Utente
sera mi chiamo Federica
dall'eta di 11 anni mi hanno diagnosticata amenorrea primaria, ho fatto vari esami come il dosaggio ormonale mappa cromosomica e una biopsia.
dalla quale è risultato un utero piccolissimo con ovaie sx normale mentre quella destra piccolissima... gli estrogeni e altri ormoni non sono sufficienti..
inoltre a livello fisico la crescita si è arrestata diciamo al primo stadio nel senso che non ho seno non mi è mai cresciuto..
sono andata da vari ginecologi e mi hanno riferito che saro x sempre cosi..cioè sterile senza mestruazioni ma in compenso a differenza di qst soggetti che hanno questa patologia posso fare rapporti sessuali..
volevo sapere se vi è una speranza o un qualcosa x migliorare visto che ho provato anche le pillole senza successo.
ringraziandovi anticipatamente x il disturbo arrecatovi e in attesa di una cordiale risposta vostra vi saluto distintamente .. grazie
nb sono 173x69 tg 46 ed ho 40 anni attuale

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Per caso Le hanno consigliato di asportare la gonade piccolissima (probabilmente a benderella)?
Sul piano clinico, i miglioramenti che si possono ottenere sono prevalentemente locali, tesi soprattutto ad ottenere una migliore lubrificazione vaginale.
Importante è la terapia preventiva dell'Osteoporosi.
Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
grazie x la cortese attenzione... attualmente non pratico nessuna prevenzione x l'osteoporosi... pensavo che non ero soggetto a rischio..
da quanto noto non ce nessun farmaco o intervento x migliorare la situazine clinica..
volevo farmi crescere il seno con opportune farmaci o addirittura farmelo con l'intervento di chirurgia plastica .. ma ahime dagli esami dicono che ho le piastrine molto basse inizio di una anemia mediterranea..
che devo fare???? non ce nessun rimedio x migliorare la forma fisica????
ringranziandovi anticipatamente x il disturbo vi saluto distintamente
... non perdo la speranza ...

[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ogni intervento, anche quelli diChirurgia plastica e correttiva, deve passare attraverso una seria ed attenta valutazione delle condizioni fisiche e biochimiche del soggetto, onde stabilirne il rischio operatorio, che, ovviamente, non dev'essere al di sopra di un limite accettabile, pena il trasformarsi dell'atto chirurgico da atto terapeutico o diagnostico, in atto di danno jatrogeno.
Le consiglio un consulto presso uno Specialista in Chirurgia Plastica e ricostruttiva che operi in ambiente Chirurgico costituito (Ospedali, Cliniche universitarie, Cliniche private, ecc.ecc.).
Ritornando all'ovaio piccolissimo: Le hanno consigliato, per caso, la sua rimozione o no?
Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente
spiacente dottore ... non mi hanno consigliato niente ne di asportarlo ne tantomeno seguire una terapia x osteoporosi...
solo qst testuali parole ...
non ce niente da fare .. lei sara cosi x tutta la vita ...
ha un amenorrea primaria con sindrome di turner ....
grazie x le sue risposte e x la pazienza che ha nei miei confronti...
grazie x avermi rassicurato su una cosa che avevo molti dubbi ...

[#5]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non per fare terrorismo psicologico, ma insisto sull'ovaio piccolissimo (quasi sicuramente "a benderella"), lasciato in situ per così tanti anni.
Richieda un consulto "de visu" con un Ginecologo di Sua fiducia, circa l'opportunità di rimuovere per via Laparoscopica questa gonade (o entrambe se entrambe dovessero risultare simili).
E' importante.
Mi fa piacere esserLe stato, comunque, utile, come mi dice.
La saluto con estrema cordialità ed affetto.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#6] dopo  
Utente
grazie x avermi risposto dottore
volevo solo sapere il perche dovrei farmi questo intervento...
l'asportazione di entrambe le ovaie sono piccolissime..???
volevo sapere se c'era un modo x far si che un utero piccolissimo cioè infantile poteva sviluppare con farmaci o addiritttura un intervento...???
forse x lei saro' ignorante in qst materia ... ma sono molto curiosa di sapere i perche di ogni cosa..
a proposito devo fare una prevenzione x l'osteoporosi?
cordiali saluti... da federica

[#7]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
L'asportazione di ovaia disgenetiche dev'essere proposta alla paziente per il rischio di una loro degenerazione.
Far sviluppare un utero con caratteri infantili è possibile adottando una terapia ormonale per via iniettiva, nota come "schema di Ufer", ma ciò è diretto alla possibilità di avere e portare a termine una gravidanza.
La prevenzione per l'osteoporosi, la può eseguire specialmente se, dopo l'esecuzione di una MOC o di una densitometria ultrasonografica, Le si dovesse porre una diagnosi di osteopenia.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#8] dopo  
Utente
buon pomeriggio dottore,
sono ancora qui a chiedere ulteriori informazioni x il mio caso.... sindrome di amenorrea primaria
mi sono documentata un po sulla mia situazione... non trovo ahime risposte alle mie domande o meglio rimedi
ho una totale confusione tra sindrome di rokitansky sindrome di turner e agenesia mulleriana...
mi sono rivolto a piu ginecologi ma non hanno tempo a spiegarmi a quale categoria appartengo e se c'è un rimedio x sviluppare i caratteri secondari x un buon sviluppo fisico visto ke ho un arrsto di viluppo al primo stadio dovuto ad un livello di estradiolo inferiore a 4 pg/ml e non parliamo di progesterone che 1,4 Ho fatto degli esami relativi al 2008 che risultano dell anomalie cardiologiche minime sta scritto ripolarizzazione in temite infeiore non so cosa significa...Inoltre avverto forti dolori e tremori agli arti inferiori con forti crampi notturni...
E dolce sin fondo quando mi irrito o sono sotto stress avverto dolori dietro alla schiena dove vi è il rene non fa male ma batte come il cuore mi devo sedere e calmarmi
x l'osteoporosi il mio medico mi dice che è ancora presto .. ma prendo calcio e latte..
vorrei ringranziarla x la sua disponibilita e eventualmente avere un contatto x ulteriori informazioni ..
grazie di cuore by federica

