non c'è persona migliore di colei o colui che siano in grado di darle sicurezza e tranquillità, poi l'eccellenza la guadagnano se hanno feeling con lei, ancora auguri
Dr. Maurizio Di Felice

[#4] dopo  
Utente 297XXX

Lei ha compreso che non si è creato molto feeling con l'attuale nedico, perchè sostanzialmente è troppo diretta e di poche parole, ma spero comunqu che al di là del medico tutto proceda bene.
La informerò
Grazie ancora

[#5] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Con una camera gestazionale di diametro medio per 6 settimane, l'evidenza dell'embrione col battito dev'essere la regola. La presenza dl sacco vitellino, se unico e di diametro medio inferiore ai 5 mm, depone bene, ma in questo caso, occorrerà ridatare quasi certamente la gestazione perchè l'epoca di amenorrea non corrisponderà a quella ecografica.
Riguardo al fibroma intramurale/sottosieroso, se non deforma la cavità uterina, esso è perfettamente ininfluente ai fini del decorso della gestazione. Stia tranquilla.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#6] dopo  
Utente 297XXX

Gentilissima dott.ssa Santoro, grazie per aver considerato la mia lettera, le informazioni che lei dà sono molto interessanti, ma questo è il problema che ho con la mia ginecologa, la quale non spiega l'andamento delle informazioni che riceve dalle ecografie, pertanto non so di quanto sia il sacco vitellino, mi ha solo detto che c'è e che dovevo ripetere le Beta ad una settimana e l'ecogafia che però io ho deciso, l'ecografia intendo, di ripeterla il 18 aprile. Volevo solo chiederle ma ciò che lei mia ha detto è presagio di un andamento positivo della gravidanza, o devo cominciare a preoccuparmi anche questa volta?Grazie

[#7] dopo  
Utente 297XXX

Dott.re mi scusi ma credo di aver scritto dott.ssa.

[#8] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Mia cara amica
le informazioni dell'ecografia sono riportate nel referto, per cui basta leggerlo attentamente per conoscere l'esito dell'esame (mi riferisco, per esempio al diametro del sacco vitellino, a quello della camera gestazionale ed all'epoca di gravidanza corrispondente), anche perchè la refertazione di un'ecografia dovrebbe seguire dei criteri standard che sono quelli indicati dalla Società Italiana di Ecografia in Ostetricia e Ginecologia (SIEOG).
Se vuole, può inviarmi, alla mia casella di posta elettronica, l'intero referto in Suo possesso, così da essere ancora più preciso.
Buone Feste.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#9] dopo  
Utente 297XXX

Egregio dott. Santoro capisco che sia incredulo quando le dico che non vi è nessun referto allegato al foglitto sfuso della mia ecografia tranne una ricetta nella quale si recita:"gravidanza alla 6°settimana, presenza di sacco vitellino, non evidenti echi embrionali". Se lei poi si riferisce ai dati presenti all'apice del fogliettino ecogafico allora le devo dire che non so interpretarli, io faccio l'architetto di mestiere e non immaginavo che, a causa della superficialità della mia ginecolaga che sicuramente sarà brava ma certamente del rapporto umano non sa nemmeno le basi, fossi costretta ad erudirmi dei minimi rudimenti della ginecologia. Pertanto non so cosa inviarle a parte ciò che le ho detto. Intanto, sto valutando l'ipotesi di cambiare medico. Approfitto della sua disponibilità per chiederle: Una eventuale ripetizione della tipologia di gravidanza precedente, nasconde quali patologie? Per quale ragione vi è una facilità di gravidanza ma l'embrione non si forma?Grazie per tutta la sua disponibilità.

[#10] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile amica
in effetti sì...sono un pò incredulo di fronte a tali forme di refertazione, specie quando la refertazione non è accompagnata da ulteriori spiegazioni, almeno sul piano puramente discorsivo e colloquiale.
Comunque io eseguirei una ulteriore ecografia transvaginale (l'ultima è stata il 29 Marzo ed oggi è il 3 Aprile per cui con quei valori di Beta HCG ed i supposti valori medi del diametro della camera gestazionale, Le si potrebbe dare una risposta definitiva) prima di ...dare alle ortiche questa gravidanza.
Nel malaugurato caso si trattasse di una gravidanza anembrionica (blightd ovum o uovo chiaro come spesso noi la chiamiamo), le cause che ne costituiscono la base per di più sono genetiche, legate, in particolare ad anomalie del corredo genico o cromosomico della gravidanza.
In parole più semplici, la gravidanza senza embrione, in realtà, senza embrione non lo è: solo che la crescita embrionaria si arresta negli stadi inziali di sviluppo, prima della sua evidenziazione ecografica,a casua di anomalie cellulari che non consentono al prodotto del concepimento di evolvere verso stadi di crescita più avanzati.
Leggo che Lei ha 41 anni; si potrebbe pensare, fra le altre ipotesi, che sia proprio il "fattore età" a costituire un rischio per questa patologia. Tuttavia, le mie restano solo ipotsi legate ad un colloquio virtuale via internet.
Faccia una ecografia transvaginale e, successivamente, se crede, me ne dia notizia.
Cordialità.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#11] dopo  
Utente 297XXX

Gentile dott. Santoro, prima ancora di leggere la sua risposta oggi, ed in previsione di una visita che devo avere domani, le voglio dire che ho stamane ripetuto le beta e che i valori sono 21000, il valore non mi sembra entusiasmante ma vuole essere così gentile da dirmi se debbo allarmarmi già. Volevo ricardarle che la prima mancanza è stata il 13 febbraio ma che poichè uso il metodo Persona, sono quasi certa che l'ovulazione sia avvenuta intorno al 27 febbraio,quindi sarei alla 7°settimana dalla mancanza ma alla 5°dall'ovulazione.
Grazie della pazienza

[#12] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
l'esperienza mi suggerisce che i valori della Beta HCG non sempre sono indicativi dell'evolutività della gravidanza. Secondo la mia esperienza di oltre 25 anni di ecografia e medicina prenatale, i valori della Beta be si correlano alla gravidanza fino alla sesta, settima settimana: Lei, quindi, si troverebbe al limite di questo periodo.
La cosa più importante, però, ai fini di darLe una risposta certa e rassicurante, è l'esito dell'eco transvaginale. Solo quest'esame, se correttamente eseguito e completo in ogni sua parte, è capace di dare indicazioni (in questa fase della gestazione, peraltro) insostituibili e precisissime (o almeno le più precise possibili), in merito ai seguenti quesiti:
a) sede della gravidanza
b) vitalità della stessa
c) epoca di gestazione
d) epoca di concepimento
e) epoca del parto
f) numero di embrioni e placente
g) regolarità di utero ed ovaia.

Perciò, invece, che continuare a dosare la Beta, Le suggerisco di ripetere una ecografia TV per togliersi completamente ogni possibile dubbio.
Cordialità.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#13] dopo  
Utente 297XXX

Egregio dott. Santoro, le sono grata per l'attenzione che da alle nostre richieste, comprendo che le donne in questa condizione possiamo sembrare eccessivamente ansiose, ma, non me lo aspettavo,la gravidanza è una cosa troppo preziosa. Le confermo che oggi alle 14 sono dal ginecologo a fare un controllo ecografico al mio ritorno le scriverò.
PS. Ho cambiato ginecologo, oggi il consultolo farà la dott.ssa Nitti dell'ospedale della Real Casa SS Annunziata,m credo che la dott.ssa sia di Avellino.
A presto

[#14] dopo  
Utente 297XXX

Gentilissimo dott.Santoro, come le avevo indicato nel mio precedente messaggio, ho fatto ieri il controllo ecografico che le avevo detto dalla nuova ginecologa, la prima cosa che voglio riferirle è che mi ha rassicurato, come anche lei aveva fatto,sul valore delle beta, confermandomi che i valori in genere sono orientativi che devono aumentare ma che ad essi va associata la diagnosi ecografica. Alla ecografia questa volta si evidenziava, così a riferito,una massa embrionale ma non ancora il battito, la camera gestazionale regolare e comunque il sacco vitellino. In verità, se ciò che io ho visto è attendibile, ho notato all'interno della camera un piccolo puntino di colore bianco latte che aveva pulsazioni regolari ma insonore. La dottoressa non ha voluto darmi norizie troppo positive, ma mi ha detto che forse si può ben speare e che data la presunta ovulazione intorno al 27 febbraio sarebbe ancora presto per dare dati certi.Mi ha consigliato un dosaggio beta già martedì e se queste fossero aumentate mi ha prescritto ovuli vaginali di progesterone perchè avendo un mioma di 5 cm questo progesterone aiuterebbe il rilassamento dell'utero. Ora le chiedo, secondo il suo parere, è giusto ben sperare con questi dati?
Grazie di cuore

[#15] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Per via vaginale, lo "zero point" per l'evidenza del battito embrionale è fissato in 3 mm di CRL (lunghezza vertice-sacro), desumibile dalle foto (credo) in Suo possesso. In altre parole: se l'embrione ha una lunghezza vertice-sacro (CRL) di almeno 3 mm, l'evidenza del battito cardiaco deve poter essere effettuata, altrimenti la gravidanza non è regolare.
Il mioma di 5 cm, se sottosieroso e non deformante la cavità uterina (dovrebbe essere riferito nel referto) è...un optional che non dovrebbe creare fastidi alla gravidanza eccetto spasmi uterini zonali o, se vuole, contrazioni sporadiche, da tenere sotto controllo con l'ausilio di farmaci specifici.
Cordialità ed auguri.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#16] dopo  
Utente 297XXX

