Utente
Buongiorno, ho 31 anni e questa è la mia seconda gravidanza. Purtroppo la prima non è andata a buon fine e alla 9 settimana ho avuto un aborto interno risolto con successivo raschiamento (28ottobre 2010).
Ora sono alla seconda gravidanza e sono alla 4+4, ma da qualche giorno ho delle perdite ematiche. Le beta, eseguite al 28esimo giorno erano di 370.
Il mio ginecologo mi ha prescritto ovuli di progesterone mattina e sera e devo dire che le perdite si sono interrotte, ma continuo ad avere dolori tipo mestruali.
Il mio quesito é questo: Possibile avere minacce d'aborto con delle beta non bassissime? E poi possibile che anche questa gravidanza non vada bene e che il progesterone mi stia ritardando un eventuale decorso di aborto spontaneo?
Domani ripeteró le beta, ma la mia preoccupazione intanto è alta...
Grazie a chi vorrà rispondermi!

[#1]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
La terapia prescritta e' adatta alla situazione. Conviene che mantenga il riposo assoluto. Purtroppo una minaccia d'aborto puo' verificarsi anche con le betaHCG su valori normali
Riporti le novità
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#2] dopo  
Utente
Gentile dott.
Grazie mille per avermi risposto con tempestività.
Stamattina ho ripetuto le beta che sono salite a 2250.
Aggiungo che il mese scorso ho fatto il monitoraggio follicolare e ho avuto una doppia ovulazione da entrambe le ovaie il 18 maggio.
A questo punto non mi resta che aspettare e continuare con il riposo e progeaterone, giusto?
Distinti saluti

[#3]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Certamente, osservi il riposo
In bocca al lupo!
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#4] dopo  
Utente
Gentile dott. Sergio,
Le scrivo con un po' di ritardo per informarLa che la gravidanza sembra proceda bene.
Sto assumendo progeffik 200 mg mattina e sera e sto continuando a lavorare (naturalmente con ritmi meno intensi).
Ho fatto un'ecografia all' 8+0 e si è visto l'embrione di 2 cm con presenza di battito cardiaco.
Dovrò ripetere l'ecografia il 18 luglio, ma ho tanta paura che anche questa gravidanza si interrompa come la precedente.
La mia domanda è la seguente. Nella prima gravidanza ho avuto delle minacce d'aborto (perdite ematiche) intorno alla 7a settimana e non assumevo progesterone. In questa seconda gravidanza sono invece sotto progesterone sin dal principio. Qualora le cose non dovessero andare i segni clinici sarebbero "oscurati" dal dosaggio extra di progesterone che sto assumendo o sarebbero comunque visibili?
Inoltre da qualche giorno mi sembra di avere il seno meno gonfio...lo sento sempre dolorante la sera quando cerco di dormire a pancia in giù, ma il dolore non è così insopportabile come le prime settimane. E' un evolversi normale della gravidanza o deve rimanere molto dolente per tutto il tempo di gestazione?
La ringrazio anticipatamente per il tempo e la disponibilità.
Distinti saluti

[#5]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Il progesterone rappresenta un aiuto per la gravidanza, se vi fossero dei problemi questi si verificherebbero ugualmente. I sintomi gravidici come la dolenzia al seno permangono per diverse sett (e' un buon segno)
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#6] dopo  
Utente
Buonasera dottore!
Le scrivo x comunicarLe che ieri ho fatto la visita di controllo ed è andato tutto bene (a parte la mia costante anemia e x questo mi ha prescritto punture di ferro).
A questo punto una domanda da un milione di dollari...:-))) amniocentesi si o no? Il mio ginecologo non crede x niente al bi test e similari xchè sono probabilistici e secondo lui non hanno valenza scientifica.
Io sono molto combattuta. Lei cosa ne pensa di questi test alternativi? Vale cmq la pena fare l'amniocentesi e "rischiare"?
La ringrazio anticipatamente per la sua risposta.
Distinti saluti

[#7]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Ritengo che l'esecuzione della translucenza nucale associata al bitest (da eseguire entro 13 sett) abbia una validità molto elevata. In base a questo risultato potrà decidere se fare amniocentesi o meno (la cui decisione conclusiva spetta pero' alla coppia)
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"