[#9]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
I prima analisi, credo sia importante:
a) eseguire un cariotipo su linfociti del sangue periferico
b) eseguire una Laparoscopia
c) eseguire un'eco vaginale
d) eseguire un dosaggio di FSH-LH-E2-fT3-TSH-PRL- Testosterone totale e libero

Da questi esami, si potrebbero avere importanti risultati per porre definitivamente una diagnosi.
Ripeto la necessità, di fronte ad eventuali ovaia disgenetiche, di asportare queste ultime per il rischio concreto di degenerazione.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#10] dopo  
Utente
grazie x avermi risposto ...
farò gli esami che mi ha consigliato ...appena possibile inviero le risposte...
x togliermi le ovaie disgenetiche devo farmi un operazione mediante ricovero presso struttura pubblica giusto?
ringraziandovi anticipatamente vi saluto distintamente
grazie di tutto
il servizio online che offrite è ottimo anzi è uno dei migliori in internet secondo il mio parere siete chiari e semplici nel rispondere non con paroloni scientifici e mediche

[#11]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ribadisco il consiglio di recarsi da un Ginecologo "vero" e non virtuale per avere un colloquio chiarificatore sul da farsi.
L'asportazione delle ovaia disgenetiche dev'essere uno degli argomenti di tale colloquio.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#12] dopo  
Utente
eccomi di nuovo dottore,
buon pomeriggio grazie per essere stato molto cortese nei miei confronti.e di avermi dedicato il suo tempo..
ecco alcune domande che vorrei avere delle risposte:
1)assumendo gli estrogeno e il progesterone possso sviluppare i caratteri secondari anke se ho 42 anni attuali?
2)ho letto che chi ha ovaie a benderelle col il trascorrere del tempo se nn vengono tolte puo causare un tumore denominato gonadoblastoma sarà vero?
3)questa è la domanda piu importante per me....
nn so il perche ma ho molto rispetto per lei e il tempo che mi ha dedicato quindi vorrei un consulto di persona con lei .. ho in un certo senso la fiducia in lei ..
nn so come rintracciarla, ho letto che c'è un numero telefonico ma nn so se è quello giusto x chiamarla e avere personalmente un colloquio con tutta la mia documentazione... se si puo fare qualkosa x migliorare .. piccola speranza...
scusandomi anticipatamente vi porgo i miei saluti federica

[#13]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Posto le Sue domande:

1)assumendo gli estrogeno e il progesterone possso sviluppare i caratteri secondari anke se ho 42 anni attuali?

No. I caratteri sessuali secondari sono tali se interessano organi in fase di formazione e sviluppo. A 42 anni, per esempio, le ossa,il grasso, la laringe, le mammelle sono già ampiamente formati e non risentono più di un clima ormonale favorevole

2)ho letto che chi ha ovaie a benderelle col il trascorrere del tempo se nn vengono tolte puo causare un tumore denominato gonadoblastoma sarà vero?

Sì. Ecco perchè Le consigliavo di asportarle per via laparoscopica già prima.

3)questa è la domanda piu importante per me....
nn so il perche ma ho molto rispetto per lei e il tempo che mi ha dedicato quindi vorrei un consulto di persona con lei .. ho in un certo senso la fiducia in lei ..
nn so come rintracciarla, ho letto che c'è un numero telefonico ma nn so se è quello giusto x chiamarla e avere personalmente un colloquio con tutta la mia documentazione... se si puo fare qualkosa x migliorare .. piccola speranza...

Cara Signora, il numero telefonico è quello riportato nella mia scheda personale, se è questo ciò che vuol sapere. Però io insisto: a Napoli vi sono Colleghi bravi, umani e molto professionali cui si potrà rivolgere anche per un eventuale intervento che, da me a Solofra, le causerebbe un pò più di problemi di tipo logistico.
Ovviamente non la sto "scacciando" come paziente. Ci mancherebbe...però, mi permetto di consigliarla così' per ridurre il disconfort che un intervento in un ospedale lontanoda casa Le arrecherebbe.
Ovviamente la scelta è Sua.
Per il resto: impari ad amarsi così com'è. Con le sue piccole cose che non vanno che saranno di certo bilanciate da uno spirito dolce, sensibile, romantico come si evince dalle sue parole. Con la simpatia di una vera "napoletana d.o.c.", con l'umorismo, con la volgia di vivere, con la fede, se ne ha!

Certo, a queste cose dovrà associare un controllo medico accurato e scrupoloso, come son certo farà di già, ma è importante per Lei un corretto atteggiamento psicologico che può aiutarla nei momenti tristi e nelle situazioni difficili.

Si ami di più. Ognuno di noi è unico ed irripetibile: una sorta di piccolo tesoro che sta agli altri scoprire.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli