Utente
Buon giorno
Sono una ragazza di 30 anni, sposata e con un bambino di 3 anni.
E’ da qualche mese che avverto molto raramente dei fastidi quando ho rapporti. Dico molto raramente perché in molti mesi sarà successo 3-4 volte. Non è un dolore, solo un fastidio. Parlato con il ginecologo mi consiglia un’ecografia pelvica, una trasvaginale e un pap-test, visite che ho fatto anche perché comunque era qualche anno che non mi controllavo. A parte il pap-test che ancora non ho fatto, nelle ecografie si è notato qualcosa che l’ecografo non ha ben capito ma che ha sospettato fosse una ciste, o, come descritta sul referto, e riporto integralmente, una “grossolana formazione parzialmente settata, a contenuto misto e prevalentemente fluido-corpuscolato verosimilmente di pertinenza annessiale, delle dimensioni di circa 6,6 cm x 2,5 cm con evidenza nel contesto di nucleo iperecogeno parietale anteriore (mm14) e area anecogena di tipo fluido (cm 2,4 circa)”.
Il ginecologo, letto questo mi dice che sicuramente è una ciste e va tolta subito. Siccome però già nel 2000 ho avuto una ciste che ho dovuto togliermi, risultata essere poi endometriosica, non mi va proprio di fare un nuovo intervento e gli ho detto se non ci fosse la possibilità di aspettare per vedere se eventualmente fosse regredita. Lui mi ha fatto fare allora un’analisi controllando il “ca 125” dal quale valore avrebbe capito meglio l’eventuale urgenza. Il risultato è stato un valore di “30”. Questa è la prova, secondo il ginecologo, che è una ciste endometriosica anche se non da operare urgentemente.
Ora io mi sono detta: non accuso alcun dolore, il mio ciclo è regolarissimo, 28 giorni, l’ecografo mi ha detto durante l’ecografia che questo versamento liquido è simile a quello che si ha prima delle mestruazioni, anche se un po’ più abbondante, (e per questo non capiva se fosse una ciste o no) il valore del “ca 125” è basso, non ho perdite di alcun tipo durante il mese... e chiedo anche a voi: è possibile che io abbia una ciste da operare di 6,6 cm quando non c’è motivo di pensarlo?
Scusate la mia lunghezza nel messaggio ma penso sia stato utile descrivervi nel modo più dettagliato possibile la situazione. Datemi un vostro parere per favore. Mi fido del mio ginecologo perché è molto bravo e mi ci trovo bene da sempre, però altri pareri esperti possono sicuramente complementare una diagnosi.
Vi ringrazio anticipatamente e invio a tutti cordiali saluti.

[#1]  
Dr.ssa Paola Fusaro

24% attività
20% attualità
4% socialità
APRILIA (LT)
CORCIANO (PG)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Consiglio di ripetere un'ecografia TV entro 5-6 giorni dall'inizio della mestruazione per vedere come si presenta in questa fase del ciclo. Solo in seguito si può prendere una decisione.
Cordiali saluti
Dott.ssa Paola Fusaro
Specialista in Ginecologia e Ostetricia

[#2] dopo  
Utente
Grazie, attualmente, vedendo il valore basso del ca 125 il mio ginecologo ha detto di fare un'altra ecografia dopo il ciclo, ma non essendo urgente aspettare non il prossimo, quello dopo, praticamente tra un mese.
Saluti

[#3] dopo  
Utente
Buon giorno a tutti
Volevo precisare che nel frattempo ho fatto un pap-test, del quale ancora non ho i risultati, ma vedendo l'ecografia proprio la dottoressa che mi ha fatto l'esame mi ha un po' rassicurata spiegandomi che spesso poco dopo la metà del ciclo, che corrisponde a quando ho fatto la prima eco, il corpo luteo può assumere dimensioni grandi come risulta dall'ecografia.
Invio cordiali saluti

[#4]  
Dr.ssa Paola Fusaro

24% attività
20% attualità
4% socialità
APRILIA (LT)
CORCIANO (PG)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Proprio per questo consigliavo di effettuare un'ecografia TV nella fase iniziale del ciclo.
Dott.ssa Paola Fusaro
Specialista in Ginecologia e Ostetricia

[#5] dopo  
Utente
Salve, volevo aggiungere le ultime novità. Ho fatto di nuovo un'eco nella fase iniziale del ciclo, nel 3° giorno esattamente, secondo indicazione del ginecologo, e non si notano significative variazioni nel contenuto visto nella prima ecografia. tutto sembra indicare una ciste. continuo a non avere alcun dolore, ad avere il ciclo perfettamente regolare, a non avere perdite di alcun tipo. nel frattempo la risposta del pap-test indica solamente una flogosi. di tutti gli altri termini riportati nei fogli non mi riguardano in quanto non sono segnalati. La dottoressa che mi ha fatto questa seconda eco, che sarebbe il ginecologo di cui parlavo qualche riga sopra, mi ha detto che forse bisognerebbe ripetere l'eco il più vicino possibile al 10 giorno. ( mi sono chiesta quante eco devo fare in una settimana se non va bene al 20°, non va bene al 3°...). D'accordo con il mio ginecologo la ripeterò verso il 25° giorno, perchè come si sa bisogna anche trovare un "buco" per fare le analisi e non come ci piacerebbe a noi, e nei tempi che vorremmo noi. Dovrebbe a suo parere andare bene. Riguardo il ca 125 ci sono pareri contrastanti, la dottoressa di cui sopra dice di ripetere il test ca 125 sempre prima dell'ovulazione, per il mio ginecologo non ha importanza, va bene quello che già ho fatto. Ora voglio chiedere un ulteriore parere a voi: intanto se può andare bene il ca 125 a qualunque periodo evitando così di ripetere le analisi. Poi volevo chiedere se secondo voi è possibile rimanere incinta anche nel caso avessi una ciste e non volessi per il momento toglierla visto che non mi da fastidio e poi secondo voi la presenza di una ciste endometriosica dà per scontato che io abbia l'endometriosi? Grazie di tutto, invio cordiali saluti

[#6] dopo  
Utente
buon giorno a tutti.
siccome siamo in periodo festivo ho pensato che ci volesse un po' di tempo per ricevere una risposta, ma vedo che ci sono state risposte quasi immediate, così mi chiedevo se non fosse possibile avere un vostro parere in tempi brevi.
scusate l'insistenza ma sono un tipo ansioso e sapere anche la vostra opinione mi rende più tranquilla.
grazie ancora e cordiali saluti

[#7]  
Dr.ssa Paola Fusaro

24% attività
20% attualità
4% socialità
APRILIA (LT)
CORCIANO (PG)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Consiglio di ripetere un'ecografia transvaginale tra tre o quattro mesi tra il terzo e il settimo giorno del ciclo, con ripetizione del CA125, dopodichè se la cisti è rimasta invariata o è aumentata, concorderei per l'asportazione.
Cordiali saluti
Dott.ssa Paola Fusaro
Specialista in Ginecologia e Ostetricia