Gentilissimo dott. Santoro, leggo solo ora la sua risposta e devo dirle che non la sento confortante.Purtroppo continuo a non avere in mio possesso notizie sulle misure che lei mi riferisce, le continuo a riferire che sono alla 6°settimana dalla presunta fecondazione e che la dottoressa mi ha consigliato una nuova revisione delle Beta.Considerando i dati in suo possesso posso ancora sperare
Grazie

[#17] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Purtroppo, cara amica
Le si presentano sempre, ahimè, deficit sul piano della refertazione ecografica.
Spulci bene l'ecografia ed il referto che Le hanno dato.
Sulle foto, ad esempio, in un angolo in basso a dex o a sin (dipende dalla marca della macchina), troverà, credo un acronimo del tipo CRL o GS seguito da una misura (generalmente in mm) e da una serie di 2 numeri con due lettere seguita da una segno del tipo +o- o dall'acronimo DS.
Per esempio:
CRL 3mm 5w 1d DS 3d oppure
GS 19mm 5w 0d DS 5d
O, ancora, sulla risposta, sarà descritto, ad esempio: "camera gestazionale singola, intrauterina, con diametro medio del sacco gestazionale di 19 mm per 5 settimane e 0 giorni, all'interno della quale è visualizzabile sacco vitellino secondario di 3,8 mm ed embrione unico di 3 mm di CRL per......."
Egualmente per il fibroma.
Non è esaustivo darne soltanto la misurazione ( 5 cm di diametro); la descrizione DEVE necessariamente prevedere l'eventuale presenza di aree colliquative, la sede rispetto alle tre pareti dell'utero, la sede (corporale, parete anteriore o posteriore, la cervice, l'istmo) e la flussimetria in color-doppler.
in alternativa:
Lei è a Napoli, a 40 minuti di distanza dal mio Ospedale. Se vuole, mi contatti. Se posso esserLe utile, lo farò volentieri.
Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#18] dopo  
Utente 297XXX

Gentile dott.Santoro,mi spiace non averle risposto subito dopo la sua email ma è sopraggiunto una specie di rifiuto psicologico alla mia situazione,ero stufa di sentirmi ospedalizzata per una gravidanza.Ci siamo però lasciati che stavo andando a fare un controllo ecografico due settimane fa, per la precisione il 12 aprile. Le dico in breve che il controllo delle beta era risultato un valore di 22.300 contro le 21.000 dei 5 giorni precedenti, ma al controllo ecografico si è evidenziato camera regolare, sacco vitellino e polo embrionale di CRL 4,3 corrispondente secondo la ginecologa, ma anche i miei calcoli corrispondono approssimativamente alla 6°+3 settimana, ma il battito non ancora si evedenziava. la dottoressa mi ha riferito che le sembrava evidenziata una presenza cardiaca e che il battito si sarebbe potuto sentire anche a breve. Mi ha fatto sospendere il dosaggio delle beta, secondo lei non influenti in questa fase e cautelativamente ho iniziato la somministrazione di progesterone per via endovaginale.Domani c'è l'altra ecografia di controllo. Vorrei chiederle, dalle notizie che le ho fornito procede in modo regolare? E se anche domani dovesse non evidenziarsi il battito sarebbe normale ad 8 settimane?Grazie

[#19] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Mia cara amica
io mi sarei fatta spiegare bene dalla Collega come si può correlare l'assenza del battito cardiaco con la "presenza cardiaca" nell'embrione.
Che cosa vuol dire?
Insomma: se c'è un cuore, ciò lo si riconosce dalla presenza di una massa pulsante nell'ambito degli echi embrionali.
Se questa massa pulsante non si vede, come si può dire che un cuore c'è?
Spero che l'ecografia di oggi, dissipi in maniera definitiva i suoi (ed i miei) dubbi, ovviamente in senso positivo per Lei.
Comunque, Le rinnovo i miei auguri ed il mio invito.
Anche il prossimo 25 Aprile io sarò di servizio in Ospedale dalle ore 8,00 alle ore 20,00.
Se vuole, può venire nel mio Reparto, al primo piano, e chiedere del sottoscritto, ricordandomi del Suo caso.
Sarò felice di esserLe utile.
Per Sua conoscenza, al mio Ospedale si arriva imboccando la Napoli-Bari in direzione Bari. Si esce ad Avellino Est e si prosegue in direzione Salerno.
Sul tratto Avellino-Salerno, dopo l'uscita "Serino", s'imbocca una lunga galleria della lunghezza di circa 2,5 Km, al termine della quale c'è l'uscita SOLOFRA.
Prendendo questa uscita, se guarda sulla sua destra, troverà l'Ospedale. La rampa d'accesso è immediatamente accanto a quella finale dell'autostrada, sulla destra.
Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli